1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Buongiorno.
    Il mio problema è che al piano di sopra abita una ragazza che suona il pianoforte dalle 18.00 alle 19.30.
    Il suono è insopportabile.
    Ho letto su vari forum che i musicisti di condominio hanno il piu delle volte perso le cause e hanno dovuto o insonorizzare la stanza o utilizzare le cuffie. E sono proprio i pianisti quelli che hanno perso sempre le cause.
    Posso avere allora qualche speranza che la pianista del piano di sopra venendo a conoscenze di tutte queste sentenze inizi a utilizzare anche lei le cuffie?
    Grazie.
    Attendo risposte!
     
  2. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Sul punto esistono diverse sentenze più o meno univoche.
    Ti segnalo per tutte questa:
    "Cassazione Civile, Sentenza 3/8/2001 n° 10735
    L'uso del pianoforte all'interno di un appartamento inserito in un edificio condominiale può essere vietato quando le immissioni sonore superano il limite della normale tollerabilità e disturbano le normali attività, materiale e intellettuali, che normalmente si svolgono in un appartamento a uso abitazione in quanto finiscono per limitare il diritto di proprietà degli altri condomini."
    Pertanto in primis esaminerei il regolamento condominiale per appurare che cosa si stabilisce sul tema.
    In secundis tenterei in via bonaria di convincere la pianista ad adottare qualche misura per ridurre e/o eliminare il disturbo (insonorizzazione o suonare in cuffia).
    In tertiis affronterei un contenzioso con tutto quel che segue (spese,esito imprevisto lite e guasto rapporti).
    Auguri da
    Gatta
     
    A meri56 piace questo elemento.
  3. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Grazie Gatta per la risposta. Di questa sentenza ne ho gia sentito parlare e anche di altre sempre contro i pianisti. Il regolamento di condominio non dice nulla in merito agli strumenti musicali. Però io ho letto che le leggi superano il regolamento. Cmq secondo me la causa la vincerei.Tu che pensi?
     
  4. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Un G.d.P.fonderebbe il suo convincimento su svariati elementi tra cui il regolamento,la "tollerabilità dei rumori" (eventuali perizie) etcetera.
    Tutto ciò comporterebbe dei costi ed un esito negativo ti costerebbe,oltre a farti perdere la...faccia.
    Nel mio parere (in secundis) ho suggerito la via bonaria.
    Poi ognuno è libero di agire come ritiene chè il sottoscritto non è il depositario della verità,ma un modesto interprete della legge.
    Auguri comunque.
    Gatta
     
  5. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Ma allora tu sei un avvocato?
     
  6. cichi

    cichi Membro Junior

    Salve sono un avvocato -diplomato in pianoforte , quindi vorrei dare il mio modesto contributo.
    Concordo perfettamente sulla difficoltà di accertare la normale tollerabilità, che, in quanto soggettiva, potrebbe dare luogo a svariate interpretazione ed essere suscettibile di altrettante valutazioni.
    Da pianista posso dire che l'orario 18.00 - 19, 30 mi sembra un orario molto ragionevole per suonare e questo, on corso di causa, avrebbe il suo peso. Sicuramente diverso sarebbe se suonasse prima delle 16, 00 e dopo le 20, 00.
    Saluti.
    Francesco.
     
  7. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Ma allora perché in moltissimi forum di discussione leggo che molti pianisti sono stati costretti a porre dei rimedi al suono del pianoforte?E queste sentenze riguardano pianisti che suonano anche tra le 18.00-19.30
    I musicisti stessi si lamentano di non poter suonare liberamente in condominio!
    E ora invece voi mi dite che perderei la causa?
    Da notare che io vivo in una via chiusa che si affaccia su un parco.
     
  8. marcella

    marcella Membro Attivo

    Se vuoi, chiedo al mio vicino, peraltro avvocato, di prestarti la sua chitarra elettrica che quasi giornalmente suona al mattino prima di andare a lavorare... (ore 08.00-09.00a.m.)!!!!! :sorrisone:
    Anche io sono d'accordo con Gatta, parlerei con il vicino per sapere se ci sono accorgimenti che lui può adottare. In base alla sua risposta e al suo atto di volontà, poi penserei se andare giù per le brutte o meno. Andare per avvocati, oltre che dispendioso economicamente, è sempre molto deleterio per la pacifica convivenza con il vicinato.
    Da notare, che se abiti in un condominio, sicuramente qualcuno (a cui il piano non dà fastidio) si coalizzerà con il tuo vicino, e insieme ti renderanno la vita più difficile, come è già successo ad una mia amica (per una questione di animali)... Ne vale la pena?
     
  9. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Ho capito quello che Voi mi dite ma mi chiedo come mai in altri forum dicano tutti esattamente il contrario.
     
  10. marcella

    marcella Membro Attivo

    Perchè probabilmente ci sono delle attenuanti e/o varianti che determinano una o l'altra scelta... La scelta giusta, in questo caso è il buon senso, considerando che l'orario che tu citi non è assolutamente tra quelli vietati, mentre il volume, a quanto tu dici, supera di gran lunga la soglia di sopportazione, che, come ti hanno già detto alcuni esperti in materia, non è valutabile e neppure si può provare, per cui ogni tentativo di causa appare oltre che nullo, anche controproducente.
    Devi solo tirar fuori tutto il tuo savoir faire, affinchè il vicino pseudo artista, si renda conto che spacca i... timpani e che trovi insieme a te un accorgimento tale da soddisfare entrambi.
    Se, dopo alcuni tentativi in via bonaria, non potrai fare a meno di inveire per iscritto contro di lui, fallo con dei testimoni accuratamente scelti, come per esempio i vigili a cui chiederai consiglio per procedere ad una diffida o quant'altro.
    ;)
     
    A meri56 piace questo elemento.
  11. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Sempre molto equlibrata la Marcella,non c'è che dire.
    Non sono un esperto,ma mi risulta che alcune case vendano i pianoforti con un optionali,vale a dire un silenziatore. Questo ti sempiificherebbe la vita e manterrebbe buoni i rapporti col vicinato.
    Che poi in altri forum ti dicano il contrario,lascia perdere questo è il ......Forum migliore!!
    Gatta
     
  12. marcella

    marcella Membro Attivo

    Eh eh! E' vero! Questo forum è il migliore!!!
    Grazie Gatta per il complimento, ma io di equilibrato conosco solo le ruote della mia auto quando vado dal gommaio! :risata:
     
  13. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Si sì. Nessuno dice che questo forum non sia uno dei migliori, però c’è anche da dire che su internet ho trovato molti articoli di giornale in cui professori di conservatorio si lamentavano perché a molti studenti è stato vietato di suonare in casa se non utilizzavano particolari accorgimenti.
    E questo riguarda ragazzi che suonano anche in orari consentiti.
     
  14. marcella

    marcella Membro Attivo

    Sì, però pensiamo anche agli altri, al vicino che vuole riposare, a quello che vuole guardarsi la TV in santa pace, a quello che lavora da casa e deve parlare al telefono con il proprio cliente, a quello che deve studiare e vuole concentrarsi, a quello che dopo una giornata di lavoro caotico rientra a casa e vuole gustarsi la tranquillità di cui ha pieno diritto...
    Insonorizza la stanza e vedrai che tutto andrà bene. :fiore:
     
  15. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Allora è come penso io!
    Non si tratta di orari. Ma è una questione di decibel.
    E’ per questo che su internet tutti dicono che molte sentenze sono contro i pianisti.
    5 decibel di fondo sono semplici da superare.
    Io ho letto tantissimi articoli in cui si dice che per i pianisti è meglio fare degli accorgimenti per diminuire il suono del pianoforte piuttosto che andare in tribunale e perdere!
    Se uno vuole suonare non deve mica obbligare gli altri a sentirlo!
     
    A doria piace questo elemento.
  16. stanberry

    stanberry Nuovo Iscritto

    Ma hai mai provato a parlaci per convincerla ad usare le cuffie o ad insonorizzare la stanza?Per ottenere una vittoria devi comunque dimostrare che il rumore dia fastidio non solo al singolo (tu) ma ad un numero più elevato di persone.
     
  17. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Si ho provato a parlarci ma niente!
    Cmq che io sappia serve solo un condomino per intentare la causa secondo l'articolo 844 del codice civile.
     
  18. angela83

    angela83 Nuovo Iscritto

    Beh?!
    Nessuno interviene piu a questa discussione?
     
  19. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Cara Angela,su questo tema si è scritto tanto.
    E poichè "repetita non juvant",mi permetto rimandarti a quanto è riportato sui link sottostanti.
    Ciao.
    Gatta
     
  20. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Quando i rumori e gli schiamazzi devono essere considerati penalmente sanzionabili? Esiste un parametro obiettivo di riferimento?

    La risposta ci giunge da una recente pronuncia della Suprema Corte di Cassazione. Nel caso di specie ad essere sottoposti al vaglio del giudice penale erano i rumori provenienti da un bar (più nello specifico la musica ascoltata ad alto volume e gli schiamazzi provenienti dall’esercizio commerciale).

    Secondo la Corte regolatrice “ il riferimento imposto dall'art. 659 c.p., comma 1, non è già al superamento di un limite di legge, ma a criteri di normale sensibilità e tollerabilità, in un determinato contesto socio-ambientale” (Cass. 9 giugno 2010 n. 24503). Nel caso di specie, dunque, chiosano i giudici di piazza Cavour, “non aveva quindi rilevanza specifica, ai fini di una corretta decisione, conoscere con precisione quanti decibel i rumori raggiungessero” (Cass. 9 giugno 2010 n. 24503).

    La discrezionalità del giudice nella valutazione del comportamento penalmente rilevante appare, dunque, ampia.

    tratto da articolo dell' avv. Giuliano Gallucci
    :daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina