1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. martino954

    martino954 Nuovo Iscritto

    Ad agosto di quest'anno scade la prima annulaità di un contratto d'affitto 6+6 che abbiamo fatto lo scorso anno, appunto ad agosto.
    Io farei il pagamento della tassa usando il programma "locazioni e pagamenti successivi" dell'Ade: ecco la domanda:
    devo, oltre a versare il 2%, compilare anche qualche modulo che contenga i dati catastali dall'Ufficio affittato: a me sembra che in agosto scorso l'Agenzia che ha fatto il contratto abbia già consegnato il modulo con tali dati.
    Grazie
    Martino
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Credo che tu debba solo procedere al versamento col Mod. F23, codice 112T (annualità successive) del 2% del canone annuo, senza presentazione della ricevuta all 'AdE.
    La comunicazione dei dati catastali (col Mod. CDC) è prevista solo per :
    Il presente modello è stato predisposto per consentire la comunicazione dei dati catastali relativi a cessioni, risoluzioni e proroghe (al termine del 6° anno) dei contratti di locazione o affitti di beni immobili ai sensi dell’articolo 19, comma 15, del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78.
    http://www.confedilizia.it/Allegato2modCDC.pdf
    :daccordo:
     
  3. martino954

    martino954 Nuovo Iscritto

    OK grazie. Io solitamente non uso F23 ma il pagamento telematico per mezzo del programma Registrazione contratti e pagamenti successivi dell'Ade e poi chiedo di prelevare i soldi dal mio conto corrente con la procedura File Internet. E' lo stesso?
    Grazie ancora
    Martino
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Non l' ho mai usato ma credo che le regole siano identiche... :daccordo:
     
  5. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve, si la procedura con il File Internet ha la stessa funzionalita' , basta ricordarsi poi di stampare la ricevuta che ti appare dopo qualche giorno dal prelievo,
    Diciamo pero' che secondo me' e' una procedura piuttosto farraginosa, io la attuo ancora per i contratti commerciali che nel 2006 si sono dovuti registrare per la prima volta telematicamente (serie 3T) e pagare annualmente la tassa di registro, ma da allora per quelli nuovi (l'obbligo di utilizzare il canale internet e' solo per i possessori di oltre 100 contrati di locazione) vuoi anche per avere una data certa timbrata sul contratto li ho sempre registrati direttamente all'ufficio dell'AdE e pagato annualmente la tassa di registro con F23

    Saluti Marco ;)


    PS : se sei soggetto IVA (emetti fatture ivate relative ai canoni percepiti) la percentuale di tassa di registro e' solo del 1%
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In effetti la procedura telamatica è un po' ferraginosa però ti evita una coda all'Agenzia delle Entrate che, almeno nella mia città, è chilometrica !!! :shock:
    Allegando la ricevuta telematica al contratto hai comunque una data certa e un numero di registrazione inoppugnabile. Unica differenza è che il testo del contratto è separato dalla ricevuta.
    Il pagamento con prelievo dal conto corrente comporta il rilascio di una seconda ricevuta telematica, da stampare e tenere sempre allegata a quella di registrazione e/o dei pagamenti successivi.
     
  7. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    salve,
    direi che e' una differenza ... che fa' la differenza ;)
    in quanto per l'utilizzo di un contratto di locazione a fini legali , l'avvocato che mi segue mi ha sempre richiesto un documento con data certa (e timbratura bolli ogni 4pagine) apposta sulla parte cartacea (oltre alle firme sul bordo di ogni pagina) in modo da validarne le clausole indicate e sottoscritte dai contraenti il contratto di locazione

    Un legale conforti questa mia conoscenza .. o la metta in dubbio Grazie ...Marco ;)
     
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Direi che dal punto di vista legale l'importante è che il contratto sia sottoscritto da entrambe le parti in ogni pagina (almeno siglato su ogni pagina, più firma in calce). La registrazione telematica conferisce valore al contratto anche senza le marche da bollo e il timbro dell'Agenzia in calce. Infatti nessun giudice si è mai sognato di andare a reperire o chiedere l'originale di un contratto depositato presso l'Agenzia.
    Molti avvocati non sono molto avvezzi a queste procedure di registrazione telematica degli atti e quindi preferiscono il documento completo con timbri e bolli, ma non è che faccia la differenza.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina