• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

xman80an

Membro Attivo
buongiorno
Condominio con pianto interrato con garage e cantine.
non è presente la certificazione antincendio.
dubbi
1)se la mia cantina è separata dal garage del vicino con una normale parete in muratura e deve essere adeguata con dei lavori, su che parte verrano montati ad esempio i pannelli antincendio?nel garage o lato cantina ? a chi spetta il pagamento di tale adeguamento? al proprietario del garage, ai due condomini interessati o a tutto il condominio?
2)se la porta del mio garage, non è a norma, pago solo io ? ma se la porta è fatta su misura perche in un angolo della porta passano dei tubi di scarico condominiale, tagliando quindi un angolo della porta...chi paga???
3)la parete del mio garage corrisponde anche alla parete della mia cantina...l adeguamento lo pago solo io??

questi lavori possono essere detratti?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Condominio con pianto interrato con garage e cantine.
non è presente la certificazione antincendio.
E' necessaria/obbligatoria? (precisa se intendi CPI o cosa).

Quanto alla competenza dei lavori servirà stabilire se e cosa va fatto (quindi il tecnico che segue i lavori ti saprà risondere con più cognizione avendo visione dell'immobile).

In linea di principio le spese sulle parti comuni si dividono a millesimi quelle su parti private in carico al singolo (quindi la "tua" porta sarà sempre a tuo carico indipendentemente da come è fatta).

Non esistono pannelli "antincendio" ma solo materiali in grado di migliorare il "comportamento" REI.

Spese per le parti comuni che potranno godere dei vari Bonus previsti.
 

xman80an

Membro Attivo
provo a spiegarmi meglio.
tramite una rampa esterna si accede al piano interrato, diviso, alla fine della rapa a cielo aperto, in due blocchi non collegati tra di loro ma contigui. ciascun blocco è di poco inferiore a 300 mq. non ci sono estintori , luci di emergenza ecc.. non so nello specifico quale certificazione o altro sia necessario per mettere a norma. in tutti ci sono 13 garage, un paio che hanno una dimensione di un garage doppio.
detto questo...sicuramente ci saranno dei lavori di messa in sicurezza tra le parti che separano le cantine e i garage.
dubbio che ho
1) se tali lavori vanno svolti nei garage onde evitare che eventuale fuoco vada a diffondersi nella cantina o viceversa. e se tale lavoro che riguardanella pratica due condomi, sia a loro carico, a carico del proprietario dei garage o di tutti i condomini, essendo la certificazione antincendio condominiale.

2) il portone del mio garage, non ha una sagoma regolare, in quanto un angolo è stato tagliato per permettere il passaggio degli scarichi condominiali, ritenevo che ,il maggior prezzo necessario a cambiare il portone non sia dovuto a me, ma ad un bisogno condominiale.(dovrei cambiare il portone, in quanto non presenti i classici fori di aerazione (o ce li faccio con un trapano....)
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il certificato di prevenzione incendi (CPI) è il documento che certifica la conformità del fabbricato alle norme antincendio, viene rilasciato dai Vigili del Fuoco e non è obbligatorio per tutti gli edifici, ma solo per quelli previsti dalla legge, elencati nell’Allegato 1 nel D.PR. n. 151 del 1 agosto 2011.
Recentemente, il 2 aprile 2017, è entrato in vigore il Decreto del Ministero dell’Interno 21/02/2017 che ha aggiornato la normativa antincendio ed ha esteso l’obbligo ad alcuni edifici che fino all' anno prima non dovevano richiedere il CPI, fra questi anche alcuni condomini (altezza fuori terra superiore ai 12 m).
L'obbligo per le autorimesse, anche in condominio, scatta con una superficie complessiva coperta superiore a 300 mq.
L'amministratore di condominio, o il facente funzioni, queste cose le deve sapere perché in caso di incendio o di sinistro se intervengono i pompieri e secondo loro ci voleva il CPI c'è un procedimento penale per l'amministratore.
il portone del mio garage, non ha una sagoma regolare, in quanto un angolo è stato tagliato per permettere il passaggio degli scarichi condominiali,
quindi tu hai una servitù passiva e devi sopportare i costi di questa servitù.
 

xman80an

Membro Attivo
Recentemente, il 2 aprile 2017, è entrato in vigore il Decreto del Ministero dell’Interno 21/02/2017 che ha aggiornato la normativa antincendio ed ha esteso l’obbligo ad alcuni edifici che fino all' anno prima non dovevano richiedere il CPI, fra questi anche alcuni condomini (altezza fuori terra superiore ai 12 m).
Siamo sotto i 12 metri fuori terra
L'obbligo per le autorimesse, anche in condominio, scatta con una superficie complessiva coperta superiore a 300 mq.
la somma dei due blocchi supera i 300 mq , ma come dicevo risultano essere appunti due blocchi con entrate contigue ma separate
L'amministratore di condominio, o il facente funzioni, queste cose le deve sapere perché in caso di incendio o di sinistro se intervengono i pompieri e secondo loro ci voleva il CPI c'è un procedimento penale per l'amministratore.
dobbiamo nominare un amministratore

quindi tu hai una servitù passiva e devi sopportare i costi di questa servitù.
mi sembra strano...allora ho una fossa biologica nel mio giardino , ma che serve a tutti i condomini, quindi una servitu passiva e dovrei pagare solo io la pulizia per esempio??
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
ho una fossa biologica nel mio giardino ,
è sempre una servitù passiva: tu non puoi impedire l'accesso al tuo giardino per la manutenzione della fossa biologica condominiale. Le spese per la manutenzione saranno suddivise tra coloro che scaricano nella fossa biologica secondo quanto previsto dal Regolamento di Condominio o secondo i consumi di acqua oppure in parti uguali tra gli utilizzatori.
 

xman80an

Membro Attivo
Ok. Però per quanto riguarda il lato della parete dove fare i lavori? Lato garage o cantina e a chi tocca il pagamento??
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Se ho capito la situazione, mi sembra simile a quella del condominio dove abitavo in Piemonte.
Si è dovuto applicare alle pareti della area box confinanti con cantine e scale del condominio delle pannellature REI ....: in alcuni casi nella parete interna ad alcuni box, che confinavano con cantine e scale, della palazzina. La spesa è stata divisa per millesimi: non ricordo esattamente, ma direi dei soli millesimi complessivi di tutti i box presenti.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ok. Però per quanto riguarda il lato della parete dove fare i lavori? Lato garage o cantina e a chi tocca il pagamento??
La porta è a tuo carico in quanto non rileva l'esistente "servitù " (cosa diversa era se la sostituzione si rendeva necessaria perché "nasceva" la servitù.)

Probabile/possibile che ambo i lati delle tramezze di divisione vadano rivestite...con la conseguenza che tutti partecipano alla spesa.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto