Sjlvia

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Sono proprietaria di una casa che al piano terra ha cucina, soggiorno, camera e bagno; al primo piano un'altra cucina, soggiorno, bagno e al secondo due camere con bagno. Gli impianti (metano, acqua, energia elettrica) sono però comuni, così come l'entrata. Per decenni è stata abitata da due nuclei familiari (prima la mia famiglia ai piani superiori e mia madre al piano terra, poi due coppie amiche tra loro che si dividevano i consumi in base ai mq.) e da alcuni anni è disabitata. Avevo incaricato un tecnico per valutare la possibilità del superbonus 110, ma i tempi per le singole sono molto stretti e mi chiedevo se fosse possibile dividerla subito in due unità senza grosse spese (quindi senza dividere per il momento gli impianti); questo per avere più tempo prima della scadenza dell'agevolazione fiscale, ma anche nell'ottica di mantenere poi la divisione permettendomi di affittare con maggiore facilità.
Secondo voi è possibile, o è necessario obbligatoriamente separare gli impianti per poter farlo?
 

Sjlvia

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Per avere due unità indipendenti, gli impianti devono essere separati.
Grazie per il tuo parere.
Il mio ragionamento si basava sul fatto che i Condomini a volte hanno impianti comuni, pur essendo più unità; e inoltre so che in alcuni Comuni stanno chiedendo, per poter avere stati famiglia separati, di abitare in appartamenti catastalmente separati per cui a molti tocca separare quelle che precedentemente erano abitazioni singole (anche se di fatto utilizzate da due nuclei) ... per cui speravo che avendo due reparti giorno fosse possibile farlo.
Se avessi potuto dividere urbanisticamente e catastalmente in due appartamenti l'abitazione oltre ad avere più tempo per eseguire i lavori, avrei avuto anche dei massimali maggiori e questo mi avrebbe permesso di dividere gli impianti grazie ai lavori (parlo in particolare per il riscaldamento) per mantenere anche successivamente due unità. Con il massimale previsto per una singola non riesco ad avere capienza per fare i due impianti separati; pazienza, sistemerò da singola (un reparto giorno e 4 camere) sperando di riuscire entro l'anno.
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Il mio ragionamento si basava sul fatto che i Condomini a volte hanno impianti comuni, pur essendo più unità;
ma dove? il condominio sorge la dove ci sono almeno due unità immobiliari autonome appartenenti a proprietari diversi che hanno in comune qualcosa: cancello di ingresso, vialetto, giardinetto, scale, tetto, impianto di riscaldamento ecc... ecc...
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Grazie per il tuo parere.
Il mio ragionamento si basava sul fatto che i Condomini a volte hanno impianti comuni, pur essendo più unità; e inoltre so che in alcuni Comuni stanno chiedendo, per poter avere stati famiglia separati, di abitare in appartamenti catastalmente separati per cui a molti tocca separare quelle che precedentemente erano abitazioni singole (anche se di fatto utilizzate da due nuclei) ... per cui speravo che avendo due reparti giorno fosse possibile farlo.
Se avessi potuto dividere urbanisticamente e catastalmente in due appartamenti l'abitazione oltre ad avere più tempo per eseguire i lavori, avrei avuto anche dei massimali maggiori e questo mi avrebbe permesso di dividere gli impianti grazie ai lavori (parlo in particolare per il riscaldamento) per mantenere anche successivamente due unità. Con il massimale previsto per una singola non riesco ad avere capienza per fare i due impianti separati; pazienza, sistemerò da singola (un reparto giorno e 4 camere) sperando di riuscire entro l'anno.
Si può gestire l’impianto acqua in condivisione: molto più problematico il riscaldamento, illegale forse per luce e gas.
Ma se L prospettiva non è un utilizzo familiare del caseggiato, direi che dividere fisicamente ed urbanisticamente l’immobile sia prioritario.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Ogni unità immobiliare deve avere una utenza autonoma per: acqua, luce, gas, telefono. Mentre, gli scarichi fognari, riscaldamento, antenna televisiva, possono essere condominiali.
 

Sjlvia

Membro Ordinario
Proprietario Casa
ma dove? il condominio sorge la dove ci sono almeno due unità immobiliari autonome appartenenti a proprietari diversi che hanno in comune qualcosa: cancello di ingresso, vialetto, giardinetto, scale, tetto, impianto di riscaldamento ecc... ecc...
Sì, hai ragione, sarebbe una situazione diversa e non un Condominio; parlavo per similitudine, in Condominio a volte ci sono impianti comuni a più unità quindi presupponevo di poter dividere in due unità l'abitazione nonostante metano, acqua ed energia elettrica comune
caso mai bagno e cucina per ciascuna unità immobiliare.
Ci sarebbe: una unità avrebbe cucina e bagno, l'altra cucina e due bagni.
Si può gestire l’impianto acqua in condivisione: molto più problematico il riscaldamento, illegale forse per luce e gas.
Ma se L prospettiva non è un utilizzo familiare del caseggiato, direi che dividere fisicamente ed urbanisticamente l’immobile sia prioritario
Il gas metano a volte è comune a più unità, e serve riscaldamento+cucine; l'acqua centralizzata nei Condomini è abbastanza diffusa. Non ho idea per l'energia elettrica, e non so se sia illegale come dici...
La prospettiva era di farne due appartamenti, ma avrei dovuto avere le due unità distinte da ora con minori spese possibile per poter accedere al superbonus con maggiori massimali; mi sembra di capire che questo non si possa fare, perché prima necessario dividere gli impianti.
Ogni unità immobiliare deve avere una utenza autonoma per: acqua, luce, gas, telefono. Mentre, gli scarichi fognari, riscaldamento, antenna televisiva, possono essere condominiali.
Nei Condomini è abbastanza frequente l'acqua con contatore centralizzato, e a volte dove c'è il riscaldamento centralizzato il gas metano è utilizzato anche per le cucine e l'acqua calda.
Sarebbero esclusi telefono (che non c'è) e l'energia elettrica.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Nei Condomini è abbastanza frequente l'acqua con contatore centralizzato, e a volte dove c'è il riscaldamento centralizzato il gas metano è utilizzato anche per le cucine e l'acqua calda.
Sarebbero esclusi telefono (che non c'è) e l'energia elettrica.
Nei condomini generalmente c'è un allaccio all'acquedotto pubblico che alimenta il serbatoio dal quale l'acqua viene pompata con l'autoclave verso le diverse utenze dotate ciascuna del proprio contatore. Il gas con una linea dedicata alimenta il bruciatore del riscaldamento, ma poi ciascuna utenza domestica deve essere alimentata per la cucina a gas, salvo che non sia elettrica.
 

Sjlvia

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Nei condomini generalmente c'è un allaccio all'acquedotto pubblico che alimenta il serbatoio dal quale l'acqua viene pompata con l'autoclave verso le diverse utenze dotate ciascuna del proprio contatore. Il gas con una linea dedicata alimenta il bruciatore del riscaldamento, ma poi ciascuna utenza domestica deve essere alimentata per la cucina a gas, salvo che non sia elettrica.
In diversi immobili, qui in zona, c'è un contatore intestato al Condominio e poi (corretto come dici tu) dei contatori personali per la lettura dei consumi da parte dell'amministratore. In quelli che conosco non c'è serbatoio né autoclave.
Leggendo nei vari forum, però, ho visto che in alcuni Condomini l'acqua viene ripartita solo per il numero di persone, quindi ne ho dedotto che non ci sono i contatori di ogni unità per rilevare i consumi.
Sul gas non mi sbilancio, poiché non ho presente casi concreti; ho solo un ricordo di una persona che abitava in Condominio, la quale si lamentava poiché avendo la bolletta intestata al Condominio non poteva avere l'IVA al 10% sui consumi per uso "cottura e acqua calda sanitaria" (un tempo c'era differenza, ora credo non più). Magari mi ha dato un'informazione sbagliata.
In effetti dove abita mia figlia, con riscaldamento centralizzato, i condòmini hanno una bolletta personale per il gas cucina.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto