1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. poginett

    poginett Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    sono una nuova entrata,
    desidero sapere, qualora la maggioranza (27 condomini) abbia votato il cambio della caldaia con una a condensazione ed le relative valvole termostatiche, se posso oppormi al montaggio di tali valvole nel mio appartamento in quanto essendo dotato di stufa a pellets sono a CONSUMO ZERO, naturalmente pago il 40% del fisso.
    Se posso oppormi, quali sono i danni ai quali espongo i restanti condomini, tipo esclusioni da detrazioni fiscali.
    Molto grata delle vostre risposte.
    poginett.
     
  2. nicoz

    nicoz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Normative degli impianti di contabilizzazione del calore
    Gli impianti di riscaldamento sono soggetti ad una specifica normativa che serve a regolarne i limiti di accensione. A seconda delle diverse zone climatiche in cui l’Italia è divisa, si devono rispettare alcuni orari e mesi per mettere in funzione l’impianto: naturalmente, sono previste più ore di riscaldamento per le zone fredde e meno per quelle miti mediterranee.
    Tuttavia, queste regole si applicano agli impianti centralizzati di tipo tradizionale, ma non a quelli che prevedono la contabilizzazione del calore. Infatti, quest’ultimi non hanno limiti temporali e, se lo si desidera, si potrebbero perfino lasciare i riscaldamenti accesi per tutto il giorno. Naturalmente, a risentirne, oltre che l’ambiente, sarà la bolletta del condomino, ma non vi saranno conseguenze per tutti gli altri appartamenti, in termini di spesa.
    La legge, inoltre, non prevede limitazioni anche nel caso in cui si possieda una caldaia con centralina climatica che consenta di impostare temperature diverse nel corso della giornata, e nel caso in cui si abbia installato un impianto a pavimento, il teleriscaldamento o similari.
    Nel caso in cui si voglia modificare, quindi, l’impianto centralizzato rendendolo a contabilizzazione di calore, si dovrà decidere in seno all’assemblea condominiale. Nonostante ciò possa creare qualche problema, va segnalato che si tratta di una decisione che può essere presa a maggioranza dai presenti all’assemblea e anche in base alla maggioranza relativa, calcolata secondo le quote di proprietà.
    Potrebbe capitare che, pur dopo la manifestazione di consenso, qualche condomino opponga un rifiuto all’installazione delle valvole nel proprio appartamento, dichiarandosi contrario alla contabilizzazione del calore. In questo caso, il problema diventa relativo al calcolo della spesa che tale occupante dovrà corrispondere. Fermo restando che un buon amministratore dovrebbe cercare di mediare tali posizioni, alcuni sostengono che l’attribuzione delle spese dovrebbe avvenire in base al consumo più elevato, che il condomino senza contabilizzazione dovrebbe comunque versare. Il consiglio, ad ogni modo, è di rivolgersi ad un professionista per verificare la normativa condominiale vigente.ciao;)
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    le valvole termostatiche non provvedono alla contabilizzazione del calore ma chiudono il calorifero a temperatura raggiunta, in parole povere servono nel caso di impianto centralizzato senza valvole di zona a mantenere corretta la temperature nell'ambiente, eliminano il problema che si riscontra spesso nei palazzi dove il riscaldamento è centralizzato cioè che vi sono appartamenti freddi ed appartamenti dove vi sono perennemente le finestra aperte perchè troppo caldo, il consumo totale ne beneficierà quindi anche paginett
    purtroppo non credo che ci si possa opporre al provvedimento deliberato dall'assemblea, sicuramente diventerà molto più economico il contributo per il riscaldamento
     
    A Areszed piace questo elemento.
  4. Areszed

    Areszed Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'asseverazione del tecnico prevede che siano installate le valvole o dispositivi simili e quindi, rifiutandole, penso che escluderesti la detrazione fiscale sulla tua parte di impianto.
    http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/tecno/caldaie_condensazione.pdf
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina