• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Francesco Brunetti

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Ciao,

mi è arrivata sul mio indirizzo gmail una PEC da parte di un avvocato. Posso rispondere che non la leggo? Ha valore legale?

Non è nemmeno detto che io legga sempre tale mail e magari la potrei aver dismessa.

Ma nn è prassi mandare una raccomandata ?

Altrimenti se uno se la perde è come averla ricevuta?
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Un PEC inoltrata ad un indirizzo non altrettanto PEC non ha valore.

Fatto salvo il caso che tu abbia comunicato un tuo indirizzo personale e-mail convenzionale (non PEC) allora in questo caso "accetti" le comunicazioni al tuo indirizzo e-mail.
Ma la controparte dovrebbe dimostrare che quel indirizzo e.mail tu lo abbia comunicato come tuo
 

Excalibur

Membro Attivo
Proprietario Casa
La posta certificata ha valore di raccomandata solo se ricevuta da un'altra casella di posta elettronica certificata.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Fatto salvo il caso che tu abbia comunicato un tuo indirizzo personale e-mail convenzionale (non PEC) allora in questo caso "accetti" le comunicazioni al tuo indirizzo e-mail.
Questa è proprio una ****ata.


Posso rispondere che non la leggo?
E questa è persino peggio.

Intanto dovresti chiarire la natura della "missiva" del legale.
Un invito "bonario" od una diffida non necessariamente deve essere inviato per Raccomandata ... che eventualmente (e con necessari accorgimenti) varrà solo come conferma di avvenuta ricezione e nulla più.
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ciao,
mi è arrivata sul mio indirizzo gmail una PEC da parte di un avvocato. Posso rispondere che non la leggo? Ha valore legale?
Non è nemmeno detto che io legga sempre tale mail e magari la potrei aver dismessa.
Ma nn è prassi mandare una raccomandata ?
Altrimenti se uno se la perde è come averla ricevuta?
Dovremmo chiarire subito se la "PEC" che ti arriva ha una ragione per esserti arrivata.
Tu sai se hai delle pendenze per la quale l'avvocato ti scrive, se queste pendenze esistono le devi chiarire, pec o non pec, quindi nascondersi dietro il sapere se è legale o meno non è certo il modo migliore, a volte un legale manda una mail (il legale deve avere obbligatoriamente una "PEC") quindi la leggerei comunque, potrebbe essere una semplice cortesia per evitarti di spendere soldi per una raccomandata che ti sarebbe addebitata in un eventuale proseguo, puoi anche semplicemente fare una telefonata per chiarire l'eventuale problema, se è un sollecito di pagamento, questa "PEC" può anche non valere legalmente ma sai che hai un sospeso, se è una comunicazione che non ti interessa, puoi sempre fare un colpo di telefono e dire che non ti deve scrivere, ma non puoi ignorare una semplice mail o una certificata se devi chiarire qualche cosa, quindi, secondo il mio parere, a una qualsisi comunicazione devi sempre valutarla, come dicevo sopra se hai dei sospesi e lo sai, anche una semplice telefonata di sollecito la devi sempre chiarire, "PEC" o non pec.
Ovviamente escludo che si debba rispondere a mail di avvocati che non dicono il motivo e che scrivono da città lontane con richieste assurde, in genere sono spam che nascondono al loro interno link che ti fanno scaricare documenti strani o fatture che non hai mai legato a forniture inesistenti.
Leggi sempre e se ci sono notizie che ti riguardano non lasciarle inosservate.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Ciao,

mi è arrivata sul mio indirizzo gmail una PEC da parte di un avvocato. Posso rispondere che non la leggo? Ha valore legale?

Non è nemmeno detto che io legga sempre tale mail e magari la potrei aver dismessa.

Ma nn è prassi mandare una raccomandata ?

Altrimenti se uno se la perde è come averla ricevuta?
 

Francesco Brunetti

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Dovremmo chiarire subito se la "PEC" che ti arriva ha una ragione per esserti arrivata.
Tu sai se hai delle pendenze per la quale l'avvocato ti scrive, se queste pendenze esistono le devi chiarire, pec o non pec, quindi nascondersi dietro il sapere se è legale o meno non è certo il modo migliore, a volte un legale manda una mail (il legale deve avere obbligatoriamente una "PEC") quindi la leggerei comunque, potrebbe essere una semplice cortesia per evitarti di spendere soldi per una raccomandata che ti sarebbe addebitata in un eventuale proseguo, puoi anche semplicemente fare una telefonata per chiarire l'eventuale problema, se è un sollecito di pagamento, questa "PEC" può anche non valere legalmente ma sai che hai un sospeso, se è una comunicazione che non ti interessa, puoi sempre fare un colpo di telefono e dire che non ti deve scrivere, ma non puoi ignorare una semplice mail o una certificata se devi chiarire qualche cosa, quindi, secondo il mio parere, a una qualsisi comunicazione devi sempre valutarla, come dicevo sopra se hai dei sospesi e lo sai, anche una semplice telefonata di sollecito la devi sempre chiarire, "PEC" o non pec.
Ovviamente escludo che si debba rispondere a mail di avvocati che non dicono il motivo e che scrivono da città lontane con richieste assurde, in genere sono spam che nascondono al loro interno link che ti fanno scaricare documenti strani o fatture che non hai mai legato a forniture inesistenti.
Leggi sempre e se ci sono notizie che ti riguardano non lasciarle inosservate.
questo intervento non aggiunge nulla. Qua la domanda non è se ci vogliamo tutti bene ma è legalmente valido mandare una PEC ad un indirizzo email normale? può valere anche come diffida? Se tale mail privata non è presidiata come fa chi l ha inviata ad avere la certezza che è stata letta. Che poi tutto si possa chiarire con una telefonata lo si sa dal buon senso comune
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
questo intervento non aggiunge nulla. Qua la domanda non è se ci vogliamo tutti bene ma è legalmente valido mandare una PEC ad un indirizzo email normale? può valere anche come diffida? Se tale mail privata non è presidiata come fa chi l ha inviata ad avere la certezza che è stata letta. Che poi tutto si possa chiarire con una telefonata lo si sa dal buon senso comune
Qui non è "volemosi tutti bene", hai chiesto che valore ha una PEC, dalle tue righe sembra, o almeno, dai l'impressione, di voler evitare contatti con il mittente, semplicemente io ho detto la mia, contrasta con al tua? lo devi sapere tu, a volte si spedisce un a mail per velocizzare le questioni, altre volte per un risparmio di qualche €, poi ognuno interpreta questi passaggi a modo proprio.
come ti hanno scritto sopra, la PEC da la data e l'ora che viene spedita, se tu hai una mail che non controlli non è affar di chi spedisce ma tuo, non conosco il motivo della mail e non lo voglio conoscere ma se qualcuno ti scrive, se non è spam, un motivo ce l'ha e quindi chiarisci, pec o non pec, alza la cornetta e chiama, se ha un motivo lo chiarisci se non lo ha lo mandi a XXXXXXXXX e esponi le tue ragioni e poi gli chiedi di scriverti su carta.
Io rispondo sempre a tutti, a volte con gentilezza ma il più con frasi che non posso scrivere, il sunto del mio intervento significava proprio come intendo la regolarità delle comunicazioni, io, privato e pensionato, mi sono fatto la "PEC" prprio per evitare di dilungarmi su comunicazioni che possano avere dei dubbi su ricezioni o altro.
Infine, non credo che un avvocato scriva tanto per perdere tempo, qualcuno lo avrà incaricato e quel qualcuno ha dei sospesi verso di te, quindi è tuo interesse, legale o meno, conoscere i fatti.
 

Francesco Brunetti

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Qui non è "volemosi tutti bene", hai chiesto che valore ha una PEC, dalle tue righe sembra, o almeno, dai l'impressione, di voler evitare contatti con il mittente, semplicemente io ho detto la mia, contrasta con al tua? lo devi sapere tu, a volte si spedisce un a mail per velocizzare le questioni, altre volte per un risparmio di qualche €, poi ognuno interpreta questi passaggi a modo proprio.
come ti hanno scritto sopra, la PEC da la data e l'ora che viene spedita, se tu hai una mail che non controlli non è affar di chi spedisce ma tuo, non conosco il motivo della mail e non lo voglio conoscere ma se qualcuno ti scrive, se non è spam, un motivo ce l'ha e quindi chiarisci, pec o non pec, alza la cornetta e chiama, se ha un motivo lo chiarisci se non lo ha lo mandi a XXXXXXXXX e esponi le tue ragioni e poi gli chiedi di scriverti su carta.
Io rispondo sempre a tutti, a volte con gentilezza ma il più con frasi che non posso scrivere, il sunto del mio intervento significava proprio come intendo la regolarità delle comunicazioni, io, privato e pensionato, mi sono fatto la "PEC" prprio per evitare di dilungarmi su comunicazioni che possano avere dei dubbi su ricezioni o altro.
Infine, non credo che un avvocato scriva tanto per perdere tempo, qualcuno lo avrà incaricato e quel qualcuno ha dei sospesi verso di te, quindi è tuo interesse, legale o meno, conoscere i fatti.
Non penso che aiuti a capire le implicazioni legali semplicemente dicendo leggi e rispondi. Non serve
 

Francesco Brunetti

Membro Ordinario
Proprietario Casa
È una domanda "retorica"?

Ti risulta esista Legge che. ponga divieto?

Le risposte non sono fraintendibili.
Si condivido domanda sbagliata. La domanda corretta, ma mi ha già risposto Nemesis è "l'invio da una casella PEC ad una posta elettronica ordinaria, garantisce per il mittente la certezza dell'invio ad un indirizzo attivo, e la lettura?" Mia posizione è no, come minimo per il fatto che non può essere garantito che tale indirizzo seppur comunicato inizialmente sia effettivamente ancora attivo e presidiato. Tutto qua
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Si condivido domanda sbagliata. La domanda corretta, ma mi ha già risposto Nemesis è "l'invio da una casella PEC ad una posta elettronica ordinaria, garantisce per il mittente la certezza dell'invio ad un indirizzo attivo, e la lettura?" Mia posizione è no, come minimo per il fatto che non può essere garantito che tale indirizzo seppur comunicato inizialmente sia effettivamente ancora attivo e presidiato. Tutto qua
Tra l'altro ti sei dimenticato che io posso creare una email col tuo nome e cognome e un suffisso randomico, e chi garantisce che sei tu?
Secondo me ti stai facendo troppi problemi.
Ignora la mail e quando ti diranno di averla spedita, farai presente che gmail offre un servizio gratuito a chiunque senza riconoscimento dell'identità, e che non sei il titolare di quella casella.
Salvo naturalmente che tu abbia precedentemente messo per iscritto che lo sei.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Ripeto, io tra 5 minuti mi posso creare francesco.brunetti.sbrequek chiocciolina gmail punto com, mettergli nome = francesco, cognome = brunetti, e poi se mi scrive il tuo avvocato mi faccio 4 grasse risate.
Ma ancora ci sono avvocati che scrivono a caselle gmail comunicazioni ufficiali?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto