• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ziggy

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,
Partendo dal dato di fatto che non sono propriamente ferrata in economia, anzi..... mi rivolgo a coloro che avranno la pazienza di leggermi e la disponibilità a chiarirmi qualche dubbio, se possibile.
Ho richiesto all'amministratore lo stato patrimoniale e mi è stato inviato un documento, che a mio parere, non lo è :
Condominiale - 9109,78
Fr registrate da pagare 15.707,00
Fr registrate da pagare
meno condominiale. 6.579,22
Fr pagate da reg. 5.321,28
Cassa. 508,03
Banca. 582,87
Bancarie 53,87
". 54,37
" 51,80
". 25,00

Totale 6.597,22

Preciso che le fatture pagate e non registrate di euro. 5.321,28
dal dettaglio si evince che non sono parte del debito Vs Fornitori di 15.707,00 ma ulteriori fatture.
Quindi il mio dubbio è che il conto che mi è stato inviato non è redatto con le voci attività e passività come penso dovrebbe essere e se inserisco dati che mi sono stati forniti nelle attività (banca, cassa e crediti Vs condomini) e nelle passività i debiti Vs fornitori ho un disavanzo preoccupante e non un pareggio.
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
Ma l'amministratore sa come si compila uno Stato Patrimoniale ?
Secondo me l' 85-90 % degli amministratori di tutta Italia non sa nemmeno di cosa si tratta. Ma non è tutta colpa loro, ma è la legge che permette tali obbrobri.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Partendo dal dato di fatto che non sono propriamente ferrata in economia, anzi....
Purtroppo la Legge permette di esercitare il mandato di Amministratore Condominiale" anche a persone prive della "cultura contabile" (ragioneria) e neppure giurisprudenza fissa criteri inequivocabili con cui vadano prodotti i Bilanci Condominiali.

Altrettanto vero che pure la stragrande maggioranza dei Condomini/persone non ha cultura in tale ambito.


e se inserisco dati che mi sono stati forniti nelle attività (banca, cassa e crediti Vs condomini) e nelle passività i debiti Vs fornitori ho un disavanzo preoccupante e non un pareggio.
Non è dallo Stato Patrimoniale che si evince un "dissesto" ma dal Conto Economico alias Profitti e Perdite (in una gestione "commerciale").

Quello che ti è stato fornito sono alcune "voci" senza ordine logico (rispetto ai criteri contabili) e cercare di capire la situazione cercando una loro combinazione non garantisce la verità.

Ps.
La vice (conto) "Fatture pagate da registrare" è un "capolavoro" di bizantinismo....cosa significa pagata ma non registrata?
 
Ultima modifica:

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
che belli i tempi nei quali i condomini si gestivano per "cassa". La partita doppia serve solo a confondere le idee ai non addetti i lavori.
 

ziggy

Membro Attivo
Proprietario Casa
Di sicuro non avere conoscenze in materia è uno dei miei tanti limiti. 😁 Se volete vi scrivo due ricette o vi mando la foto di qualche ceramica che faccio, ma datemi una mano.

Le fatture pagate ma non reg dovrebbero secondo me essere già state detratte dal conto corrente, perciò se i condomini devono 9.109, 78 e ci sono debiti per 15.707 i debiti non si pagheranno mai.

Ho chiamato un fornitore il quale mi dice di non esser più stato pagato dal 2016 e solo lui vale per oltre 4.000 euro.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Chiedi all'amministratore tutte le pezze giustificative da allegare ad ogni operazione fatta al condominio e di portarle in assemblea per poterle esaminare con un condomino revisore, che rilascerà un benestare
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho chiamato un fornitore il quale mi dice di non esser più stato pagato dal 2016 e solo lui vale per oltre 4.000 euro.
Basta quanto sopra. Trova un altro condomino di buona volontà e piombate in ufficio dall’amministratore e consultate tutti i documento condominiali. Con 1/6 dei mill. Chiedete una assemblea urgente
un condomino revisore, che rilascerà un benestare
È una figura che raramente esiste: ed al massimo rilascia un parere se svolge quel ruolo gratis
 

ziggy

Membro Attivo
Proprietario Casa
Dopo l'assemblea di Dicembre è stato verbalizzato che si rimandava a prossima assemblea l'approvazione dei conti e l'amministratore doveva fornire la situazione debitoria verso i fornitori e lo stato patrimoniale. Ha inviato quella roba lì..... e fissato l'assemblea per martedì prossimo.
Gli altri condomini sono diciamo "peggio di me" non nel senso di ignoranza, diciamo che solo una mi potrebbe aiutare gli altri non so come definire, uno di loro paga 3.000 euro l'anno solo di acqua calda e non si fa mai una domanda( beato lui).
Pensavo di proporre un revisore dei conti per accertare la situazione
Visto che non intendo approvare i conti, ma ritengo che qualche versamento andrà pur fatto per non aggravare ulteriormente le cose, come si può /deve fare in questi casi?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
O si esautora immediatamente e si affida al nuovo amministratore il compito di revisionare la contabilità (onere straordinario), e non è la soluzione che preferisco, o ci si arma di buona volontà e pazienza.
un conto è avere tecnicalità contabile, altro è spulciare fattura per fattura, trovare i riscontri delle quietanze e chiedere conferma ai fornitori come hai già fatto. Prestare attenzione anche ai versamenti fiscali, es gli F24 sulle ritenute d’accento e alle dichiarazioni fiscali:770 ecc.
poi credo ci siano anche dei revisori contabili indipendenti
Attenti anche ai pagamenti incrociati: quando gli amministratori sono nei guai, cominciano a pescare dai conti con liquidità e coprire i buchi di altri condominji
 

ziggy

Membro Attivo
Proprietario Casa
Proverò a fare le verifiche, prezioso il consiglio sulle dichiarazioni fiscali.
Anche se non mi fido molto di me stessa mi sento un po' goffa nel campo
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Anche se non mi fido molto di me stessa mi sento un po' goffa nel campo
secondo me vi conviene affidare la lettura di tutto l'incartamento ad un commercialista per la verifica dei conti presentati.
Come si fa a fare una voce "fatture pagate da registrare" ma l'amministratore sa che tutti i pagamenti e gli incassi debbono transitare dal c/c condominiale? Se ha pagato con mezzo tracciabile l'operazione è già registrata sulla Contabilità Banca.
Se ha fatto dei pagamenti non tracciabili dovrebbe essere revocato immediatamente per "mala gestio" e sostituito. Io incomincerei ad accertarmi che questa persona abbia una sua assicurazione professionale.
 

ziggy

Membro Attivo
Proprietario Casa
Cercherò di controllare almeno quelle fatture che lei dice pagate e non registrate con l'estratto conto.
Non so cosa intenda per non registrate, forse sul libro di cassa? Nell'elenco ci
sono fatture anche di gente che non si sa neppure chi siano e cosa abbiano svolto per il condominio e senza nessun riscontro con il consuntivo.
La vedo triste
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Secondo me un condominio non dovrebbe essere gestito con il criterio amministrativo di una azienda con la partita doppia ma dovrebbe avere una Contabiità Generale cartacea ed una Contabilità Banca cartacea. Dovrebbe fare la conciliazione tra le registrazioni.
 

ziggy

Membro Attivo
Proprietario Casa
Secondo me se ci fosse un po' più di semplicità e chiarezza nella contabilità non guasterebbe e non insorgerebbero tante questioni.
Oppure bisogna fare un corso di laurea per guardare un consuntivo? Avevo pensato di fare il corso per amministratore, non certo per esercitare, ma per imparare qualcosa che mi fosse utile, ma il costo mi sembrava un po' eccessivo.
Tornando alla questione anche un'altra condomina suggerisce un revisore, penso sia la soluzione migliore. Revisore terzo e non il nuovo amministratore
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Revisore terzo e non il nuovo amministratore
Certamente è la soluzione migliore: e se il paese è piccolo...., meglio cercarlo in altra cittadina. Ma se gli altri condomini .... hanno il braccino corto..., non esitare ad approfondire in proprio. Una volta evidenziata qualche grossa magagna (e mi pare ci siano tutte le premesse) sarà più facile far approvare l'intervento di un terzo esperto.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
che belli i tempi nei quali i condomini si gestivano per "cassa". La partita doppia serve solo a confondere le idee ai non addetti i lavori.
Non me se ne voglia sulla puntualizzazioni del "linguaggio" corretto...ma la Partita Doppia nulla ha a che vedere con il "Criterio di Cassa" nella stesura di un Bilancio.

Si definisce Partita Doppia la registrazione giornaliera di tutte le operazioni contabili..."registro" che si impone(va) solo nella aziende di capitali.

Il Criterio di Cassa opposto al Criterio di Competenza non impongono la tenuta di un registro a Partita Doppia...ma è sicuramente preferibile il secondo rispetto al primo per una equa suddivisione dei costi (quando esce/subentra un condòmino).
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Le fatture pagate ma non reg dovrebbero secondo me essere già state detratte dal conto corrente, perciò se i condomini devono 9.109, 78 e ci sono debiti per 15.707 i debiti non si pagheranno mai.

Ho chiamato un fornitore il quale mi dice di non esser più stato pagato dal 2016 e solo lui vale per oltre 4.000 euro.
Parbleu...da uno che si inventato un conto "Fatture pagate ma non registrate" ci si può aspettare di tutto ma appunto perchè non è chiara la "professionalità" di tal soggetto non partirei lancia in resta.

Ammesso e non concesso che il "Condominiale - 9.109,78" sia una voce per indicare i crediti che il Condominio vanta verso i condòmini per quyote non ancora saldate...bisogna capire se sono già conteggiate le quote di spesa del nuovo Bilancio prima di dire se il Condominio sia con un "buco".
 

ziggy

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ammesso e non concesso che il "Condominiale - 9.109,78" sia una voce per indicare i crediti che il Condominio vanta verso i condòmini per quyote non ancora saldate...bisogna capire se sono già conteggiate le quote di spesa del nuovo Bilancio prima di dire se il Condominio sia con un "buco"
La voce fatture non pagate di 15.707 e costituita da Fr di anni precedenti tra cui quella di un fornitore non pagato per oltre 4.000 euro.
Il credito Vs i condomini che vanta il condominio per 9.109,78 potrebbe essere anche meno perché una condomina lamenta che non gli è stato conteggiato un bonifico. Visto che abbiamo lo stesso cognome prima non lo ha conteggiato a me poi ho fornito i documenti e allora lo ha stornato all'altra condomina che però dice di aver versato a sua volta con bonifici.
Se non è altro di sicuro ci sono dei pasticci.
Tutti le rimostranze sono nate da consumi volontari di riscaldamento che mi aveva addebitato e che io non ho mai fatto perché la casa è disabitata. Poi si è scoperto che aveva utilizzato le letture dell'anno precedente, poi la storia dei bonifici non contabilizzati e ora ha inviato quel conto da cui si capisce poco.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Visto che abbiamo lo stesso cognome prima non lo ha conteggiato a me poi ho fornito i documenti e allora lo ha stornato all'altra condomina che però dice di aver versato a sua volta con bonifici...

Poi si è scoperto che aveva utilizzato le letture dell'anno precedente
Mi si sono già rizzati i "peli" ...al posto tuo non avrei aspettato tanto tempo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

di cancellare la data di nascita
desidero vedere i messaggi
Alto