• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
A me invece è capitato il caso di un grande appartamento che internamente era già stato diviso in 2 bilocali, con 2 cucine. Il proprietario locava 2 porzioni di immobile. Quelle situazioni borderline.
Finché è stato questione di prender residenza, nessun problema, quando poi un inquilino ha voluto avviare una pratica di ricongiungimento familiare, proprio nel periodo per fortuna in cui il proprietario stava regolarizzando la situazione attuando un frazionamento, quindi creando 2 unità, abbiamo dovuto attendere che le pratiche fossero presentate in comune e passassero i 30 giorni di silenzio assenso, per poter avere:
2 unità indipendenti
2 civici ognuno locato a una persona diversa
1 pratica ricongiungimento portata avanti su uno solo dei 2 civici
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
2 unità indipendenti
2 civici ognuno locato a una persona diversa
Quindi, se capisco bene, ai due appartamenti che derivano dal frazionamento di quello unico che esisteva prima, sono stati attribuiti numeri civici diversi.
Ma esistono anche due ingressi indipendenti su strada?
Oppure l'ingresso del palazzo è uno solo?

Nel secondo caso (unico ingresso di uno stabile composto da più unità immobiliari indipendenti) nel mio Comune il numero civico è unico per ogni appartamento, senza assegnazione di numeri interni.
Tipo: via Roma n. 10 per tutti gli appartamenti di quel palazzo. Non n. 10/1 - n. 10/2 - ecc.
 

S.c.

Nuovo Iscritto
Conduttore
Quindi, se capisco bene, ai due appartamenti che derivano dal frazionamento di quello unico che esisteva prima, sono stati attribuiti numeri civici diversi.
Ma esistono anche due ingressi indipendenti su strada?
Oppure l'ingresso del palazzo è uno solo?

Nel secondo caso (unico ingresso di uno stabile composto da più unità immobiliari indipendenti) nel mio Comune il numero civico è unico per ogni appartamento, senza assegnazione di numeri interni.
Tipo: via Roma n. 10 per tutti gli appartamenti di quel palazzo. Non n. 10/1 - n. 10/2 - ecc.
Io ho sempre abitato in città...ed in ogni casa che ho cambiato,all ufficio anagrafe mi veniva chiesto numero civico (portone) e numero dell interno e di conseguenza riportato cosi sui documenti....per questo sono dubbiosa
 

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
Quindi, se capisco bene, ai due appartamenti che derivano dal frazionamento di quello unico che esisteva prima, sono stati attribuiti numeri civici diversi.
Ma esistono anche due ingressi indipendenti su strada?
Sì, in realtà la casa aveva già 2 civici, anzi 3, perchè è all'angolo fra 2 strade e ha 2 ingressi da una parte e uno sull'altra, quindi aspettavamo praticamente solo una riconferma dello stato esistente.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
la casa aveva già 2 civici, anzi 3
Allora è normale che vi sia l'assegnazione di più interni.
Qui, ad esempio, se il palazzo ha un portoncino di ingresso al n. 10 e un portone passo carraio per entrare in cortile, il portone assume la numerazione 10/A.
 

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
Da noi ci sono quartieri interi con tutti i civici (non A, ma proprio numeri consecutivi) attribuiti a tutti i garage.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto