1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. anca

    anca Nuovo Iscritto

    salve a tutti!
    il progettista della nostra futura casa ci ha chiesto se preferiamo l'intonaco di calce o di cemento...
    oltre ad essere un po' più caro, quello di calce sembra essere molto più salutare.
    qualcuno ne sa qualcosa?
    grazie delle vostre risposte!!
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    per quanto mi riguarda il costo dovrebbe essere al contrario, quello in calce costa meno di quello in cemento, essendo all'esterno ti consiglio quello in cemento, ciao
     
  4. cristianorossi

    cristianorossi Membro Ordinario

    Professionista
    Allora, premetto che io faccio il progettista e non mi sognerei mai di mettere il mio cliente nella condizione di sciegliere il tipo di intonaco da applicare (e poi è interno o esterno?) e men che meno tra la calce ed il cemento. Solo se il mio cliente ha un'ottima conoscenza dei materiali posso affidargli la scelta (sempre da me assistita) dell'intonaco altrimenti (la stragrande maggioranza) i clienti si affidano alla mia competenza. L'intonaco di calce è l'ideale sia per l'esterno che per l'interno, presenta un ottimo fattore di traspirabilità molto basso, un migliore trasmittanza termica rispetto al cemento ed è un prodotto meno impattante ecologicamente. L'intonaco di cemento (malta bastarda in gergo) è quello di calce integrato da alcune parti di cemento, tale integrazione provoca un notevole indurimento del prodotto a scapito di un pessimo fattore di traspirabilità e di trasmittanza termica. Altra nota di favore alla calce è il fattore igrometrico che (in piccole dosi) equilibria l'umidità interna dei locali e dei muri se presentano umidità (sempre in piccole dosi) di risalita. I costi sono uguali per tutti e due i prodotti, anche se qualche azienda cavalca l'onda della moda dei prodotti naturali e sani aumentando il prezzo della malta di calce. Concludendo, il cemento è nato per le costruzioni di ossatura portante (fondazioni, solai e pilastri) e non per gli intonaci (grave errore il suo utilizzo in questa fase), la calce è nata per gli intonaci e le murature portanti. L'invenzione di mescolarli si è scoperta nella maggior parte dei casi una ciofecata andando a creare più danni che vantaggi.
    Riconcludendo no intonaci di cemento, si intonaco di calce esente da cemento (anche una minima parte ne compromette le caratteristiche).
    Se hai bisogno di altre news ci si vede quì.

    Ciao
    Cristiano
     
    A onesense, anca e doria piace questo elemento.
  5. totu paladini

    totu paladini Nuovo Iscritto

    Grazie cristiano. Stavo per scrivere le stesse cose, pur non avendo le tue competenze. Condivido ogni sillaba per esperienza diretta. Ciao. Totu
     
  6. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anch'io, nel mio piccolo, condivido pienamente quanto scritto da Cristiano
     
  7. mtr

    mtr Membro Attivo

    Oltre a condividere cristiano, aggiungo che al giorno d'oggi ci sono specifiche normative energetiche che indirizzano quasi obbligatoriamente gli interventi, cioè il tipo e la scelta dei materiali.
    Anche io sono progettista e anche certificatore energetico (si mette tutto al maschile...) dunque fossi in te valuterei l'ipotesi di scaricare il Professionista' che ti eegue i lavori, visto che sta impostando il discorso in un modo che definire 'barbaro' è poco.
    Ci sono specifiche verifiche da eseguire, da decenni si ragiona in termini di diffusione del vapore.. specie poi in costruzioni nuove.
    Quindi: la legge obbliga al rispetto di parametri energetici specifici e questo bypassa a piè pari il discorso.
     
    A cristianorossi e anca piace questo messaggio.
  8. anca

    anca Nuovo Iscritto

    grazie mille a tutti!!!!!!!!!!!!
     
  9. Il medico della casa

    Il medico della casa Membro Attivo

    Ciao Anca io valuterei la possibilità di applicare un intonaco a base di calce pozzolanica, che ha i pregi del base calce, cioè traspirabilità, isolamento ecc, ma è resistente quanto l'intonaco a base cemento. Io ho proposto ed usato questi prodotti in un restauro conservativo dove l'intonaco aveva funzione strutturale(!). L'Architetto che in passato insegnava negli Stati Uniti non conosceva la tecnica, ma poi la ha decisamente apprezzata. Se opportunamente calcolato, un intonaco come quello descritto può essere utilizzato come rinforzo antisismico, anche nei monumenti.
    Ho detto tutto.
    Se hai bisogno scrivi pure.
    Saluti
     
    A doria piace questo elemento.
  10. totu paladini

    totu paladini Nuovo Iscritto

    grazie al medico della casa. La calce pozzolanica si può trovare anche nei forni dove si trasformano le pietre calcaree in calce? In Puglia ci sono ancora questi forni a forma di trulli a Surbo (LE) s. Vito Ostuni Carovigno (BR) per citare alcuni posti di lavorazione. Grazie. ciao Totu
     
  11. Il medico della casa

    Il medico della casa Membro Attivo

    Ciao Totu, io ho usato l'Albaria Struttura della BASF CC, perchè aveva il valore certificato in riferimento alla resistenza meccanica. So per certo che anche Mapei ed altri produttori si stanno orientando su prodotti simili, è probabile che tu possa trovare materiali analoghi anche da produttori locali. Scaricati da internet la scheda tecnica del materiale che ti ho indicato, e verifica la corrispondenza dei valori con gli altri materiali a confronto.
    Se hai bisogno fammi sapere.
    Ciao
     
  12. cristianorossi

    cristianorossi Membro Ordinario

    Professionista
    Un intonaco pozzolanico premiscelato è prodotto dalla M.G.N. di Schio (VI).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina