Secondo te la Certificazione Energetica serve a qualcosa oppure no?


  • Votanti
    222

ralf

Nuovo Iscritto
Tra qualche mese l'ACE, Attestato di Certificazione Energetica, sarà richiesto anche per i contratti di locazione.

Questo nuovo adempimento, in vigore da alcuni mesi per le compravendite immobiliari, nasce con l'obbiettivo di "monitorare" gli immobili sotto il profilo del risparmio energetico, sensibilizzare i proprietari immobiliari al fine di adeguare le case ai nuovi impianti che appunto consentono un risparmio.
Emerge però da parte del cittadino-proprietario-consumatore il dubbio assai diffuso che questa nuova prassi per compravendite e locazioni sia solamente un nuovo balzello sulla casa, che non sia in alcun modo utile, che con un pò di retorica liberi la coscienza del legislatore ed infine crei un reddito ad una nuova professione:Il certificatore energetico!!!

Cosa ne pensano gli utenti/proprietari di Propit?
 

GianfrancoElly

Membro Attivo
Proprietario Casa
Credo che sia un inutile certificato per le case già costruite: ho avuto esperienza dei Certificati di Qualità che sono una proforma a vantaggio dei "certificatori". Inoltre non si può pretendere di modificare tutte le case vecchie. Questo certificato è utile per le case nuove.
 

ralf

Nuovo Iscritto
Penso anche io che sia un inutile balzello,senza voler offendere i certificatori energetici che fanno ovviamente i loro lavoro,per altro nuovo :^^:
 

pantaleo

Nuovo Iscritto
Re: Certificazione Energetica: Balzello per Proprietari Immobili

:sorrisone: e vero questo e un nuovo modo per prendere dei soldi nelle tasche dei proprietari di un appartamento comperato con tanti sacrifici e con un mutuo da pagare per me e un"altra rapina al"italiana.
 

federobe

Nuovo Iscritto
Il principio sarebbe: controlla il volore di dispersione (calore e raffrescamento) e se basso cerca di migliorarlo. :risata: Ai fini delle vendite di case vecchie ( tutte quelle di cui ho seguito la vendita erano in ultima classe e comunque l'acquirente nulla ha eccepito, anche perchè il prezzo è sempre in funzione delle qualità del bene compravenduto ) nella realtà per ora non è servito a nulla , forse in futuro , l'acquirente si orienterà su alloggio con migliori qualità ( classe B o meglio A) ; quindi , non solo il "mercato" favorirà il risparmio energetico , ma probabilmente lo stesso legislatore influirà con maggiori penalizzazioni per i proprietari di casa con classe energetica bassa :disappunto: Da ultimo direi che la spesa , mediamente € 500,00, per ottenere il certificato ( per altro giustificata da un lavoro lungo e complicato :soldi: ) viene quasi sempre ben sopportata da chi vende, vedremo come verrà assorbita da chi semplicemente vorrà fare un nuovo contratto di locazione ....... :domanda:
 

ralf

Nuovo Iscritto
Probabilmente il principio ha una sua validità di fondo,però come si applica alle unità immobiliari già costruite è un vero balzello,inutile tra l'altro.
 

pelizzoli

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Questo della certificazione è lo stesso dello smog nelle città , basta pagare una tassa che si risolvono i problemi (secondo i nostri governanti) :rabbia:
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto