• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
ciao buona domenica,stiamo discutendo in famiglia su chi compete l'assicurazione per danni a terzi di un appartamento affittato,al locatore o al conduttore? oppure ci sono rami a carico dell'uno e dell'altro? grazie :D
 

Gatta

Membro Attivo
Re: Per danni a terzi paga l'assicurazione del locatore o del co

Occorre un distinguo nel senso che lo stipulare la polizza non è in questi casi obbligatorio.
Trattasi di polizza facoltative. Che peraltro prudenza consiglia di accendere.
Il proprietario dell'appartamento godrà senz'altro della polizza condominiale RCFabbricato che concerne i danni che il fabbricato e le sue parti strutturali possono procurare a terzi:esempio scolastico è quello della tegola che si stacca dal tetto.
La responsabilità del conduttore,invece, concerne i danni che egli può procurare a "terzi"dalla conduzione dell'appartamento (bimbo che fa cadere il vaso dalla finestra con lesioni a carico del passante,acqua fatta traboccare con relativo allagamento al piano sottostante..).E',quindi,consigliabile (mi permetto di dire "necessario") stipulare una polizza RCCapofamiglia che "copre" con importo modesto tutta una serie di danni che possono verificarsi nell'ambito della "vita privata".Sono anche inclusi i danni da attività sportive (a livello amatoriale),dalla proprietà di cani,gatti eccetera eccetera.
Pertanto,se non è stato fatto,consiglio alla "studentessa" di provvedere a quanto suggerito.
A disposizione.
Gatta
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
:daccordo: Gatta.
Trovo la polizza del capofamiglia una dei prodotti assicurativi più economici ed a "largo spettro" che ci siano.
Personalmente, da quando ho lasciato casa dei miei genitori, circa 25 anni fa, sia prima quando ero in affitto che adesso che sono proprietario, ho sempre avuto tale polizza (e purtroppo mi è anche servita).
 

Gatta

Membro Attivo
Caro Jrogin,mi fa piacere che condividi.
Come ben precisi,non solo è un prodotto economico,ma con una garanzia vastissima o come dici Tu con termine tecnico "a largo spettro".
Ho avuto moltissimi casi in cui gli assicurati si sono....salvati da richieste di danni molto consistenti,che avrebbero procurato loro un sensibile nocumento economico se non avessero avuto questa "copertura".
Lieto dell'incontro.
Gatta
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto