• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gaiaemarco

Nuovo Iscritto
Buongiorno a tutti.. tra poche ore andrò a firmare un preliminare di acquisto per un appartamento.
ad oggi io e mio marito abbiamo tutte le condizioni necessarie per ottenere un mutuo, ma la situazione lavorativa di mio marito è molto particolare: potrebbe essere licenziato (senza giusta causa o giustificato motivo ovviamente) da un giorno all'altro..
nel caso ipotetico in cui mio marito restasse senza lavoro il mutuo non potremmo di cert farlo, e a qual punto cosa accadrebbe al preliminare? è possibile inserire una dicitura specifica? le commissioni di agenzia che noi pagheremo verranno restituite? in che percentuale?
ringrazio sin da subito chiunque possa darmi delucidazioni in merito.
grazie!:)
 

teofilatto

Membro Attivo
Professionista
allora, si possono stipulare assicurazioni con la banca che contemplano la perdita di lavoro ecc... la questione è questa: è l'affare della vostra vita che non potete perdere? se è così andate e incrociate le dita, se no io chiederei una proroga del preliminare o addirittura farei saltare la cosa.
Al venditore infatti non interessa la vostra situazione lavorativa, in quanto lui all'atto prende i soldi dalla banca e saluta tutti; se però voi fate l'atto e rimanete in una situazione di difficoltà perdete tutto quanto versato di vostro, le provvigioni e se non pagate le rate ovviamente l'immobile.
 

arianna26

Membro Senior
Proprietario Casa
è un rischio che solo voi potete valutare. se avete qualcuno disposto ad aiutarvi con il mutuo in caso di emergenza andate, in caso contrario lasciate perdete e sarete sicuri di non rimetterci.
 

bolognaprogramme

Membro Assiduo
Professionista
A meno che non abbiano già firmato una proposta d'acquisto.
In questo caso sarebbero inadempienti, perderebbero la caparra confirmatoria e dovrebbero pagare ugualmente la provvigione...

Credo che questi dubbi dovrebbero venire prima di impegnarsi e non dopo...

Silvana
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
A meno che non abbiano già firmato una proposta d'acquisto.
In questo caso sarebbero inadempienti, perderebbero la caparra confirmatoria e dovrebbero pagare ugualmente la provvigione...

Credo che questi dubbi dovrebbero venire prima di impegnarsi e non dopo...

Silvana
Una scappatoia c'è. Oggi le agenzie immobiliari si occupano anche di "CESSIONI DI PRELIMINARI".
Se nel testo del preliminare c'è la formula "Il signor Mario Rossi promette di acquistare per sé o persona da nominare al momento della stipula dell'atto notarile di compravendita...", in questo caso - ossia nel caso esista già un preliminare firmato - si può affidare ad un'agenzia il compito di trovare qualcuno disposto a beneficiare del preliminare, acquisendone a pagamento i relativi diritti per l'atto notarile definitivo.

In pratica il signor Mario Rossi nomina Luigi Bianchi all'atto di compravendita, e Mario Rossi esce di scena, il proprietario dell'immobile sarà Luigi Bianchi.

Le agenzie immobiliari oggi si occupano anche di CESSIONI DI PRELIMINARI, in casi estremi è bene ricordarlo!
 

bolognaprogramme

Membro Assiduo
Professionista
Certo che esiste la cessione di preliminare, ma:

1) non sono momenti facili per trovare altri acquirenti: già si fa fatica a trovarne uno, figuriamoci due a breve distanza di tempo...

2) il proprietario dovrebbe essere d'accordo ad accettare eventuali ritardi nella compravendita...

Non la vedo così semplice.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Certo che esiste la cessione di preliminare, ma:

1) non sono momenti facili per trovare altri acquirenti: già si fa fatica a trovarne uno, figuriamoci due a breve distanza di tempo...

2) il proprietario dovrebbe essere d'accordo ad accettare eventuali ritardi nella compravendita...

Non la vedo così semplice.
Hai perfettamente ragione: con l'ariaccia che tira, come darti torto?

E' però il caso di tentare, anche se è molto difficile.

Di sicuro piangendosi addosso non si risolve nulla, almeno uno può dire, "Ho tentato!".

La probabilità di successo aumenta rivolgendosi ad una primaria agenzia immobiliare sul territorio nazionale.

Sono sempre più frequenti gli annunci "CEDESI PRELIMINARE", e non è difficile capire perché: sempre più difficilmente le banche concedono mutui, sicché sempre più alto è il numero dei promissari acquirenti che non riesce ad onorare la propria promessa di futuro acquisto (per colpa delle banche).
 

Pe567

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Una scappatoia c'è. Oggi le agenzie immobiliari si occupano anche di "CESSIONI DI PRELIMINARI".
Se nel testo del preliminare c'è la formula "Il signor Mario Rossi promette di acquistare per sé o persona da nominare al momento della stipula dell'atto notarile di compravendita...", in questo caso - ossia nel caso esista già un preliminare firmato - si può affidare ad un'agenzia il compito di trovare qualcuno disposto a beneficiare del preliminare, acquisendone a pagamento i relativi diritti per l'atto notarile definitivo.

In pratica il signor Mario Rossi nomina Luigi Bianchi all'atto di compravendita, e Mario Rossi esce di scena, il proprietario dell'immobile sarà Luigi Bianchi.

Le agenzie immobiliari oggi si occupano anche di CESSIONI DI PRELIMINARI, in casi estremi è bene ricordarlo!
In realta la nomina e a titolo gratuito

La clausola di cessione:
La parte promittente venditrice, a norma dell'art. 1407 c.c., consente sin d'ora che la parte promissaria acquirente ceda a terzi, a qualsiasi titolo, il presente contratto preliminare anche laddove fossero già stati effettuati pagamenti e/o lavori di sorta; tale cessione produrrà effetti nei confronti della parte promittente venditrice dal momento di sua notificazione o accettazione ai sensi della norma citata.
Questa e ad titolo oneroso

Nomina e cessione sembrano uguali ma sono completamente diversi
La nomina ed discipliata dal articolo 1401 cc
La cessione e disciplina dal articolo 1406 cc
Pero quando si formula la clausola va formata col consenso preventivo della cessione art 1407 comunque vada va sempre notificata mediante raccomandata ar o pec allla parte promittente venditrice del avvenuta cessione
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
A parte i contenuti del tuo post, la discussione è del 2012; un po' datata....;)
Questa pratica si chiama necroposting, ed è oltretutto vietata nei forum, più che altro per una questione di buona educazione. Si attira l'attenzione su un tema ormai superato da anni, o su una problematica ormai superata da molto tempo, anziché aprire un nuovo thread.
 

Pe567

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Questa pratica si chiama necroposting, ed è oltretutto vietata nei forum, più che altro per una questione di buona educazione. Si attira l'attenzione su un tema ormai superato da anni, o su una problematica ormai superata da molto tempo, anziché aprire un nuovo thread.
Io penso di non aver fatto nulla di male ho dato solo una risposta non ho fatto una domanda
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Alto