1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. simonemancino

    simonemancino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve, volevo info sul canone Rai, a me non interessa vederla, so che ora on è più un canone ma è una tassa sul possesso di apparecchi audio-visivi. Qual'è il procedimento per non pagarlo?
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ti potrebbe essere utile :

    Il c.d. “Canone RAI” non esiste, è così da alcuni impropriamente appellato il tributo che è dovuto allo Stato per la proprietà dell’apparecchio radio e/o televisivo.

    Gli utenti sbagliano quando, pur non usandolo, detengono un televisore non funzionante e non ne pagano il tributo relativo ritenendo che così sia lecito.

    Vogliamo sgombrare il campo da questo ricorrente equivoco, questo vi può causare la notifica di una cartella esattoriale da parte dell’Agenzia delle Entrate per omesso pagamento di tributi.

    Il c.d “Canone RAI” ovvero il tributo che è dovuto allo Stato per la proprietà dell’apparecchio televisivo è dovuto anche se siete proprietari di un televisore non funzionante, che magari avete anche messo in cantina, ma non avete scritto all’Agenzia delle Entrate di farlo suggellare.

    Coloro che vogliono sanare al riguardo la loro posizione futura con l’Agenzia delle Entrate possono usare le seguenti istruzioni.



    Lettera da inviare raccomandata A/R quando si intende far suggellare il televisore.

    La cessazione può essere effettuata in qualsiasi periodo dell'anno, se fatta entro e non oltre il mese di novembre vale dal gennaio dell'anno successivo. Il pagamento d'euro 5,16 è unico, spetterà alla Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - mandare i propri incaricati ad insaccare e sigillare il televisore che l'utente dovra' mettere a loro disposizione.



    A - SE SI POSSIEDE IL LIBRETTO DI ABBONAMENTO ALLA RAI:

    1) Effettuare il pagamento di euro 5,16 mediante vaglia postale intestato a

    "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino"

    indicando sulla causale di versamento:

    "Intendo far suggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n........................".

    2) Cartolina contrassegnata con la lettera D ("D" = DENUNCIA DI CESSAZIONE DELL' ABBONAMENTO), compilarla in ogni sua parte, e barrare la casella "Intende far suggellare il Televisore a Colori".

    Spedire la cartolina "D" assieme alla copia della ricevuta del vaglia postale per mezzo di lettera Raccomandata A.R..

    Conservate con cura il vecchio libretto e tutti i documenti relativi alla pratica.



    B - SE NON SI POSSIEDE PIU' IL LIBRETTO DI ABBONAMENTO ALLA RAI:

    1) Effettuare il pagamento di euro 5,16 mediante vaglia postale intestato a

    "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino"

    indicando sulla causale di versamento: "Intendo far suggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n........................",

    2) Raccomandata con ricevuta di ritorno a:

    Spett. "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino"

    Il sottoscritto chiede la cessazione del Canone TV e, pertanto, concede autorizzazione - a voi o alla Guardia di Finanza in vostra vece - ad accedere alla propria residenza per far suggellare il televisore tipo.............................................................(N° di Ruolo .......................... ........................) detenuto presso la propria residenza ed unica dimora. A tale scopo ha corrisposto l'importo di euro 5,16 a mezzo vaglia postale n° ....................... del ....../......./...... (allega in copia la ricevuta del versamento) sul quale ha indicato il numero di ruolo dell'abbonamento. Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e di non possedere altri televisori. Dichiara altresì - a quanto gli è dato sapere - che gli appartenenti al suo nucleo familiare hanno unica dimora presso la sua residenza e che non posseggono altri televisori. Allega fotocopia proprio documento identità. E' edotto delle sanzioni penali previste dall'articolo 76 del TU sulla documentazione amministrativa (DPR 28/12/2000 n.445) nel caso di mendaci dichiarazion, falsita' negli atti, uso e esibizione di atti falsi o contenenti dati non piu' rispondenti a verita', sotto la sua personale responsabilita'

    Cognome ........................................................... Nome...........................................................

    Via ..................................................... Città ..................................................... CAP .............

    Telefono............................................

    Data .....................................

    Firma .........................................

    Spedire la raccomandata assieme alla copia della ricevuta del vaglia postale.

    Conservate con cura tutti i documenti.

    Aspettate che il funzionario SAT, o la Guardia di Finanza su incarico della SAT, venga a suonare il campanello di casa vostra per chiedervi il televisore da infilare nel sacco di iuta.

    Il funzionario SAT, o la Guardia di Finanza, dovranno venire su appuntamento concordato poichè stanno espletando un servizio che voi avete richiesto, non hanno il mandato del Magistrato per entrare coattivamente a casa vostra e fare perquisizioni.

    Dovrete essere quindi collaborativi, farvi trovare in casa, indicare il televisore da suggellare e mostrare al funzionario SAT o alla Guardia di Finanza, che nelle altre stanze della vostra abitazione non ci sono altri televisori.

    Abbiamo ricevuto lamentele da utenti poichè, pur essendo passati anni di tempo dalla richiesta, nessuno è venuto a suggellare il televisore.

    Se il funzionario SAT, o la Guardia di Finanza, non viene comunque voi siete a posto, avendo ottemperato a tutto quanto previsto dalla normativa vigente, e non siete tenuti a pagare il c.d. canone.

    Come disdire legalmente il canone RAI
     
    A franca s, Guardiano e guylaroche piace questo elemento.
  3. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Ottimo,maidealista.
    La normativa di riferimento,lo preciso ad abundantiam, è:
    "Disciplina degli abbonamenti alle radioaudizioni - Regio decreto-legge 21 febbraio 1938, n. 246 (in Gazz. Uff., 5 aprile, n. 78). - Decreto convertito in l. 4 giugno 1938, n. 880, (in Gazz. Uff., 5 luglio 1938, n. 150)."
    Gatta
     
  4. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Due domande:
    1) L'obbligo di pagare il canone viene meno alla data della richiesta di sigillare l'apparecchio?
    2) Se il tubo catodico del televisore nel sacco implode, chi paga i danni? Il proprietario o l'Agenzia delle Entrate?
    Grazie.
     
  5. easylifecapital

    easylifecapital Nuovo Iscritto

    associttadini
    giusto per dare a cesare il suo, volevo precisare, e non è pubblicità, che l'argomentazione in oggetto: come disdire legalmente il canone rai, viene dall'associttadini, associazione difesa consumatori senza alcun fine di lucro, e nello specifico dalla persona del Dott. Giorgio Bernardi, del quale mi pregio essere amico da diverso tempo.
    Saluti
     
  6. simonemancino

    simonemancino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve, ma io non ho mai pagato il canone Rai perchè andrò ad abitare in una nuova casa (la prima). In questo caso a che libretto o abbonamento devo fare riferimento? Grazie

    Aggiunto dopo 4 minuti :

    P.S., ma suggellare il televisore cosa significa? Cioè mi inibiscono solo la visione della Rai e posso vedere cmq Mediaset e altro con lo stesso televisore? Oppure lo ritirano proprio? Grazie
     
  7. easylifecapital

    easylifecapital Nuovo Iscritto

    te lo sigillano all'interno di un sacco di iuta, lasciandotelo in custodia, come si evince dall'articolo
     
  8. simonemancino

    simonemancino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    quindi non ha senso parlare di RAI, in quanto il televisore non sarà più disponibile nemmeno per vedere i canali gratuiti, è così?
     
  9. easylifecapital

    easylifecapital Nuovo Iscritto

    quel televisore si....
     
  10. simonemancino

    simonemancino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ma per me che non ho mai avuto un abbonamento RAI, o dir si voglia, e vado ad abitare in una nuova casa che debbo fare? Intanto devo aspettare che mi contattino loro?
     
  11. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Ma le finanze sanno che morto un televisore se ne fa un altro e quindi potrebbero anche in questo caso bussare alla porta col mandato... Insomma conviene pagare, con la consolazione che anche se possiedi dieci case a disposizione il canone da pagare, "radicato" nell'abitazione principale, è uno...
     
  12. simonemancino

    simonemancino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie carlor, ma per la prima volta che devo fare? Aspetto che mi mandino loro un avviso per il pagamento?
     
  13. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Loro non mandano mai un avviso di pagamento. Mandano semmai una lettera in cui affermano che il tuo nome non sta nell'elenco abbonati (ritenendo che per il fatto che esisti "è strano" che non hai un televisore). Quindi il detentore di un televisore, senza attendere nulla, deve adoperarsi per cominciare a pagare il canone, seguendo le indicazioni che loro ad abundantiam forniscono.
     
  14. simonemancino

    simonemancino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    quindi, io potrei anche aspettare tale lettera e fare finta di nulla nel frattempo, o rischio qualche mora? Grazie
     
  15. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    E' come quando sull'autobus sale il controllore e tu non hai il biglietto (e non sei l'autista)! Almeno questo mi consta.
     
  16. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    Se non hai mai avuto un libretto di abbonamento perchè diamine vuoi suggellare la tv?
    Se vuoi essere in regola devi avere il libretto anche se non guardi mai la rai, viceversa suggellando la tv non potrai guardare alcun programma.
     
  17. simonemancino

    simonemancino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    se dobbiamo dirla tutta mi secca pagare la RAI che non guardo mai, poi i contenuti TV sono visibili tranquillamente su Internet...
     
  18. Allen

    Allen Nuovo Iscritto

    Se è per questo anche il PC è soggetto al canone RAI in quanto apparecchio atto a ricevere trasmissioni (basta una chiavetta USB con decoder). Se non vedi la RAI poco importa, la tassa, impropriamente chiamata "canone RAI" è in effetti una tassa sull'apparecchio. Chi già paga il canone ha pochi modi, se non nessuno, per annullarlo. Chi non lo paga "dovrebbe" iniziare a pagarlo e fregarsi per tutta la vita.
     
  19. marcella

    marcella Membro Attivo

    Scusate se mi intrometto... ho due domande da fare, a maidealista, visto che è così preparato... :sorrisone:
    1. Mi hanno detto che la tassa Rai non è solo per RADIO e/o TV ma anche per chi detiene telefoni cellulari (è mai possibile????? :shock:)
    2. La Rai mi sta perseguitando con lettere di sollecito e richiesta di pagamento con more aggiunte, per un abbonamento che è già pagato da mia sorella. Dicono di non aver ricevuto le mie spiegazioni, i miei documenti attestanti la mia residenza identica a quella di mia sorella, ecc. ecc. Mi stanno stressando. Adesso ho mandato una raccomandata A/R. Ma se continuano.... quasi quasi mi piacerebbe denunciarli per stalking! Si può fare?
     
  20. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Unione Nazionale Consumatori - Home

    Comunicato dell'Unione Nazionale Consumatori

    Non deve pagare il canone TV chi ha un computer Roma, 18 – E' un abuso che la RAI pretenda il canone televisivo anche per il possesso di un computer.
    E' quanto sostiene l'Unione Nazionale Consumatori dopo la pronuncia del Garante della privacy che ha intimato alla RAI una maggiore correttezza nella richiesta del canone agli utenti che non hanno un televisore, i quali sono continuamente infastiditi con lettere minatorie e con la pretesa del canone per il possesso di qualunque apparecchio "atto alla ricezione delle radioaudizioni".
    Questa norma, osserva l'Unione Consumatori, discende da un regio decreto del 1938, quando in Italia non c'erano ancora i televisori e viene interpretata nel senso che anche un computer è "atto" a ricevere i segnali televisivi (che fanno parte delle onde radio) con una apposita scheda, indipendentemente dal fatto che ne sia provvisto, poiché l'utente può sempre comprarla.
    Secondo l'Unione Consumatori si tratta di una interpretazione capziosa e superata, in quanto la legge n. 223/1990, che ha riscritto le norme sulla radiotelevisione, non parla più di apparecchi "atti" a ricevere le radioaudizioni, ma stabilisce semplicemente ed espressamente all'art. 27 che il canone è dovuto per la detenzione "di uno o più apparecchi televisivi".


    Roma, 18 aprile 2008
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina