1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Un caso complesso che propongo al forum.
    Un contratto di locazione commerciale in cui il locatore è un privato ed il conduttore una società.A fine contratto il locatore comunica al conduttore che non gli rinnoverà il contratto stesso e di conseguenza avrà l'onere della penale delle 18 mensilità, previste in questi casi.La domanda è questa:Come saranno fiscalmente assoggettate le cifre versate a titolo di penale? il locatore le potrà detrarre? C'è l'IVA? La società conduttrice le dichiarerà nei redditi?grazie
     
  2. simo

    simo Ospite

    ciao ralf.dovrebbe essere così :D il locatore versa le mensalità previste a titolo di penale oltre all'IVA essendo il conduttore una società.il locatore metterà in detrazione nella prossima dichiarazione dei redditi quanto versato ad esclusione dell'IVA.Il conduttore,società,dovrà considerare la cifra percepita a titolo di penale come reddito.E' inteso che è una mia interpretazione, per cui se qualche esperto dell'argomento avesse da fare osservazioni sarebbero gradite :ok:
     
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Re: Quale rilevanza fiscale ha la penale per delle 18 mensilità

    Se ho capito bene il locatore è un privato e quindi quando renderà le 18 mensilità non emetterà fattura, come d'altronde non emetteva fattura quando richiedeva il canone. Canone da privati sono senza IVA.
    Da un punto di vista pratico, non percepirà il canone per gli ultimi 18 mesi, di conseguenza facendo una cessazione di contratto, non avrà rilevanza reddituale. Diversamente se il contratto è già terminato, il locatore dovrà sborsare le 18 mensilità, un fiscalista ci dirà come e se detrarre tale spesa, mentre il conduttore dovrà dichiarare una specie di plusvalenza.
    Ora maleditemi se ho detto corbellerie.
    Adriano Giacomelli
     
  4. Il canone non è assoggettato ad IVA, dato che il locatore è un privato. Il locatore dovrà incassare regolarmente il canone fino alla fine del contratto, poi restituire 18 mensilità dell'ultimo canone percepito. Il locatore porterà in deduzione dal proprio reddito l'indennità pagata al conduttore, che a sua volta la dovrà dichiarare come reddito. Ciao
     
    A Fiorefeifellafa e trionfale piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina