1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. annamaria smilari

    annamaria smilari Nuovo Iscritto

    buongiorno
    abito in una villetta a schiera e sto pensando di installare sul tetto dei pannelli fotovoltaici.
    Mi sono accorta però che un albero nel giardino del mio vicino sovrasta il tetto e produce un'ombra che potrebbe diminuire la produttività dei pannelli.
    l'albero non è prossimo al confine (7 o 8 metri dal muro di cinta), ma è molto alto
    é possibile esigere che il vicino poti l'albero?
    grazie
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No, nulla è previsto in merito (ombra) se l'albero si trova a distanza regolare (come sembra). Purtroppo per loro natura gli alberi crescono :fiore:
     
    A caspita 2001 e crober piace questo messaggio.
  3. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'unica strada da percorrere è un accordo bonario con il vicino con un interscambio , tu concedi un beneficio anche futuro a lui in cambio che lui non solo poti l'albero oppure ti concede di farlo potare tu, ma lo tenga potato nel tempo in modo che non impedisca ai tuoi panelli di ricevere i raggi del sole , tutto con regolare contratto per non avere sorprese in futuro , buona fertuna .
     
  4. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    il diritto lo hai eccome : un artivcolo di legge dice infatti che NON si puo' limitare "aria e luce" a chi ,per svariate ragioni, ne ha necessita' : oltremodo l'albero piu' alto dell'edificio potrebbe cusare danni al tetto a seguito di eventi atmosferici ed il fogliame depositarsi ,saempre per effetto eolico, sul tetto vicinale ed ostruire le grondaie : trattandosi di pannelli solari,sostenuti a gran voce da tutti, hai diritto che essi rendano il dovuto : il vicino DEVE manutenere l'albero potato onde appunto non delimitare aria e luce a te o ad altri : personalmente,in caso analogo, ho inviato all'amministratore vicinale la foto di come gli alberi vicinali ,piantumati a distanza di legge, limitassero l'arrivo della luce solare nel mio giardino e nella casa non che' aghi e foglie intasavano le mie grondaie ed apportavano danni e ,relativamente all'altezza, ho chiesto che gli alberi venissero ridimensionati : l'altezza eccessiva avrebbe potuto causare danni considerevoli in caso di cadute : due foto e l'avvertenza di ricorrere ad un legale.....e l'amminiostratore ha provveduto alla necessita'
     
    A piace questo elemento.
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quando la distanza di Legge è rispettata, non si può prevalere sul diritto di chi ha piantato l'albero a distanza regolare;

    Gli alberi di alto fusto che, a norma dell'art. 892, n 1, cod. civ., debbono essere piantati a non meno di tre metri dal confine, vanno identificati con riguardo alla specie della pianta, classificata in botanica come "di alto fusto", ovvero, se trattisi di pianta non classificata come di alto fusto, con riguardo allo sviluppo da essa assunto iGli alberi di alto fusto che, a norma dell'art. 892, n 1, cod. civ., debbono essere piantati a non meno di tre metri dal confine, vanno identificati con riguardo alla specie della pianta, classificata in botanica come "di alto fusto", ovvero, se trattisi di pianta non classificata come di alto fusto, con riguardo allo sviluppo da essa assunto in concreto, quando il tronco si ramifichi ad un'altezza superiore a tre metri (n. 21865 del 26 febbraio 2003)

    Nel caso che l'albero cagionerà danni materiali (caduta rami, radici ecc ecc), il proprietario dovrà rifondere, ma l'ombra non è un vero danno, perchè allora dovresti fare causa al cielo perchè si è annuvolato e il tuo pannello fotovoltaico non rende al 100% :^^:

    p.s. aria e luce, non significa sole diretto, ma solamente aria e luce, un edificio all'ombra di un'albero è illuminato ugualmente e gode di aria e luce se le distanze di Legge sono rispettate
     
    A meri56 piace questo elemento.
  6. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    condoip : pensala come vuoi : le nuvole sono un evento atmosferico indipendente come la neve ,la polvere e la decaenza normale del sistema : l'albero produce danni fisici dipendenti (dalle radici o rami) : io,nella veste del ns amico, agirei....poi si arrivera' ad un accordo ma e' certo che se l'albero con la sua ombra mi arreca un danno dovrai ,per legge, fare in modo che NON lo possa arrecare : l'albero e' albero,le propaggini sono una cosa diversa....cosa ne di resti se le rafici di un albero piantumato a 3 metri o secondo le mormative,ti sfondasse le mura dell'edificio o si introducessero nel cortile o sulla strada e sollevassero il manto stradale ?i rami sono esattamente la stessa cosa : io,che ho messo pannelli solari, ho fatto in modo che il vicinato si tenesse foglie,ombra,e rami ...nelle proprieta' e circoscritta ad essa : e' un dato di fatto ! hai analoghe esperienze o solamente ipotesi ? lasciamo perdere le definizioni botaniche e passiamo alle necessita' impellenti di risparmio energetico : le conosci le leggi relative ?:daccordo::daccordo:
     
  7. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    secondo ha ragione condobip. danni non attualmente non ne hai se poi l'albero ti cade in testa le cose cambiano. adesso sarebbe fasciarsi la testa prima di rompersela e nessun giudice ti darebbe ragione. credo però che tu possa potare i rami che sono nella tua proprietà così come potresti coglierne i frutti. probabilmente se dici al vicino che tagli i rami che ti infastidiscono non avrà nulla in contrario.
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non solo io la penso così;

    ... un altro argomento che sta molto a cuore ai proprietari è il c.d. diritto al panorama che potremmo definirlo come il diritto di ciascun proprietario di godere di luce aria e verde all’affaccio dalla finestra o dal balcone. Questo diritto tuttavia non esiste in quanto non vi è alcun articolo di legge che lo definisce o lo introduce, per cui laddove un proprietario si sentisse leso nel suo diritto a seguito di una orribile costruzione effettuata da un suo vicino o da un albero eccessivamente rigoglioso potrebbe far ricorso rifacendosi alle norme sulle distanze legali tra le costruzioni oppure a quelle sulle luci e le vedute (artt. da 900 a 907 c.c.). DISTANZE

    Chi vuol piantare alberi presso il confine deve osservare le distanze stabilite dai regolamenti e, in mancanza, dagli usi locali. Se gli uni e gli altri non dispongono, devono essere osservate le seguenti distanze dal confine:
    l) tre metri per gli alberi di alto fusto. Rispetto alle distanze, si considerano alberi di alto fusto quelli il cui fusto, semplice o diviso in rami, sorge ad altezza notevole, come sono i noci, i castagni, le querce, i pini, i cipressi, gli olmi, i pioppi, i platani e simili;
    2) un metro e mezzo per gli alberi di non alto fusto. Sono reputati tali quelli il cui fusto, sorto ad altezza non superiore a tre metri, si diffonde in rami;
    3) mezzo metro per le viti, gli arbusti, le siepi vive, le piante da frutto di altezza non maggiore di due metri e mezzo.
    La distanza deve essere però di un metro, qualora le siepi siano di ontano, di castagno o di altre piante simili che si recidono periodicamente vicino al ceppo, e di due metri per le siepi di robinie.
    La distanza si misura dalla linea del confine alla base esterna del tronco dell`albero nel tempo della piantagione, o dalla linea stessa al luogo dove fu fatta la semina.
    Le distanze anzidette non si devono osservare se sul confine esiste un muro divisorio, proprio o comune, purché le piante siano tenute ad altezza che non ecceda la sommità del muro.Iureconsult - Propriet - Distanze per gli alberi - Abitazione - Propriet - Servit - Superficie - Uso - Usufrutto - -


    Quindi se io pianto l'albero a distanza regolare, nessuno potrà chiedere di abbassarlo per fare vedere il panorama oppure il sole, l'aria e luce è garantita, se fosse vero il contrario non avremmo più alberi nei giardini e nei viali nei parchi vicini alle abitazioni, mi pare che così sarà una desolazione
     
    A meri56 piace questo elemento.
  9. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    condo bip : il diritto esiste eccome....! informati meglio !
     
  10. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non ci possono essere due diritti contrastanti, se io ho il diritto di piantare l'albero di alto fusto a tre metri dal confine, tu non puoi impedirmi un fatto naturale, ovvero la sua ombra, gli alberi trasparenti NON esistono, informati :idea:
    Al massimo portò potarlo a regola d'arte quando ne avrà bisogno, per mantenerlo rigoglioso e vegeto, ma nulla più.

    p.s. cita la tua fonte di diritto per favore
     
  11. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    condo : qui mi trovi con te :non ti si dice di ABBATTERE l'albero ma di POTARLO AD ARTE.....
    aggiungero' sul "diritto di fare qualcosa " = puoi fare tutto cio' che vuoi "SALVO IL DIRITTO DI TERZI"
    altro diritto ? = ubi major minor cessat = oggi il risparmi energetico e' una necessita' (maior) ...l'albero si puo' potare in maniera che ti tieni in casa tua sia l'ombra che le foglie (minor)
    la MIA fonte di diritto e' il mio legale : attualmente gli alberi che mi davano problemi (NON NOIA !)sono appunto stati "ridimensionati" : ti faccio l'esmpio pratico da me citato : in estate l'albero mi fa ombra = ok ma in inverno le mie luci (automatizzate) si accendono con 2 ore di anticipo rispetto alla luce solare ...ergo consumo energetico aumentato : spesa maggiorata = danni : vento = scuotimento dell'albero = rametti e foglie nonche' aghi (di pino) sul tetto = intasamento grondaie = danni :vento = albero troppo alto= temporale = sradicamento ed abbattimento dell'albero sulle auto in sosta = danni .....ne vuoi ancora ?
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti ti ho detto in precedenza se l'albero cagiona danni materiali potrai chiedere il risarcimento, ma "ordinare" all'albero di non provocare ombra sui pannelli fotovoltaici, credo sia praticamente impossibile :idea:
    p.s. non chiedevo una valutazione di parte del tuo avvocato, ma invece fonti di diritto, come ad esempio articoli del codice civile, dove viene affermato che tu puoi ordinare al vicino di abbassare l'albero perchè pur a distanza regolare cagiona ombra al pannello fotovoltaico (questo è il tema del topic, altro non ne parliamo perchè Off Topic).
     
    A meri56 piace questo elemento.
  13. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Io direi piuttosto: "per fortuna" gli alberi per loro natura crescono...:D:D
    Un albero lo puoi potare, ma prova a respirare un pannello fotovoltaico...
     
    A condobip e meri56 piace questo messaggio.
  14. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    l'ombra sui pannelli solari ne abbatte il rendimento energetico ergo = danni !
    ergobbo : respirare un pannello solare....forse non e' ancora possibile ma ...respirare con l'ausilio di un pannello solare sì ! pensa di avere una macchina pneumologica : il pannello fornisce energia eletrrica che la macchina trasforma in un polmone e tu...respiri ! puo' l'albero fare la stessa cosa ?
     
  15. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti nessuno ti vieta di porre i pannelli fotovoltaici in una zona non ombreggiata, ma se ciò non fosse possibile perchè tu hai la casa bassa e ombreggiata, non puoi pretendere di desertificare l'ambiente circostante pur di installare i tuoi pannelli se gli alberi sono a distanza di Legge, se ciò fosse vero, posta Sentenze Giurisprudenziali, articoli del Codice Civile ecc ecc Grazie!!!
    p.s. per la macchina pneumologica, la puoi collegare direttamente all'energia elettrica di rete (enel e/o altri gestori), nessuno lo vieta e non è indispensabile avere i pannelli fotovoltaici per farla funzionare.
     
  16. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Mio caro Hanton21, mi sono espresso male e chiedo venia.
    Il senso voleva essere focalizzato, come tu giustamente hai dedotto, sui prodotti.

    In effetti un albero non può fornire forza motrice a un polmone d'acciaio. A meno che non lo si voglia bruciare e trasformare il calore in energia....

    Adesso, però, spiegami come fai tu a convincere un pannello fotovoltaico a trasformare la CO2 in ossigeno... perché senza ossigeno da pompare, che me ne faccio di un polmone d'acciaio?:shock:

    In più: non ho mai fatto l'amore all'ombra di un pannello fotovoltaico, ma sospetto che non possa reggere il confronto con l'ombra di un albero....:risata:


    Sono un apologeta del fotovoltaico, ma per me, l'albero vince su tutte le distanze!!!:sorrisone::sorrisone::sorrisone:
     
    A meri56 e britallico2 piace questo messaggio.
  17. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    condo : sei forte !:fiore::fiore:
     
  18. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Grazie .... :daccordo::ok:
     
  19. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    ergo : NON ho mai asserito di "abbattere" l'albero ma solo ed unicamente di ridimensionarlo potandone i rami per permettere la perfetta irrorazione solare : in questa maniera sono salvi entrambi i sistemi = se poi consideri che albero e pannelli hanno molto in comune....in effetti ,se ci pensi bene, anche le foglie dell'albero sono ...pannelli solari
     
  20. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ok, si potrebbe anche fare (con il consenso del proprietario dell'albero) ma come sai l'albero ogni anno ricresce e si ripete il problema, ovvero, se io lo poto di 20 cm, l'anno dopo cresce di 30, lo ripoto di 20, ricresce di 30 ecc ecc (bada sono numeri a caso, solo per rendere l'idea), fino al punto che la sola potatura non servirà un accidenti. Se cimi l'albero ad un altezza limite e non otre, non fai altro che far soffrire l'albero e forse lo fai perire. Come ho detto all'inizio purtroppo (e per fortuna) gli alberi per loro natura crescono ogni anno di più :fiore::fiore::fiore:
    Quando sono venuto ad abitare dove stò adesso c'era nel giardino di fronte un alberello piccolo piccolo ora è arrivato al 5° piano, che dovrei dire? Sinceramente a me non da fastidio, anzi mi permette d'estate di avere più fresco e non sentire le autovetture che transitano nella via vicina, ma non posso (e neppure i miei vicini condomini) pretendere di farlo abbassare all'altezza di quando era piccolo piccolo, non ti pare?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina