• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

norma

Nuovo Iscritto
Buongiorno,
se nella comunicazione di cessione di fabbricato viene indicato uso affitto, non essendoci regolare contratto registrato perchè in nero, può il proprietario sostenere che si tratta di comodato d'uso gratuito?
Grazie
 

maidealista

Fondatore
Membro dello Staff
Proprietario Casa
il contratto di comodato d'uso va comunque registrato!!!
L’art. 3, c. 1, del D.P.R. 131/1986, nell’elencare i contratti verbali da sottoporre a
registrazione, non richiama anche il contratto di comodato, per cui ne discende che
i contratti verbali di comodato, sia che abbiano per oggetto beni immobili che beni
mobili, non sono soggetti all’obbligo della registrazione, tranne nell’ipotesi di enunciazione
in altri atti (R.M. 14/E/2001).
http://www.ratio.it/ratio2/ratioonline.nsf/(allegati)/4E8BAC98C877E994C12573E2003C27C7/$FILE/Rati2957.pdf

E' obbligatoria la registrazione di quelli scritti.
 

geomtupputi

Membro Attivo
Professionista
siccome si parlava d contratto a nero, può essere ke sia scritto no?
il comodato verbale non si registra... ma le parole se le porta via il vento
 
  • Mi Piace
Reazioni:

norma

Nuovo Iscritto
Grazie a tutti per le preziose informazioni...ho a che fare con un furbo che non vuole riconoscermi dei pagamenti a nero con la scusa del comodato d'uso gratuito perchè non ricordava di aver firmato la cessione di fabbricato ad uso affitto...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto