• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

atmos

Membro Junior
Proprietario Casa
Buonasera, approfitto della vostra cortesia per chiarirmi alcuni dubbi.

Contratto a canone concordato 3+2 in regime di cedolare secca decorrenza 15/02/2016, termine primi 3 anni 14/02/2019, nel contratto si cita ovviamente il regime di cedolare secca e la proproga di diritto per due anni in caso di mancata comunicazione delle parti.

1) per il rinnovo del primo biennio devo presentare RLI senza pagare nulla (cedolare secca) all'Agenzia delle Entrate entro 30 giorni dal 14/02/19?
2) può inviarlo on line solo il locatore dotato di accesso al sito Agenzia delle Entrate o può inviarlo chiunque dotato di accesso ai servizi on-line dell'agenzia delle entrate ? (il locatore è mio suocero e non ha i dati per l'accesso).
3) devo necessariamente inviare raccomandata prima della scadenza per informare l'inquilino del regime di cedolare secca anche se sul contratto è già indicato? Se si basta una raccomandata a mano?
4) alla scadenza dei due anni in caso entrambe le parti volessero prorogare va rifatta la stessa procedura ciclicamente ogni due anni?
5) quando e come eventualmente posso chiedere invece un'adeguamento del canone?

Grazie in anticipo.
 

Aidualc

Membro Junior
Professionista
Buongiorno Atmos
1) esatto
2) se scegli la proroga per via telematica può inviarla anche un soggetto terzo (nel modulo RLI poi troverai l'indicazione "impegno a presentare in via telematica la dichiarazione" --> puoi scegliere la spunta su dichiarazione predisposta dal contribuente o predisposta da chi effettua l'invio. Se scegli la forma cartacea puoi farti fare una delega dal suocero.
3) la raccomandata non è obbligatoria ma in caso di futuri accertamenti è un modo di prevenire contestazioni, quindi è altamente consigliato mandarla. Va spedita PRIMA di presentare l'RLI. Con ricevuta di ritorno è sempre la forma migliore perché riconosciuta legalmente. Se proprio vuoi scegliere racc. a mano fattela controfirmare dall'inquilino.
4) ogni 3
5) con l'adesione al regime di cedolare hai rinunciato volontariamente a richiedere l'aumento istat sul canone, né puoi aumentare il canone dopo tot anni. Unico modo per chiedere un aumento è chiudere il contratto (a norma di legge) e farne uno nuovo, comunque concordando con l'inquilino.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Al punto 2) aggiungerei che la presentazione telematica tramite un soggetto terzo riguarda l'invio tramite un intermediario abilitato (commercialista, caf, agente immobiliare, ecc) che normalmente si fa pagare per il servizio. Non so se lo possa fare chiunque.

Il suocero locatore potrebbe chiedere all'Agenzia delle Entrate le credenziali per operare tramite Fisconline; poi le da ad una persona di fiducia (a te o ad un altro familiare) che operi in sua vece.
Io mi regolo così quando svolgo le pratiche in via telematica per dei parenti anziani che non essendo abituati ad usare internet temono di sbagliare.
 

atmos

Membro Junior
Proprietario Casa
Grazie a tutti.
@uva: giusta precisazione, l'unico dubbio rimanente è se esiste la possibilità di delega tramite presentazione telematica, inviarlo quindi come delegato e non come intermediario.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
inviarlo quindi come delegato e non come intermediario.
Secondo me no, perché le credenziali per operare con Fisconline sono personali.
Io con le mie credenziali non posso accedere online ai contratti di locazione di un'altra persona.
Però se l'altra persona mi conferisce una procura, posso chiedere il pin per lei.

Lo deduco dal modulo che occorre compilare per la richiesta di abilitazione al servizio telematico:
https://telematici.agenziaentrate.gov.it/pdf/Abilitazione_fisconline.pdf
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
l'unico dubbio rimanente è se esiste la possibilità di delega tramite presentazione telematica,
No: fisconline è personale. Forse dovrei dire Ni; potrebbe funzionare (per sbaglio), solo se non devi anche effettuare un pagamento, che richiede la coincidenza dell'intestatario del conto e delle credenziali.

Per intenderci, credo che in passato io abbia una volta inviato la dichiarazione UNICO per conto di mia moglie: se non ricordo male è stata recepita ma successivamente non saresti abilitato a consultare le ricevute..

Solo gli intermediari possono operare per terzi, e devono usare entratel.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Però se l'altra persona mi conferisce una procura, posso chiedere il pin per lei.
Il pin si può chiedere on-line: la prima parte viene assegnata subito.
La seconda viene inviata per posta all'indirizzo del soggetto richiedente (suocero): ..... di fatto non serve procura ... (per ora non è richiesto il riconoscimento facciale dell'operatore on-line, cosa invece prevista per la assegnazione della firma digitale)
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Il pin si può chiedere on-line:
Sì, certo; ma ritengo che in questo caso la richiesta online debba essere fatta dal suocero, tramite una sua mail.
Dal primo post non è chiaro se il suocero usi internet e/o abbia tempo e capacità di farlo da solo.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Sì, certo; ma ritengo che in questo caso la richiesta online debba essere fatta dal suocero, tramite una sua mail.
Dal primo post non è chiaro se il suocero usi internet e/o abbia tempo e capacità di farlo da solo.
Ti ho risposto in termini pratici....: nelle operazioni on-line è solitamente non richiesto il riconoscimento dell'operatore.

Io ad esempio, d'accordo con l'interessato, ho richiesto il pin per una persona non vedente (lo scopo primario era evitare la raccomandata ogni anno per comunicare il non possesso di un apparecchio TV ed evitare la tassazione sulla bolletta luce.
Non è da escludere che anche i non-vedenti imparino ad usare il PC e sappiano navigare in rete: non era però questo il mio caso.

Era necessaria una email? Non lo ricordo più: ma una casella gmail non te la nega nessuno.... In sostanza quest'anno ho anche accettato di provvedere al re-invio (sempre sotto identità dell'amico,) del suo 730 precompilato, integrato da una detrazione non ancora presente, evitandogli caf ecc.

Ovvio che occorre accordo e fiducia con il soggetto "delegante".

Ho cominciato ad operare con fiscoonline dai primordi: ed ho finito di gestire come "delegato informale" le operazioni che riguardavano mia moglie, mia suocera, ed ora mio figlio e l'amico non vedente.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
Alto