• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

meroni.lucia

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno, cosa bisogna allegare per registrare on line con RLI un contratto di locazione a canone concordato ? Io ho sempre allegato solo in contratto ma ora ci vuole anche un documento rilascialo dall'associazione edilizia ?
Grazie
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Se il canone concordato è stato calcolato in base ai parametri di un Accordo Territoriale che ha recepito il D.M. 16/01/2017, il contratto (se stipulato in autonomia dalle parti, cioè senza l'intervento dei Sindacati dei proprietari e degli inquilini) deve essere asseverato da almeno uno dei Sindacati. Che rilascia, a pagamento, un'attestazione di congruità.
L'attestazione è necessaria per godere delle agevolazioni fiscali.

Non è obbligatorio allegare tale attestazione quando si registra il contratto all'Agenzia delle Entrate, ma è consigliato.

Allego la risoluzione n. 31/E del 20/04/2018 dell'Agenzia delle Entrate che tratta l'argomento (pag. 5).
 

Allegati

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Con il cosiddetto "obbligo" delle attestazioni delle organizzazioni sindacali firmatarie degli accordi territoriali ai fini di usufruire delle agevolazioni fiscali IRPEF e IMU, sia da parte dell'Agenzia delle Entrate, sia dei Comuni, si è costituita di fatto una normativa che nessuna Legge dello Stato prevede, nonché un enorme "business" per le sopracitate organizzazioni sindacali che non rilasciano certamente gratis l'attestazione.
Infatti, in uno Stato di diritto, per usufruire dell'agevolazione prevista da una Legge dello Stato basterebbe che si rispettassero le condizioni dettate da quella Legge.
Nel nostro Stato, in cui Enti Territoriali e Agenzie varie possono emanare disposizioni che hanno effetto normativo anche travalicando le Leggi nazionali, ciò non avviene.
D.M. 16/01/2017 prevede infatti che i contratti agevolati possano essere stipulati anche senza l'assistenza delle organizzazioni sindacali nel rispetto delle condizioni economiche e contrattuali previste dal Decreto stesso o dagli Accordi Territoriali, ma a cosa serve questa previsione normativa se anche chi la rispetta non può sfruttarla per beneficiare delle agevolazioni fiscali senza l'asseverazione delle Organizzazioni ?
Naturalmente a difesa dei locatori che sono gravati anche di questi adempimenti e dei relativi costi, nessuna associazione di Proprietari ha scritto o detto una sola parola.
E' quindi evidente una connivenza di interessi economici che va ben oltre a quegli interessi che dovrebbero invece essere difesi da dette associazioni di categoria. Uno schifo, mi si lasci dire.
 

marconero

Membro Attivo
Proprietario Casa
In entrambe i casi (sia che il contratto sia stipulato sulla scorta di un accordo che recepisce il D.M. 16/01/2017 o che non lo recepisce cioè antecedente) non è obbligatorio allegare niente, nemmeno il contratto stesso; è "solamente consigliato" allegare l'attestazione se ne ricorrono i presupposti appunto, ottemperando ad una velata minaccia (di un accertamento, del tutto infondato secondo me) dell' ag. entrate tramite la sua risoluzione n. 31/E del 20/04/2018 che palesa come nessuno di loro si voglia prendere l'onere di verificare la rispondenza ai parametri fissati.
 

marconero

Membro Attivo
Proprietario Casa
E' quindi evidente una connivenza di interessi economici che va ben oltre a quegli interessi che dovrebbero invece essere difesi da dette associazioni di categoria. Uno schifo, mi si lasci dire.
Questo è certo !
Questo è il paese delle associazioni di categoria che di solito hanno come missione quella di tutelare ed ingrassare le associazioni anziché le categorie ... perdonate il gioco di parole.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto