• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

albertodellorso

Membro Attivo
tranquilli, tutto risolto, stato dal notaio nel pomeriggio, mercoledì mia sorella mi dona le 3 quote che mi spettano, quindi saranno 4 quote a me e 4 a lei, 1 quota rimane agli eredi, che ancora oggi non hanno ancora accettato l'eredità, ma che di fatto la quota è dell'EQUITALIA, a loro rimane solo l'intestazione della quota, alla morte di mia madre (il più tardi possibile anche se bisogna essere realisti). Quindi alla morte di mia madre l'unica cosa da fare se gli eredi non vorranno saldare l' Equitalia ( il debito e molto superiore al valore di 1 quota), sarà quella di cercare un accordo con Equitalia per pagare noi il debito (se ne varrà la pena) ma solo dopo rinuncia dei due eredi. Il notaio ha cosi suddiviso la quota di mio fratello : 37% alla vedova, 37% al 1° figlio e il 37% al secondo figlio. Non avendo ne io ne mia sorella l'intenzione di rivendere l'abitazione di mia madre…….lasceremo le cose cosi come stanno,.
Sei sicuro che il Notaio vi abbia detto tutto?
Comunque, se i figli e coniuge di tuo fratello deceduto, non dovessero accettare l'eredità a causa dei debiti con EQUITALIA, l'eredità giungerà a voi ( 10 anni dalla morte del fratello deceduto per l'accettazione o la rinuncia ), e a questo punto, VOI dovete eventualmente accettarla con Beneficio di Inventario, tenendo così separato cio che proviene dall'accettazione del bene ereditato per rinuncia, dal proprio patrimonio.
Comunque, i figli del fratello deceduto " si sono solo fatti vivi con lettera di avvocati in occasione della morte di mio fratello adducendo che fanno parte dell'asse ereditario" di fatto hanno comunque accettato l'eredità nel buono e nel cattivo.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Comunque, i figli del fratello deceduto " si sono solo fatti vivi con lettera di avvocati in occasione della morte di mio fratello adducendo che fanno parte dell'asse ereditario" di fatto hanno comunque accettato l'eredità nel buono e nel cattivo.
io interpreto questo passo come: "non abbiamo fatto la successione di ns padre (probabilmente rinunceremo o lasceremo trascorre 10 anni senza accettare la sua eredità) ma rimaniamo chiamati all'eredità, per rappresentazione, sui beni di nostra nonna, vostra madre."
Per questo motivo quando questa morirà è probabile che si facciano avanti per avere la parte di loro spettanza; una volta scoperto il giro di donazioni chiederanno la loro collazione.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
una volta scoperto il giro di donazioni chiederanno la loro collazione
Concoirdo ...ma c'è un problemino:
1-in primis se intendono chiedere l'eredità in sostituzione del padre...si ritroveranno il vecchio debito con Equitalia
2-sarà da capire se quanto potranno recuperare con riduzione/collazione sarà sufficente per coprire tale debito.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
stato dal notaio nel pomeriggio, mercoledì mia sorella mi dona le 3 quote che mi spettano, quindi saranno 4 quote a me e 4 a lei, 1 quota rimane agli eredi,
Assurdo "giro" di donazioni che prima o poi potrebbero far emergere problemi.

Sulle doti matematiche di notaio o tue hanno già sollevato la questione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

di far cambiare (Sostituire) la la foto con questa del cagnolino, x variazione dei presenti
Alto