1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Giliberto

    Giliberto Membro Attivo

    Salve, mi trovo in Sicilia ed il mio quesito è questo, ho 4 appartamenti in un unico stabile che vorrei affittare per case vacanze, ma lo devo fare per forza in forma imprenditoriale cioè con rilascio di partita IVA o posso gestirlo in un altro modo?, nel mio comune non sanno niente al riguardo, ed ho girato in vano in internet sapendo solamente che oltre due unità ci vuole la partita IVA, ma niente di sicuro.
     
  2. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Ciao Gilberto,ti dò qualche primo elemento cercando di interpretare la tua domanda, poi magari aspettiamo l'intervento di qualche esperto,forse dopo il fine settimana:D. Se tu intendi attività di affittacamere vera e propria mi risulta che occorra la licenza di pubblica sicurezza e la partita IVA è d'obbligo essendo una vera attività imprenditoriale.Se invece intendi una normale locazione di appartamenti per brevi periodi,penso non occorra alcunchè di diverso rispetto all'osservare le normali norme che regolamentano questi contratti. Aspettiamo su questo ultimo punto delucidazioni. :D
     
  3. Giliberto

    Giliberto Membro Attivo

    ok tanto grazie, aspettiamo qualcuno !!!!
     
  4. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    La partita IVA si deve aprire se l'attività di affittacamere è svolta in maniera professionale, abituale e imprenditoriale anche se non consecutiva ma continuativa (per esempio 4 mesi sistematicamente ogni anno) in particolare se la sua attività si estende (oltre l'abitazione di residenza) ad altri locali da affittare ed ai servizi connessi (cambio biancheria, pulizia etc.).

    Inceve se Lei esercitasse un B&B ( che coinvolge solo l'abitazione di residenza) che apre 2 - 6 mesi all’anno, essa attività non sarebbe imprenditoriale tout court e pertanto non necessiterebbe di partita IVA .

    Vedi interpello Agenzia delle Entrate di Venezia, del 6 giugno 2001 :
    per gestione in forma non imprenditoriale di detta attività (con riferimento all’attività di Bed & Breakfast in base alla legge regionale vigente ndr) deve intendersi, ai fini fiscali, secondo quanto previsto dall’art. 51, comma 1, DPR 917/86, l’esercizio dei servizio di Bed & Breakfast senza il requisito di abitualità, con la precisazione che è classificabile come reddito d’impresa, di cui al Capo VI del citato DPR n 917, l’attività di servizi in questione svolta in forma abituale, ancorchè non esclusiva, anche senza l’organizzazione in forma di impresa” “Se esercitato in forma saltuaria il servizio di cui trattasi si configura, ai fini dell’imposta sui redditi, come attività commerciale occasionale .......” (nda e pertanto come detto non necessiterebbe partita IVA)
    Questa è l'interpretazione piu' cauta della norma
     
  5. Giliberto

    Giliberto Membro Attivo

    vi rimgrazio per la risposta, appena possibile vado ad aprire la partita IVA con l'indirizzo affittacamere essendo 5 gli appartamenti da affittare e volendo inserire anche un pulmino per i tour ai miei clienti e vedere in che modo fornirli anche agli altri hotel, o affittacamere.
     
  6. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Allora Gilberto in bocca al lupo per la nuova attività :D. Quando propit organizzerà un tour in Sicilia vorrà dire che ci farai da guida :D
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina