• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Stefy

Nuovo Iscritto
Salve a tutti, data la confusione che mettono in testa agenzie immobiliari ecc. ecc., vorrei proporre due quesiti:
1)se io vendo 5 mesi prima di compiere 5 anni, dal giorno di rogito (15/04/2005) il mio appartamento che è "prima casa" (e come tale usufruisco le agevolazioni fiscali), in cui vivo ed ho la residenza dal terzo giorno successivo alla data del rogito, devo pagare la PLUSVALENZA per la differenza di quello che avevo pagato l'appartamento e quello che effettivamente lo venderò:domanda: Premetto che devo vendere per acquistarne un'altra subito.

2)Sono obbligata per legge a far fare (dato che non ce l'ho) e consegnare al nuovo acquirente del mio appartamento, il certificato ACE al posto dell'AQE, dato la mia regione è tra quelle che ha aderito alla legge (Emilia-Romagna)

Spero in delle risposte concrete, grazie mille.
 

euroconul2001

Nuovo Iscritto
La plusvalenza sulla cessione di immobile (differenza dal prezzo di acquisto-prezzo di vendita) si paga solo ed esclusivamente sulle altre abitazioni o altri immobili ( non prima casa) a meno che la stessa non sia stata la residenza per almeno sei mesi del proprietario o dei suoi familiari. Differente e' per l'imposta di registro in quanto per la prima casa hai usufruito delle imposte fisse di registro. Se la rivendi nel quinquennio l'agenzia delle entrate puo' recuperarti la differenza con sanzioni e interessi a meno che come sembra dal tuo caso non riacquisti un'altra abitazone entro un anno e la destini a " prima casa".
Anzi addirittura puoi beneficiare del credito d'imposta per il riacquisto prima casa pari alle imposte ( registro o IVA ) pagate sulla vecchia prima casa.
Spero di essere stato abbastanta chiaro.
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
La plusvalenza generata nei 5 anni, viene, come regola generale, tassata. Esistono delle eccezioni ed una di queste è il caso di Stefy, infatti se l'immobile è adibito ad abitazione principale del proprietario o dei suoi familiari, per più del 50% del tempo intercorso tra l'acquisto e la vendita, la plusvalenza non viene tassata. Quindi da questo punto di vista puoi stare tranquilla.
Come diceva giustamente euroconul2001 per quanto riguarda i benefici primi casa ottenuti sul primo acquisto, se ricompri entro un anno dalla vendita, non solo non devi restituire i benefici con le varie sanzioni, ma beneficierai del credito d'imposta pari alle imposte precedentemente pagate.
Jrogin

PS per guardiano. Volevo allegare un file al post. Come si fa? :confuso:
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Stefy ha scritto:
Sono obbligata per legge a far fare (dato che non ce l'ho) e consegnare al nuovo acquirente del mio appartamento, il certificato ACE al posto dell'AQE, dato la mia regione è tra quelle che ha aderito alla legge (Emilia-Romagna)

Dimenticavo, per quanto riguarda il certificato ACE, se non hai pattuito diversamente con l'acquirente, lo devi consegnare, così come le varie attestazioni di conformità degli impianti. Nulla vieta però, che in accordo con l'acquirente, tu lo consegni dopo l'atto, o addirittura che ci pensi lui a produrlo. L'atto non sarà mai nullo per queste motivazioni. L'imporatnte è pattuire a chi spetta.
Jrogin
 

mimma

Nuovo Iscritto
Scusate vi dispiace allegare l'art. di legge in cui si elencano le eccezioni da dove si evince che non è dovuta la plusvalenza da parte del venditore? grazie
 
U

User_3122

Ospite
La plusvalenza non c'entra nulla nel tuo caso.
I benefici di cui hai usufruito (imposta al 3% invece che al 10%), non verranno persi se riacquisti entro 12 mesi.
 

casa.gi

Nuovo Iscritto
Concordo con Arula.
I benefici prima casa decadono solo se tu non riacquisti un altro immobile come prima casa entro 12 mesi dal giorno del rogito .
Il certificato energetico è ancora una questione regionale.
Per essere completamente sicura vai dal notaio che ti curerà la vendita della casa o da uno di tua fiducia e chiedi. per esempio da noi in Piemonte non si fanno rogiti senza il certificato a meno che la casa non abbia riscaldamento.!! :ok:
Ciao
Giulia
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Quesito:siamo 3 locatori,uno è deceduto che si fa' del contratto?
Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Alto