1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Ci sono a Milano moltissime nuove costruzioni di centri direzionali,per la massima parte sono vuoti e non sembra,vista la situazione economica attuale, che si riempiranno facilmente.Non si potrebbero trasformare in miniappartamenti ed affittarli a canone concordato alle famiglie in difficoltà ? Piuttosto che tenere tutto desolatamente sfitto?
     
    A mevinc e piace questo elemento.
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ovviamente la tua proposta sembra tratta dal libro "cuore" di Edmondo De Amicis. La realtà è che nessun imprenditore ha mai costruito per fare beneficenza e semmai, lo Stato, dovrebbe costruire un volume di edilizia popolare, per rispondere alle situazioni abitative dei più bisognosi. Purtroppo, lo Stato è inefficiente, con i denari con cui lo Stato costruisce, un privato lo spende per fare il doppio o il triplo degli alloggi, perchè, come tutti sappiamo, quando lo Stato spende diviene una grande greppia per politici e funzionari, Ahime'!
    Ecco, perchè, il cittadino, che con sacrifici inumani, mutui da 30/40 anni, ovvero indebitandosi per una vita, si costruiscono la casa, vanno rispettati e incentivati, sono cittadini che non presseranno lo Stato, almeno loro, per avere un immobile a canoni di favore, un'immobile in edilizia convenzionata ecc.ecc... Sia quindi chiaro, che l'aver tolto l'ICI dalla I° casa è poca cosa ma la cosa più sacrosanta che uno Stato doveva a questi cittadini coraggiosi.
     
  3. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    A parte le considerazioni "sociologiche" di Adriano, non mi pare una cattiva idea. E se poi questi "casermoni" rimanessero sfitti cosa ne faranno i proprietari?
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il libero mercato è bello proprio perchè se avessero costruito male, prodotti non appetibili, casermoni "inumani", resterebbero invenduti e pur di rientrare in qualche modo verranno svenduti o al limite affittati. E? chiaro che se ciò succedesse, l'affitto in Italia non remunera più del 4% dell'investimento e quindi, sarebbe più facile che il costruttore che non vende, possa fallire. Le autorità sequestreranno e ben venga che offrano le case a qualche Ente che le metta a disposizione dei meno abbienti.
     
  5. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Caro Adriano,seguendo il concetto di libero mercato il tuo ragionamento non fa una grinza. E' il libero mercato che ha e avrà sempre più delle grinze, gli ultimi avvenimenti,subprime ecc. hanno messo in discussione tutto. Questo sistema economico porterà, anzi ha già portato pensandoci bene, ad un mondo come raffigurato nel film Blade Runner, tecnologia avanzatissima e fuori intere popolazioni alla fame.
     
  6. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il discorso si fa decisamente complicato. La finanza creativa e le speculazioni, da anni sono denunciate e avversate. Io e te sicuramente, in questo, la pensiamo allo stesso modo e guai se così non fosse. Altro discorso per quanto riguarda il supporto dei bisognosi. Uno Stato ricco può fare della beneficenza, delle politiche di sostegno dei meno abbienti, ma è necessario, prima, produrre la ricchezza per poterla distribuire.
    L'Italia ha due grossi difetti, l'evasione e la Spesa pubblica fuori controllo per distribuire posti di lavoro agli amici degli amici e arricchire i politici. Ecco, la più grossa fetta del bilancio che potremmo riservare a edilizia popolare, a infrastrutture, ad aiuti umanitari, viene già buttata....per mantenere la Tirrenia-traghetti, la RAI, le ferrovie, le guardie forestali della Sicilia, le Province, gli Enti inutili. Solo alcuni esempi di quanti soldi che potremmo spendere per fare di questa Italia il I° paese dotato di tutto ed esempio di solidarietà umana.
     
  7. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Adriano tu hai dato una risposta tecnica,giusta,illuminata, però triplex ha posto il problema in termini generali,quasi esistenziali, pare di capire che voglia dire "dove andiamo a parare" con questo sistema.Se costruisci palazzacci che poi rimangono sfitti, dov'è la ricchezza prodotta? :fiore:
     
  8. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Parole sante, ma siamo noi la popolazione attiva, una legge che non faccia costruire palazzacci non si può fare, anzi i piani regolatori dovrebbero già impedire certi scempi. Ma siamo al punto di prima, è il manico sbagliato. Però li abbiamo eletti noi. Stiamo attenti la prossima volta, massimamente nelle amministrazioni comunali, possiamo fare del controllo, delle pressioni, insomma nulla succede per caso.
    Se il nostro paese è il 6° delle economie mondiale, cosa saremme senza l'evasione, senza gli sprechi, senza molti dei nostri politici?
    C'è speranza!
     
  9. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    ..per mantenere la Tirrenia-traghetti, la RAI, le ferrovie, le guardie forestali della Sicilia, le Province, gli Enti inutili. Solo alcuni esempi di quanti soldi che potremmo spendere per fare di questa Italia il I° paese dotato di tutto ed esempio di solidarietà umana.
    Adriano per potere controllare questo occorre uno stato dove i partiti non entrino in ogni angolo,per fare questo occorre una popolazione informata, non mi pare ci siano le condizioni.I partiti non vogliono mollare niente,ci vivono,i cittadini si interessano poco e sono subdolamante indirizzati ad interessarsi di chi è il fidanzato il tale, quanto pesa l'altro e che tempo fa.:^^::^^::^^:
     
  10. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Un bell'argomento, molto "vasto". Cosa ne pensano gli altri utenti/proprietari di Propit ? :D
     
  11. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    E' vero Triplex, ma cosa possiamo fare? Io sono ignorante, ma almeno leggo un quotidiano economico, perchè ritengo che non possiamo scordare che l'economia è il motore della società, e leggo un quotidiano nazionale. Ma anche facendo questo ci si schifa con la nostra classe politica, tutta. Sulla tua affermazione "ci vuole uno Stato che amministri la Tirrenia, Rai, ecc..., ho delle riserve mentali, quello che gestisce lo Stato in genere non viene mai valorizzato, e come dici tu i politici si mettono dentro per ...........Ti racconto una barzelletta degli anni '70: " Andreotti invita a casa sua De Michelis e questi rimane estasiato dalla ricchezza di arredi, di servitù. Egli, prende coraggio e chiede a Giulio come possa permettersi tanta ricchezza. Il vecchio Giuglio gli spiega che alle volte basta una leggina, un appalto e il 10 20% della spesa pubblica arriva......De Michelis, fatta sua la lezione torna in Veneto. Dopo qualche tempo, ricambia l'invito di Giuglio e questi al suo arrivo rimane affascinato dalla proprietà di de Michelis. Ma come hai atto, è la prima domanda che rivolge a De Michelis. Così il giovane socialista gli indica l'orizzonte e gli mostra un Viadotto che ha fatto appaltare. Giuglio guarda, si stropiccia gli occhi ma sbotta: "ma non vedo niente!" De Michelis." Ecco appunto.......appaltato ma non realizzato e tutti i soldi mi sono arrivati!
    A quanto pare non è cambiato nulla!
     
  12. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    E sono ancora lì tutti e due :risata:
     
  13. mevinc e

    mevinc e Nuovo Iscritto

    A parte il "cuore", penso che ogni cosa abbia un inizio e l'aver tolto l'ICI alla prima casa, indubbiamente è stato un primo atto. così come qualche altro cervellone l'aveva imposta! Oggi dire quello che fa o non fa lo Stato, ossia il popolo, è solamente superficiale, visto che concede a tanti la possibilità di fare quello che vogliono! Avrò senz'altro molti anni più di te e posso garantirti che in tutta Italia vi sono costruzioni demaniali totalmente in disfacimento a partire da quelle della vecchia ANAS, terminando con quelle militari! Chi ha governato fino ad oggi cosa ha fatto se non distrubuire lauti compensi e privilegi? Asserisco con cognizione di fatto che il male viene da molto lontano ed era un fattore essenziale per la concquista di quanto si doveva! Oggi noi tutti ci strappiamo i capelli, io son fortunato che li ho persi da parecchio!:rabbia::rabbia::rabbia:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina