• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Sono un agente immobiliare di Viareggio ed ho un quesito da sottoporre agli amici del Forum e non solo agli agenti immobiliari
L’agenzia A “passa” un immobile all’agenzia B.
Dopo un po’ di tempo il proprietario dell’immobile, casualmente, e senza che l’agenzia B lo contatti, si rivolge direttamente all’agenzia B.

Secondo voi , per quanto riguarda i rapporti tra colleghi, l’agenzia B, in caso di conclusione di vendita, deve riconoscere all’agenzia A la sua parte di provvigione?
Se si in quale percentuale?
Personalmente ritengo di dividere in parti uguali la provvigione, ma non tutti gli agenti immobiliari della mia zona la vedono alla stessa maniera.
Naturalmente il proprietario venditore pagherà una sola provvigione.
Grazie dei vostri contributi.
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Messaggio recepito.
Sono i miei primi interventi in assoluto, e devo ancora capire bene i meccanismi.
Saluti.
Jrogin
 

Il Custode

Custode del Forum
Membro dello Staff
Proprietario Casa
Jrogin ha scritto:
Messaggio recepito.
Sono i miei primi interventi in assoluto, e devo ancora capire bene i meccanismi.
Saluti.
Jrogin
Nessun problema ;) Solo che su www.immobilio.it ci sono centinaia di discussioni in proposito già ben mature. Sul resto propit.it è insuperabile :D
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto