• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Andalex

Membro Ordinario
Conduttore
Se la macchia di umidità al soffitto dell’appartamento sotto il mio dipende dal sifone dello scarico probabilmente otturato, le spese per l’intervento ripristino e pittura delle pareti sono di pertinenza dell’inquilino (che abita da più di quattro anni nell’appartamento) o del condominio o spettano comunque al proprietario?
 

Allegati

Alesss78az

Nuovo Iscritto
Conduttore
Buongiorno Andalex, ho avuto anche io la medesima situazione. Abito nel mio appartamento in affitto da 14 anni e sul soffitto del bagno, continuava da anni ad essere bagnato. Ho contattato la proprietaria per farle sapere e vedere la situazione. Con l'intervento di un imbianchino si è capito che la perdita è dovuta dal piano di sopra, la quale si è espressamente impegnata nella sua risoluzione e a proprie spese. Per ristrutturare il mio soffitto, la stessa proprietaria dell'appartamento di sopra ha pagato l'imbianchino. Io non ho messo niente.
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
le spese per l’intervento ripristino e pittura delle pareti sono di pertinenza dell’inquilino (che abita da più di quattro anni nell’appartamento) o del condominio o spettano comunque al proprietario?
se siete un condominio con un contratto assicurativo giusto i costi della riparazione del danno sono pagati dalla assicurazione anziché da chi ha cagionato il danno. Se poi il condominio ha attivato anche la clausola di ricerca e riparazione del danno paga anche i lavori del condomino del piano di sopra.
Succede la stessa cosa se il condomino o l'inquilino del piano di sopra hanno una loro assicurazione "giusta".
Dal punto di vista giuridico inquilino e proprietario sono solidali nel risarcimento del danno: chiaramente in primis c'é l'inquilino che abita da quattro anni; se lui non ripara e risarcisce viene coinvolto il proprietario dell' appartamento.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
inquilino e proprietario sono solidali nel risarcimento del danno
No. La responsabilità dei danni arrecati a terzi dalla strutture murarie e dagli impianti in esse conglobati, causati da una cattiva manutenzione straordinaria, è in capo al proprietario.
Se invece il danno è determinato da cattiva manutenzione ordinaria del bene concesso in locazione, è il conduttore che dovrà rispondere del danno cagionato.
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
E tu vorresti dire che ciò è manutenzione ordinaria?
innanzitutto il sifone si occlude se qualcosa gli casca dentro; e di questo non si può dare colpa al proprietario.
I sifoni per il loro principio di funzionamento non hanno bisogno di manutenzione ordinaria. Ci possono essere casi nei quali i capelli, i peli ed il sapone possono ostruire la condotta ma anche questi prodotti sono dell'inquilino, quindi a mio avviso, è lui che li deve rimuovere.
Se parliamo invece di rotture del sifone o del tubo di scarico immurato questo è un altro discorso.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Ordinaria o straordinaria (hai replicato prima che correggessi), non esiste responsabilità solidale.
 

Gagarin

Membro Assiduo
Professionista
Se invece il danno è determinato da cattiva manutenzione ordinaria
In questo caso, dato che il sifone era "otturato" (la cosa, comunque, è strana: il sifone otturato, di solito, perde acqua sul pavimento in modo visibile) e non rotto, dovrebbe essere l'inquilino a risarcire il danno; ma, considerando che, ormai, di inquilini corretti non se ne trovano più, comincia a diventare una questione di lana caprina e, in considerazione dell'importo della riparazione del sifone e del reimbiancamento del bagno sottostante, nonchè dei tempi e dell'incertezza della giustizia, non è conveniente neanche rivolgersi ad un avvocato e, successivamente al giudice. Come al solito, sarà il proprietario a dover subire e pagare.
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
il sifone otturato, di solito, perde acqua sul pavimento in modo visibile
un sifone otturato non scarica o scarica con difficoltà. Un sifone rotto perde. Il sifone otturato lo stura l'inquilino; il sifone rotto bisogna vedere la causa della rottura perché il sifone dura quanto dura il materiale con cui è costruito.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Se la perdita è causata dalla rottura dello scarico mi sa che deve intervenire il proprietario dell'appartamento sovrastante, sperando che vi sia un'assicurazione che copra la ricerca del guasto e i lavori di ripristino. Se invece il sifone era semplicemente otturato e ha causato la fuoriuscita dell'acqua e quindi l'allagamento direi che spetterebbe all'inquilino. Ci vuole una sonda con telecamera e ispezionare lo scarico.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto