1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Sean

    Sean Membro Junior

    Salve, mio nonno morì nel 1970 e mio padre, allora sedicenne, non sa se sua madre o i suoi fratelli maggiori abbiano mai fatto la successione. Sua madre morì nel 90 e lui stesso fece la successione da madre a figli. Naturalmente la successione del 90 includeva tutti i beni che erano appartenuti ai suoi genitori, e che quindi passavano ai figli, ma quello che non sa è se fu fatta la successione di suo padre. Secondo voi è importante che sia stata fatta la successione nel 70, o era superflua dato che i beni passavano da marito a moglie? C' è anche da dire che l' 80% dei beni che oggi son passati ai figli erano della loro madre che li aveva ereditati dai suoi genitori, ma penso che dei pochi beni appartenuti al loro padre bisognava fare la successione, o sbaglio? Grazie per i vostri consigli
     
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    se nel 90 le intestaziioni catastali erano corrette significa che qualcuno al catasto ha detto che un passaggio è avvenuto, nel 70 le volture le faceva direttamente l'Ufficio del Registro, per estensione significherebbe che qualcuno ha presentato la successione, l'Ufficio del Registro inoltre ha sicuramente registrato la successione se presentata quindi si potrebbe trovare
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Presumibilmente con la successione del 90 sono stati dichiarati tutti beni posseduti dal de cuius, comprendendo anche quelli provenienti dalla successione del 70. Se così fosse ci sarebbe carenza nella continuità storica, i cui effetti sono ormai decaduti. Bisognerebbe capire come sia stato possibile trasferire le quote spettanti ai figli dopo il decesso del 70, visto che allora alla vedova spettava 1/3 dell'usufrutto, mentre la proprietà veniva ripartita fra i figli. Credo che con una ricerca storica nel catasto si potrebbe verificare la regolarità finale dei passaggi.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  4. maria55

    maria55 Membro Attivo

    Professionista
    Certo, é bene verificare la regolarità catastale , ma quella più importante é la regolarità delle trascrizioni nei pubblici registri immobiliari.
     
  5. Sean

    Sean Membro Junior

    Salve a tutti, un mio amico mi ha consigliato di fare una visura storica catastale di un bene appartenuto a mio nonno, per vedere quindi il cammino che ha fatto sto bene, e se è stata fatta una successione si dovrà leggere una nota nel passaggio del bene dal nonno agli eredi, mentre un altro amico mi dice di fare una visura storica per soggetto, quindi dando i dati del nonno qualcosa si dovrebbe scoprire. Voi come la pensate? Dovrei recarmi al catasto o alla conservatoria dei registri immobiliari? Grazie a tutti
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certamente la conservatoria dà titolo sul diritto dell'intestatario risultante. In catasto tu trovi registrati i vari passaggi e le variazioni. La proprietà può essere differente sia rispetto all'uno che all'altro pubblico registro. Il proprietario, possessore può avere acquisito la proprietà per usucapione nei vari modi previsti dalla legge e non apparire da nessuna parte. Difatti, egli può stipulare un atto pubblico, chiedere il riconoscimento dell'avvenuta usucapione e trascrivere il provvedimento nella Conservatoria dei pubblici RR.II. e in caso di decesso gli eredi possono inserire nell'elenco dei beni caduti in successione anche gli immobili usucapiti senza dover seguire particolari procedure.
     
  7. giogiolu

    giogiolu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non so come funzioni il Catasto, oggi Agenzia del Territorio, dalle tue parti. Dalle mie semplicemente non ha funzionato e ora si sta riprendendo. Questo per esperienza diretta e personale. Puoi fare l'una e l'altra alla Agenzia del Territorio per poterle poi confrontare. Se richiedi visura storica per immobile dovrai fornire estremi, identificativi del fabbricato,foglio particella ecc ecc. Quando chiederai quella per soggetto dovrai fornire nome e cognome di tuo nonno oltre al CF e dati anagrafici. Sulle visure troverai le indicazioni che ti servono. Ma, se non riesci a districarti una volta che hai in mano il tutto o in questa prima fase, per altro gratuita, ti consiglio di rivolgerti ad un Geometra. Dagli sviluppi a seconda di cosa viene fuori potrebbe doversi chiedere una visura alla Conservatoria. Per quanto riguarda la consultazione presso l' Agenzia delle Entrate, ove fosse necessario per avere un quadro completo,se il passaggio è avvenuto per successione o altro, non so se la consultazione è libera o riservata a Professionisti: dovrai eventualmente informarti.
    In bocca al lupo
     
  8. maria55

    maria55 Membro Attivo

    Professionista
    Io partirei dal dato certo che è la successione della nonna di Sean. Dalla stessa sarà possibile riscontrare la provenienza dei cespiti caduti in successione in morte del nonno ed ovviamente anche gli estremi della denunzia di successione. Procurandosi, poi, le copie delle denunzie di successione, sarà agevole ricostruire il patrimonio. Mi permetto di sottolineare che il trasferimento di un immobile, oltre che per atto tra vivi ( compravendita, donazione ) avviene anche mortis causa cioè per successione. Quindi se il nonno di Sean, titolare del 20% del patrimonio, non ha venduto e non ha donato in vita, gli eredi " dovevano" necessariamente presentare la denunzia di successione.
     
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    per me che sono geometra, la cosa più facile è una visura storica al catasto, da lì, se i dati sono completi si potrà risalire agli atti presentati o non presentati. Sempre per deformazione professionale: so che il catasto è la banca dati meno precisa, se è allineata questa significa che tutto è stato fatto a dovere
     
  10. giogiolu

    giogiolu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A Griz: io che Geometra non sono, concordo con la definizione che hai dato del catasto. Non credo che parliamo dello stesso ma evidentemente tutto il mondo è paese.
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non ti sottovalutare, è invece una bella formazione professionale!
    Se il catasto non è affidabile, mandiamo a casa i responsabili politici e tecnici di detta inaffidabilità. O no?
    Stessa cosa per gli enti inutili: non li chiudono, invece li lasciano e li chiamano INUTILI: così da una parte fanno piacere ai politici di riferimento e dall'altra parte fingono di mostrare attenzione al problema!
    Politici malfattori!
     
  12. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    per gigiolu: lungi da me il far valere la mia professione come un titolo, semplicemente intendevo che il mio approccio dovuto a tanti anni di professione nell'ambito mi porterebbe a partire da li con le considerazioni fatte, poi ti posso dire che il catasto negli ultimi decenni si è evoluto molto e sta arrivando ad essere una discreta banca dati, c'è purtroppo ancora molto pregresso ma, almeno nelle zone dove opero, si è già ad un buon livello
    per jacO: il catasto è stato maltrattato per molti decenni, il fatto che non si riuscisse ad aggiornare i dati in tempi decenti lo ha ridotto ad un mero contenitore senza alcuna affidabilità, ora però, da quando si è informatizzato, viene aggiornato in tempo reale, l'operato è a cura di geometri e notai professionisti esterni che caricano i dati sotto la loro responsabilità, i dipendenti supervisionano la gestione dei dati e sistemano le incongruenze apportando le eventuali correzioni anche velocemente quindi siamo sulla buona strada
    I problemi si riscontrano infatti per la maggior parte sui dati vecchi, magari non corretti che nessuno ha mai avuto l'esigenza di allineare, questi sono ancora lì e a volte si fa veramente fatica a venirne a capo, personalmente ho sempre trovato impiegati e tecnici catastali sempre disponibili e spesso anche molto capaci, le decisioni politiche sono un'altra cosa
     
  13. Sean

    Sean Membro Junior

    Ho seguito il vostro consiglio recandomi in catasto, e facendo una visura storica su un terreno oggi appartenente naturalmente ai suoi figli, che mio nonno aveva ricevuto dai suoi genitori, quindi sicuramente suo esclusivo, hanno rilevato che la successione è stata fatta e registrata 3 anni dopo la sua morte, quindi nel 1972. Mi han detto di andare in Conservatoria per acquisirne una copia, ma appena giunto lì mi han detto che dato che la successione è del 72, loro non possono averla, perchè han tutto a partire dal 1974, mentre per questi atti precedenti al 74 bisogna andare all' agenzia delle entrate, o territorio( non ricordo bene) e loro devono averla al 100%. Domani ci andrò, spero di averne copia senza difficoltà. Secondo voi vogliono documenti di mio padre, o anche io come nipote posso averne copia? Grazie a tutti
     
  14. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    capiamoci: se la successione è stata presentata, se i passaggi sono stati correttamente registrati, a quale scopo impazzire e spendere per averne una copia?
     
  15. Sean

    Sean Membro Junior

    Ehehehehe caro Griz, hai messo il dito nella piaga. Ci sono seri problemi ereditari, da fare rizzare i capelli, e al mio legale serve la successione di entrambi i nonni per fare quello che deve fare, e se mio padre non fosse stato così ingenuo, e avesse messo da parte i sentimenti, si sarebbe mosso legalmente molti molti anni fa.
     
  16. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    ok. Mi dispiace, posso solo immaginare la situazione, da professionista, nel mio piccolo ne ho viste....
     
  17. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Professionista ginecologo?
     
  18. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    no, anche di quelle ne ho viste, non moltissime e solo per diletto, mi riferivo a situazioni simili a quella che posso immaginare per il nostro amico :occhi_al_cielo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina