• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

anma

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti, ho intenzione di mettere un impianto di riscaldamento a metano in una casa al mare che ne è totalmente sprovvista. Tralascio i dettagli che non sono utili ai fini della mia domanda: temo che per questo tipo di lavori non sia prevista nessuna agevolazione fiscale. Confermate?
Grazie a chi mi risponderà.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
1) IL "BONUS" FISCALE PER CHI PASSA AL RISCALDAMENTO AUTONOMO

L'installazione di un impianto di riscaldamento autonomo beneficia delle agevolazioni previste per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, e cioè di detrazioni dall'imposta lorda IRPEF pari a una percentuale su quanto speso (del 55% fino al 30 giugno 2013). L'importo di tali agevolazioni relativamente ad edifici già esistenti ammonta a 54.545 euro, quindi anche l'installazione di un intero impianto può considerarsi senz'altro coperta dalla agevolazione. In alternativa, si può usufruire delle detrazioni dall'imposta lorda IRPEF previste per le spese di ristrutturazione edilizia (del 36% dal 1° luglio 2013). Tali detrazioni sono spalmate sull'arco di 10 anni e permettono di riavere indietro, nell'arco di tale periodo, la suddetta percentuale sulla spesa sostenuta. Ovviamente, per beneficiare dell'agevolazione fiscale, è necessario poter produrre le ricevute o le fatture relative all'installazione dell'impianto di riscaldamento autonomo, nonché l'attestazione dei relativi requisiti energetici.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
vedi a pagina 34 del pdf allegato, qui copio

Impianto di riscaldamento autonomo interno (purché conforme al DM 37/2008 - ex legge 46/90)
- Nuovo impianto, senza opere edilizie
- Nuovo impianto con opere edilizie esterne (canna fumaria e/o altre opere
interne o esterne) per riscaldamento o ventilazione
- Riparazioni con ammodernamenti e/o innovazioni
 

Allegati

anma

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie mille, sarebbe un'ottima notizia, però devo precisare che si tratta di una villetta unifamiliare e non di un condominio. varrà ugualmente?
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Grazie mille, sarebbe un'ottima notizia, però devo precisare che si tratta di una villetta unifamiliare e non di un condominio. varrà ugualmente?
Secondo me sì, certo che vale ugualmente, perché nel pdf allegato - che ti consiglio di leggere attentamente - non c'è scritto che è vietato ristrutturare le villette unifamiliari!
E ci mancherebbe pure! Chi ha pagato un botto per vivere da solo, non può ristrutturare recuperando?!

Se hai comunque dubbi in tal senso, ti consiglio di sentire il tuo commercialista di fiducia.
 

anma

Membro Attivo
Proprietario Casa
Benissimo, leggerò con attenzione. Di nuovo grazie anche per la rapidità della risposta!
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Capisco cosa vuoi dire. Dovrà fare l'allacciamento del gas metano. Credo che comunque abbia diritto all'agevolazione. Non sono esplicitamente esclusi i casi di nuovi allacciamenti di gas metano, vediamola così. Anche perché se presenti un'istanza di interpello all'Agenzia delle Entrate e gli spiattelli il caso, magari ti rispondono "picche", dopodiché "picche" diventa legge.
 

anma

Membro Attivo
Proprietario Casa
A questo punto aggiungo i dettagli che avevo omesso in quanto non rilevanti rispetto alla mia domanda. La casa, costruita alla fine degli anni '20, ha 10 stanze su tre piani e soffitti alti 5 metri, quindi la classica stufetta non è proponibile. Nel '78, in occasione di una ristrutturazione, era stata fatta la predisposizione al riscaldamento con l'incasso di tutte le tubazioni necessarie, con l'intenzione di completare a breve con caldaia e radiatori. Questo non è avvenuto. Ora l'idraulico interpellato propone di verificare prima di tutto lo stato dell'esistente, e, se la prova dà esito favorevole, completare il tutto. Anch'io ho delle perplessità, si tratta di una spesa non indifferente quindi se sapessi di poter avere qualche incentivo l'affronterei più volentieri. Fra l'altro la villetta rimarrebbe seconda casa, con sporadici soggiorni durante la stagione fredda.
Anche se sto uscendo dall'argomento iniziale, accetto molto volentieri suggerimenti per alternative, soprattutto nel caso in cui la prova dovesse fallire. Grazie in anticipo.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Il problema principale è che i bonus fiscali sono per la sostituzione che nel tuo caso non appare richiamabile visto che di fatto non esiste alcuna caldaia (la semplice esistenza di condutture non costituisce impianto).

Poi sorvoliamo sul chi e come dichiara la situazione preesistente.

Quanto alle spese per allaccio al Metano non mi risulta siano "agevolabili".
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Ora l'idraulico interpellato propone di verificare prima di tutto lo stato dell'esistente, e, se la prova dà esito favorevole, completare il tutto.
Onestamente non credo mi fiderei di un idraulico che vuole verificare un impianto predisposto nel 1978, senza conoscere materiali usati, stato di usura, interventi successivi che potrebbero aver alterato la situazione...
Temo che convenga fare le cose in modo più serio, per non avere problemi futuri.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
i bonus fiscali sono per la sostituzione
ma non mi pare sia così!

vedi a pagina 34 del pdf allegato, qui copio

Impianto di riscaldamento autonomo interno (purché conforme al DM 37/2008 - ex legge 46/90)
- Nuovo impianto, senza opere edilizie
- Nuovo impianto con opere edilizie esterne (canna fumaria e/o altre opere
interne o esterne) per riscaldamento o ventilazione
- Riparazioni con ammodernamenti e/o innovazioni
 

anma

Membro Attivo
Proprietario Casa
Franci63: i tubi sono in rame, l'impianto non è mai stato utilizzato nè modificato. La prova consisterebbe nell' immissione di acqua in pressione nel circuito dell'impianto, controllando eventuali perdite per mezzo di un manometro. (scusate il linguaggio non proprio tecnico). Non sono entusiasta di questa scelta, anche se si concludesse con esito positivo, in ogni caso escludo di rifare tutto ex novo. Seguirei volentieri altre strade: probabilmente esistono altre soluzioni adatte, ma finora non ne ho trovate: forse il suggerimento potrebbe venire dai tecnici di propit....
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Mi pare di capire che i tubi sono rimasti vuoti: non vedo come si siano potuti deteriorare. La idea dell’idraulico mi pare ragionevole
Risultava anche a me che gli incentivi spettano solo per sostituzioni. E non nel caso la casa sia oggi priva di riscaldamento.
Una scappatoia potrebbe forse trovarsi potendo dichiarare l’esistenza di stufe tradizionali, ma mi pare piuttosto incerta
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Risultava anche a me che gli incentivi spettano solo per sostituzioni.
Vuol dire che anche tu non leggi:
vedi a pagina 34 del pdf allegato, qui copio

Impianto di riscaldamento autonomo interno (purché conforme al DM 37/2008 - ex legge 46/90)
- Nuovo impianto, senza opere edilizie
- Nuovo impianto con opere edilizie esterne (canna fumaria e/o altre opere
interne o esterne) per riscaldamento o ventilazione
- Riparazioni con ammodernamenti e/o innovazioni
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

TomBolzo ha scritto sul profilo di maidealista.
Buonasera,
dovrei eliminare l'allegato che ho erroneamente allegato sul post Anticipo rogito rispetto compromesso
riuscite a risolvere? sulla pagina dell'assistenza quando seleziono i vari link mi dice che non ha trovato la pagina.
Scusa se non è la sezione giusta.
Buona serata!
@Il Custode segnalo che in questi ultimi giorni sono stato estromesso e non mi è stato possibile comunicare con Voi.
Lo stesso problema lo sta vivendo @Luigi Criscuolo, che ha dovuti riscriversi con un altro nome. Vedete se potete risolvere anche il suo problema, visto che era fra i più assidui e stimati iscritti.
Alto