1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giomamma

    Giomamma Nuovo Iscritto

    Quesito: il papà di Pierino e Marietto è deceduto e lascia in eredità ai suoi due pargoli una propietà immobiliare indivisibile.
    Pierino e Marietto sono obbligati a dividere questa propietà o possono tenerla indivisa senza procedere alla sucessione?
    e in caso affermativo, per quanto tempo si puo tenere l'eredita in stand by?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Esistendo beni immobili, è obbligatoria la presentazione della dichiarazione di successione, entro dodici mesi dall'apertura della successione (data di morte del de cuius).
    Ciò premesso, con l'accettazione dell'eredità i due figli, chiamati all'eredità, diventano eredi. I coeredi possono sempre chiedere la divisione, come previsto dall'art. 713 del codice civile.
    La fonte dell'atto di divisione può essere sia negoziale sia giudiziale.
    I coeredi, infatti, possono pervenire a un accordo di divisione in via amichevole oppure, in mancanza del raggiungimento di un accordo, dovranno esercitare un'azione giudiziale di divisione.
    La fattispecie della divisione di immobili non comodamente divisibili è disciplinata dall'art. 720 del codice civile.
     
    A verdianab piace questo elemento.
  3. erwan

    erwan Membro Attivo

    sono obbligati fiscalmente a dichiararla in successione, ma non sono obbligati a dividerla

    senza limiti: Pierino e Marietto potrebbero a loro volta trasmetterla ancora indivisa ai loro eredi.
     
  4. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    se ci si mette d'accordo uno dà all'altro il valore di metà immobile e diventa pieno proprietario; altrimenti avete l'immobile al 50% e potete, per esempio, affittare dividendo i proventi.
    In senso generale io direi: sempre meglio dividere, poi tutto dipende dai rapporti tra persone.
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    la domanda così posta evidenzia una certa confusione:
    la successione consiste nel denunciare la morte del proprietario e pubblicare gli eredi che se accettano diventano i nuovi proprietari del bene, se non esistono prescrizioni testamentarie e/o volontà degli eredi diverse (rinuncia), la proprietà si trasferisce indivisa pro quota stabilita per legge.
    I nuovi proprietari da questo momento possono decidere di dividere la proprietà o procedere a qualsiasi operazione sulla proprietà secondo le sigenze
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    e sempre che sia divisibile????:daccordo: altrimenti rimane quota indivisa e si applica l'art. 720 c.c. ciao
     
  7. neris pasinato

    neris pasinato Nuovo Iscritto

    C'è da aggiungere:
    - gli eredi hanno 10 anni di tempo per accettare l'eredità;
    - se non si effettua la successione entro l'anno si va incontro a delle multe, ma dopo 5 anni la multa è presritta e si può registrare tranquillamente la successione.
     
    A Giomamma piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina