• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Broma

Membro Junior
Proprietario Casa
Buonasera,
porto la questione che nel prossimo ODG, si vuole deliberare una formula che prevede "la consegna del proprio certificato di agibilità all'amministratore che dovrà quindi inserirla come documentazione nell'anagrafe condominiale"

io non saprei nemmeno cosa serve per certificare l'agibilità del mio appartamento, sicuramente esiste quella condominiale perchè ne ho copia nell'atto di compravendita in cui si dichiarava, mediante attestazione effettuata da professionista specifico, che impianto elettrico ed idraulico era a norma (etc, etc )

ma la richiesta è pertinente per un'assemblea ?
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
L'amministratore ha già gli atti di compravendita che identificano proprietari e i loro immobili , che si vada a cercare gli estremi del certificato di agibilità sugli stessi
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
si vuole deliberare una formula che prevede "la consegna del proprio certificato di agibilità all'amministratore che dovrà quindi inserirla come documentazione nell'anagrafe condominiale"
Vorrei proprio vedere cosa succede se qualcuno si oppone nel fornire tale documento.
 

griz

Membro Storico
Professionista
l'agibilità viene rilasciata alla costruzione quindi è per tutto il condominio, è eventualmente necessaria in caso si operi una ristrutturazione pesante del singolo appartamento ma neanche sempre. Mi sembra una richiesta fuori misura e anche difficile da soddisfare
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
l'agibilità viene rilasciata alla costruzione quindi è per tutto il condominio, è eventualmente necessaria in caso si operi una ristrutturazione pesante del singolo appartamento ma neanche sempre. Mi sembra una richiesta fuori misura e anche difficile da soddisfare
Ci sono gli estremi sui rogiti, che ci pensi l'amministratore senza richieste fuori luogo
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
"la consegna del proprio certificato di agibilità all'amministratore che dovrà quindi inserirla come documentazione nell'anagrafe condominiale"
l'amministratore non ha bisogno della singola abitabilità in quanto questa è stata conferita al momento dell'abitabilità dell'intera costruzione. Invece potrebbe necessitare delle planimetrie dei singoli appartamenti per il certificato di stabilità statica (CIS) richiesto in certi Comuni (tipo Milano) per gli edifici più vecchi di 50 anni.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
E se invece la richiesta riguardasse la regolarità urbanistica?
Mi capita giusto un caso: bonus facciate. Anche se non specificato in dettaglio, pare che tutti i bonus siano condizionati ad assenza di abusi. Come considerare le verande abusive? La risposta avuta è che pur riguardando abusi su parti private (non condizionanti il bonus condominiale) incidono sul prospetto e quindi sono irregolarità anche per il bonus su parti comuni.
Che succede se un condomino non regolarizza, demolendo o pagando la sanzione?
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Art. 33 del D.L. n. 77 del 31 maggio 2021 (che riguarda il solo superbonus 110%).
Pertanto in caso di balconi chiusi a verande e finestre trasformate in balconi chiedendo il bonus facciate si è in difetto oppure no?
nel caso di teste dure condominiali, il condomino che non ha colpa dell'abuso rischia anche lui o solo l'abusivo?
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
E se invece la richiesta riguardasse la regolarità urbanistica?
Nelle recenti formulazioni di agibilità, degli ultimi anni, si dichiara la conformità del realizzato con il titolo edilizio in relazione al quale si rende necessaria la stessa.
Ossia quando sulla singola unità (oppure intero immobile) siano state poste in essere opere tali da richiedere una nuova agibilità.

esempio > edificio anni 70 ha abitabilità. Il proprietario del 3° piano fa interventi nel 2019 ed in seguito a questi si necessità di agibilità che certifica anche la conformità dei lavori assentiti nel 2019.

Che succede se un condomino non regolarizza, demolendo o pagando la sanzione?
le possibilità che evidenzi sono 2
> regolarizza: quindi qualunque cosa abbia fatto è stata resa legittima e quindi il problema non sussiste più dopo aver regolarizzato.
> l'opera viene scoperta ma non è possibile regolarizzare, quindi gli viene imposto la demolizione a ripristino con conseguente sanzione amministrativa per lo stesso abuso.
In questo caso la demolizione ripristina lo stato originario, eliminando l'abuso.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Pertanto in caso di balconi chiusi a verande e finestre trasformate in balconi chiedendo il bonus facciate si è in difetto oppure no?
nel caso di teste dure condominiali, il condomino che non ha colpa dell'abuso rischia anche lui o solo l'abusivo?
Sono appena rientrato da assemblea condominiale. Bonus facciate. Li è stato detto che le verande senza titolo vanno demolite o regolarizzate se possibile.
Pur essendo potenzialmente abusi privati ( tendenzialmente non impattanti sul bonus su opere parti comuni) poiché impattano sul prospetto facciata inficiano il relativo bonus.
Chi ha ragione?
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Le verande abusive vanno demolite o sanate se possibile.
Mi sembra sia lampante che siano abusi che non permettono i lavori per il bonus. Da sanare o demolire a cura dei relativi proprietari. Ci sarà da ridere
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Proprio lampante no, anche se convengo sia molto probabile.
Dico questo perché Agenzia delle Entrate ha chiarito che gli abusi attribuibili alle proprietà esclusive, portano ad escludere dai bonus lavori trainati fatti su quelle parti private, esempio sostituzione serramenti; purtroppo o per fortuna le verande impattando sui prospetti sono assimilate ad abusi su parti comuni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, ho un problema per la seconda casa
Nel 1980 ho costriuito nel yerteno di mia proprieta' un annesso agricolo e nel 1985, con il condono ho chiesto la trasformazione come abitazione, ho pagato tutte le oblazioni al comune ora a distanza di anni volendo vendere la proprieta' non possi perche' la cucina nonostante la luminosita' 2 finestre, e' alta 225 ,ma nel condono era cosi'
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
BASTA!
Alto