• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.
    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Frak82

Membro Junior
Proprietario Casa
Salve a tutti,
Oggi leggendo il catasto mi sono accorto che la rendita catastale di un palazzo ha in egual misura le rendite degli appartamenti e delle mansarde.... come si spiega il tutto? I metriquadrati sono uguali... la mansarda è abitabile al 60% perche le aree non sono tutte calpestabili. E possibile che la rendita sia uguale?
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
E possibile che la rendita sia uguale?
La rendita catastale viene calcolata per gli appartamenti in base alla classe di appartenenza, e secondo un coefficiente stabilito per ogni località o zona, moltiplicato per il numero di vani di ogni unità immobiliare.
Per ogni locale viene contato un vano, o meno, a seconda della funzione del locale stesso : ad esempio, le camere entro i 20 mq equivalgono ad un vano, i bagni ad 1/3 di vano. I locali camere , soggiorni o cucine vengono contati più di un vano se superiori ai 20 mq.
Se ci sono più camere, più piccole, ci sono più vani catastali a parità di mq.
 

Frak82

Membro Junior
Proprietario Casa
Scusate una cosa, ma il cacolo delle rendite catastali non è affidato all'Agenzia delle Entrate? Quindi se i calcoli non sono esatti stare pagando di più di IMU? Potrei farlo ricalcolare in qualche maniera?
 

griz

Membro Storico
Professionista
Scusate una cosa, ma il cacolo delle rendite catastali non è affidato all'Agenzia delle Entrate? Quindi se i calcoli non sono esatti stare pagando di più di IMU? Potrei farlo ricalcolare in qualche maniera?
in realtà dipende dall'epoca dell'accatastamento, da circa 30 anni (non ricordo esattamente da quando) le rendite vengono proposte dal tecnico che redige la pratica e solo raramente vengono modificate d'ufficio
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Quando fino agli anni '80 l'accatastamento veniva presentato disegnando la vecchia planimetria millimetrata Mod. B (Nuovo Catasto Edilizio Urbano), si fornivano anche i dati sul numero dei vani o accessori, il catasto assegnava la categoria e la consistenza di conseguenza. Evidentemente i vani sono stati dichiarati tali, con l'altezza regolamentare, anche se non fosse omogenea.
 

Frak82

Membro Junior
Proprietario Casa
Voi mi consigliereste di provare a fare una rivalutazione catastale, non è che si rischia di vedere i valori aumentati invece che diminuiti?
 

griz

Membro Storico
Professionista
Voi mi consigliereste di provare a fare una rivalutazione catastale, non è che si rischia di vedere i valori aumentati invece che diminuiti?
direi che si potrebbe fare, la pratica va supportata de una relazione dettagliata, se le categorie catastali dell'immobile sono omogenee difficilmente l'ufficio contesterà l'attribuzione di classamento proposta, senti il parere di un tecnico sufficientemente esperto
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

AlbertoMG ha scritto sul profilo di Daniele 78.
ciao , in una risposta ad un quesito sui parcheggi per attività commerciali hai scritto che, se non ci sono, è necessario prevedere parcheggi in progetto anche in caso di completa ristrutturazione, nel caso particolare da magazzino a mostra mobili. Per favore potresti darmi un riferimento normatvo? Grazie , un saluto
Buonasera a tutti,se viene rifatta la facciata ,130.000 euro,,con maggioranza,ma non viene istituito il fondo cassa lavori straordinari, stabilito un rimborso di 5000 euro circa tra marzo e novembre......ma è normale...tutto a norma?
Grazie a chi mi può rispondere
Alto