1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. franca s

    franca s Nuovo Iscritto

    Salve a tutti! Avrei bisogno di un consiglio...
    Otto mesi fa ho acquistato all'asta un appartamento già affittato, allo scopo di ricavarne un mini-reddito... ma già dal primo mese mi sono accorta che le cose non sarebbero state semplici... per i primi tre mesi non mi è stato pagata neanche una mensilità, poi, alle mie rimostranze l'inquilino, (che ha compagna e 2 figli minorenni), ha dimostrato buona volontà e per qualche settimana, ogni mercoledì mi faceva passare sul suo posto di lavoro (è commerciante in proprio), e mi faceva trovare 50/ 100/ 150 euro a seconda di come gli andavano gli affari,per rimettersi in pari; poi di nuovo niente... dopo altri 3 mesi mi ha detto che voleva comprare l'appartamento... ma non gli concedono il mutuo... ad oggi siamo ancora indietro di tre mensilità (300 euro mese per un appartamento di 90mq in semi-periferia), e ho paura che la cosa degeneri... così gli ho detto che per motivi familiari ho bisogno di vendere comunque l'appartamento e gli ho proposto una buonuscita se avesse acconsentito ad andarsene entro qualche mese(il contratto è un 4+4 e siamo al terzo anno...), lui mi ha chiesto 5000,00euro più altri 5000,00 per spese per caldaia e termosifoni che ha sostenuto all'inizio della locazione col vecchio proprietario. Io vorrei non oltrepassare i 7000 complessivi ed eventualmente lasciargli portare via caldaia etc...
    Mi ha detto di scrivere una lettera di disdetta anticipata a suo nome e lui la firmerebbe... E' una soluzione che mi consigliereste? Ci sono bozze per trarre spunto su cosa scrivere? Perchè sia fuori casa a settembre che data devo mettere? Comincio già a scalare le mensilità che ancora mi vengono più quelle che verranno o pago la cifra totale solo nel momento in cui lascia l'appartamento? Scusate le mille domande ma non so come uscirne e in più mi spiace per i suoi bimbi e detesto mettere la gente in difficoltà... d'altro canto anch'io ho tre figli e contavo su quella cifra mensile...
    Grazie mille anticipatamente per il tempo che vorrete dedicarmi!
    Franca
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    "Mi ha detto di scrivere una lettera di disdetta anticipata a suo nome e lui la firmerebbe..."
    Non sei tu che devi inviare la disdetta ma LUI ti invierà una lettera di recesso del contratto, con la data che concorderete per l' uscita dall' immobile e che tu firmerai in copia per ricevuta e assenso.
    Tieni presente che dopo un ritardo di 20 giorni nel pagamento della pigione avresti motivo, previsto dalla legge, di iniziare la pratica legale di sfratto.http://www.sunia.it/files/modulistica/affittosicuro/recesso.pdf
    Ti consiglio di pagare la cifra totale solo nel momento in cui lascia l'appartamento.
    :daccordo:
     
    A franca s e sisinnio piace questo messaggio.
  3. franca s

    franca s Nuovo Iscritto

    Grazie per l'immediata risposta!!
    So che dovrebbe farlo l'inquilino ma lui dice che non ha tempo e non sa cosa scrivere...e poi chissà quanti altri mesi passerebbero...
    Grazie per la bozza, intanto gliene do una copia. Per quanto riguarda lo sfratto credo che con due minorenni in casa sia la classica "causa persa"...
    Tra i 10000euro / libera "subito" e una causa di sfratto cosa sceglieresti???? Ancora grazie e a tutti una buona giornata!
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Tra i 10000euro / libera "subito" e una causa di sfratto cosa sceglieresti?
    Dipende dalle condizioni economiche del conduttore......
    In bocca al lupo !
     
    A franca s piace questo elemento.
  5. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    In questo modo rischi di trovarti con 10 mila euro in meno e l'inquilino moroso in casa.
    Io gli farei causa è l'unica strada percorribile legalmente.
    Cmq tanti auguri
     
    A franca s piace questo elemento.
  6. Mariangela Morelli

    Mariangela Morelli Membro dello Staff

    Una causa per morosità non ti costerà certo 10.000,00 euro!
    Sii intransigente con i pagamenti e rivolgiti immediatamente ad una associazione di proprietari come l'AIPI di Bologna per avvalerti dell'assistenza di un legale che ti richieda la convalida dello sfratto per morosità.
    In circa 10 mesi dovresti cavartela e non avrai anticipato una somma così elevata. Dopo deciderai se vuoi vendere oppure vuoi tornare a locale l'appartamento.:fiore:
     
    A franca s e sisinnio piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina