1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. npetti

    npetti Membro Ordinario

    Salve,
    sto calcolando la cedolare secca per un contratto di affitto 4+4 che è iniziato il 20 di giugno, nel calcolo devo considerare la frazione di mese o il mese intero?

    Grazie,
    Nunzio
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che cosa intendi con "sto calcolando la cedolare secca"?
     
  3. npetti

    npetti Membro Ordinario

    Dovendo versare il saldo dell'imposta entro il 30 novembre devo fare il conteggio per pagare tramite f24 il secondo ed unico acconto.
    Quello che non mi è chiaro è se il mese di giugno lo devo imputare per intero o solo per 10 giorni.
     
  4. npetti

    npetti Membro Ordinario

    La situazione è simile a questa:

    Se l’annualità di contratto non coincide con l’anno solare, è possibile tassare le due parti dell’anno con regole diverse?
    Sì, è possibile.
    Supponiamo che l’immobile sia tenuto a disposizione dal 1 gennaio al 20 maggio 2012 e che dal 21 maggio 2012 venga concesso in locazione esercitando l’opzione per la cedolare secca. La parte di reddito dal 1 gennaio al 20 maggio 2012 sarà assoggettata ad IRPEF e addizionali, mentre la parte dal 21 maggio al 31 dicembre 2012, sarà assoggettata all’imposta sostitutiva.
    Solo che per me era disponibile sino al 19/06/2012, secondo me pagando l'IRPEF fino al giorno in cui ne avevo disponibilità il calcolo dovrà essere fatto in giorni.
    E' corretto?
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se nell'anno 2011 hai assoggettato all'IRPEF il reddito dell'immobile locato e l'opzione per la cedolare secca ha effetto solo dal 2012, non sei tenuto al versamento dell'acconto della cedolare secca per l'anno 2012.
     
  6. npetti

    npetti Membro Ordinario

    Dato che l'immobile nel 2011 era a disposizione e che non ho mai versato acconto IRPEF per un immobile locato, devo solo versare il saldo a giugno del 2013?

    Grazie ancora,
    Nunzio
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quell'immobile nell'anno precedente a quando si è iniziato il regime della cedolare secca era soggetto all'IRPEF, indipendentemente se si sia versato o no un acconto IRPEF. Nessun acconto relativo alla cedolare secca per il 2012 è dovuto.
     
  8. npetti

    npetti Membro Ordinario

    Grazie mille.
     
  9. estate

    estate Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anche io mi trovo nella stessa situazione con un contratto con cedolare iniziato il 01.04.2012 e sono d'accordo con nemesis, nessun acconto è dovuto per l'anno 2012.
     
  10. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anche se non è dovuto, consiglio vivamente di pagare l'acconto, altrimenti a giugno 2013, in sede di saldo, andrete a pagare l'imposta 2012 per l'intero più l'acconto per il 2013 e diventa un salasso.
     
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Due precisazioni:

    - Per il periodo in cui l'abitazione è rimasta a disposizione non devi pagare nessuma IRPEF ( dal 1/01/2012) è stata inglobata nell'IMU.
    - Riguardo al calcolo della quota di canone di locazione non devi procedere al calcolo di alcun rateo. Per le persone fisiche vale "il principio di cassa" (salvo alcune eccezioni, che è inutile ricordare in questa sede).
    Se il contratto decorre dal 19 di maggio o il 30 maggio ed entro tale data scade anche il pagamento, nella dichiarazione dei redditi devi considerare l'importo dell'intero mese.
    Non credo che tu rediga un Bilancio come una Società di Capitali con calcolo di ratei e risconti vari.

    Buon calcolo.
     
  12. npetti

    npetti Membro Ordinario

    Ho trovato un documento molto utile (pubblicato nella rivista dell'agenzia delle entrate) che descrive le modalità di calcolo e che indica che i versamenti devono comunque essere effettuati qualora il possesso dell'immobile è iniziato l'anno precedente:
    http://www.fiscooggi.it/files/La_cedolare_secca_link_post_a.pdf

    Nel mio caso il calcolo dovrà essere come in questo esempio:
    Cosa accade se l’annualità di contratto non coincide con l’anno solare?
    Semplicemente che è possibile dover tassare le due parti dell’anno con regole diverse. Ad esempio:
    immobile tenuto a disposizione dal 1° gennaio al 10 aprile 2012 e concesso in locazione a decorrere
    dall’11 aprile 2012; canone annuo 12.000 euro; rendita, comprensiva della rivalutazione, 3000
    euro; opzione per l’applicazione della cedolare secca alla registrazione del contratto.
    Reddito 2012 da assoggettare a IRPEF e addizionali
    rendita 1 gennaio‐10 aprile=3000x100/365+maggiorazione di 1/3 = 821,92+273,97 = 1.095,89
    Reddito 2012 da assoggettare a cedolare secca:
    canoni 11 aprile ‐ 31 dicembre = 12.000x265/365 = 8.712,33
    confronto con rendita 11 aprile ‐ 31 dicembre = 3000x265/365 = 2178,08;
    8.712,33 > 2178,08 ‐> la cedolare secca andrà calcolata su 8.712,33
    Reddito 2013
    Se non si revoca l’opzione, si applicherà la cedolare alla somma dei canoni del 2013
    Se l’opzione si revoca (la seconda annualità comincia l’11 aprile):
    • i canoni del periodo 1° gennaio – 10 aprile 2013 sono assoggettati a cedolare secca:
    12.000x100/365 = euro 3.287,67
    • i canoni relativi al periodo 11 aprile ‐ 31 dicembre 2013 sono assoggettati a IRPEF e addizionali:
    [(12.000x265/365) – 15%] = euro 7.405,48.

    Quindi il reddito è calcolato sui giorni e non sulle mensilità percepite nella frazione di anno e l'acconto totale da versare per l'anno in corso deve essere pari al 92%.
     
  13. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questo conteggio non è più valido.
    RIPETO: il periodo in cui l'appartamento non era locato (1 gennaio - 10 aprile) non paga ne IRPEF ne addizionali: paga solo l'IMU che le assorbe dal 01/01/2012.

    MIA OPINIONE: secondo me la cedolare secca viene calcolata su tutte le rate INCASSATE, da aprile a dicembre, ergo: 9 rate = imponibile € 9000.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina