• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

alan54

Nuovo Iscritto
Un fratello può vendere la sua parte di appartamento ad una sorella senza avvisare l'altra? L'acquirente sarebbe quella che vi abita senza usufrutto e senza pagare alcun affitto. L'appartamento è diviso in tre parti uguali.

Grazie per un' eventuale risposta.
 

maidealista

Fondatore
Membro dello Staff
Proprietario Casa
L’art. 732 c.c. prevede, nel caso in cui uno o più coeredi intendano cedere la propria quota ad un “estraneo”, il diritto di prelazione degli altri coeredi a parità di condizioni.
Non solo, lo stesso articolo, prevede anche il diritto di riscatto (il cosiddetto retratto successorio) della quota nei confronti dell’estraneo, qualora l’alienante (il coerede che cede la quota all’estraneo) non abbia rispettato il suddetto diritto di prelazione.
A tal proposito, il coerede, prima di alienare o comunque impegnarsi ad alienare la propria quota ad altri, è tenuto a notificare agli altri eredi la proposta di acquisto fattagli dall’estraneo.

La notifica dovrà essere completa di tutti gli elementi della proposta (in modo particolare con la precisazione del prezzo).
Una volta effettuata la notifica, il coerede dovrà attendere due mesi, termine in cui potrà ricevere dagli altri eredi la dichiarazione che essi intendono avvalersi del diritto di prelazione che gli spetta per legge.

Art. 732 Diritto di prelazione

Il coerede, che vuole alienare (1542 e seguenti) a un estraneo la sua quota o parte di essa, deve notificare la proposta di alienazione, indicandone il prezzo, agli altri coeredi, i quali hanno diritto di prelazione. Questo diritto deve essere esercitato nel termine (2964) di due mesi dall'ultima delle notificazioni. In mancanza della notificazione, i coeredi hanno diritto di riscattare la quota dall'acquirente e da ogni successivo avente causa, finché dura lo stato di comunione ereditaria (1502).

Se i coeredi che intendono esercitare il diritto di riscatto sono più, la quota è assegnata a tutti in parti uguali.
Se la mia risposta ti è stata utile, clicca su
 

alan54

Nuovo Iscritto
Qua non si tratta di vendita a estranei, ma tra fratelli. Un fratello può vendere la sua quota ad uno senza avvisare l'altro?

Grazie
 

maidealista

Fondatore
Membro dello Staff
Proprietario Casa
E’ sempre l’art. 732 c.c. che ci da’ una risposta: per “estraneo” si intende “chi non sia legato da parentela con i coeredi del de cuius, ma anche chi non partecipa all’eredità di cui fa parte la quota ceduta”, a prescindere dall’appartenenza alla famiglia del defunto (Cass. civ., sez. II, 28 gennaio 2000, n. 981).
Quindi, non essendo il fratello "un estraneo" si può vendere senza avvisare l' altro e senza diritto di prelazione.
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Qua non si tratta di vendita a estranei, ma tra fratelli. Un fratello può vendere la sua quota ad uno senza avvisare l'altro?
Se ho interpretato bene le risposte di maidealista, no. Mi sembra che avrebbe dovuto comunicare la decisione di vendere anche all'altro fratello il quale per la relativa quota proporzionale avrebbe avuto il diritto di prelazione.
Spero di non sbagliarmi.
 

maidealista

Fondatore
Membro dello Staff
Proprietario Casa
Il diritto di prelazione deve esercitarsi quando la vendita viene effettuata ad un "estraneo".
I fratelli non sono estranei.
I fratelli non hanno il diritto di prelazione.
 

arianna26

Membro Senior
Proprietario Casa
Si può farlo. del resto l'escluso non ne riporta alcun danno. almeno in teoria. in pratica tutto dipende dai rapporti tra fratelli e, prima ancora, dalla loro correttezza.
 

marinaf

Nuovo Iscritto
Buongiorno,sono nuova del forum mi inserisco nella discussione per chiedere se il discorso vale anche tra cugini di primo grado.Grazie a chiunque mi risponderà.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve , vorrei chiedere se qualcuno conose la normativa riguardante la costruzione di una scala a rampe con pianerottoli in acciaio per accedere a tre appartamenti. Questa sarebbe costruita nella chiostrina in aderenza a più vicini in cui io ho una terrazzina con porta di accesso che risulteremme a 80 cm. di distanza grazie ha chi vorrà rispondermi
Salve a tutti , volevo porre un quesito. Ho acquistato una casa Novembre 2017, seconda casa , che fino ad oggi è stata la residenza di mia figlia e il figlio. Ho messo in vendita la casa e ho trovato un acquirente che mi offre quasi il doppio di quanto pagato. Ai sensi dell'art. 67 del TUIR essendo stata residenza di mia figlia devo pagare o meno la plusvalenza ?? Grazie per chi potrà darmi risposte
Alto