1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pilotamola

    pilotamola Membro Attivo

    Salve,
    Vi pongo questo quesito:

    Sono in possesso di una casa acquistata con benefici prima casa.

    Mia moglie è in possesso di una casa acquistata con benefici prima casa, mutuo in corso.

    Ho intenzione di acquistare un insieme di immobili tra cui : abitazione, catastale a2, Valore euro 700.000, vari locali tra cui c1, c2, c3, c6; valore euro 500.000, affittati con un ricavo di circa euro 1500 al mese.
    Totale valore 1.200.000 euro.
    La mia intenzione è di acquistare la casa di mia moglie .. come seconda casa.
    A sua volta mia moglie acquisterebbe la nuova casa, usufruendo delle agevolazioni di prima casa.
    Richiesto mutuo alla banca per l'abitazione.

    Che faccio con i locali restanti ?
    Costituisco una srl ?
    Conviene?
    Reddito: 200.000

    grazie
    Saluti
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se fai una s.r.l. hai dei costi fissi di circa 5.000 euro all'anno tra commercialista, notaio, tenuta contabilità, assemblee e pubblicazioni, tasse varie, ecc. Avrai inoltre dei costi per cedere la tua casa e quella di tua moglie alla s.r.l.
    Fatti fare un prventivo da un commercialista, sia per la costituzione con conferimento di beni, sia per la successiva gestione ordinaria e straordinaria... e poi vedi se ti conviene.
    Informati anche dal commercialista sull'applicabilità o meno della disciplina per le società non operative, modificata con le finanziarie 2007, 2008 e con la manovra di Ferragosto 2011 (DL 38/2011), nata proprio per contrastare più efficacemente quelle società "di comodo" che si costituiscono esclusivamente per gestire il proprio patrimonio nell'interesse dei soci, senza svolgere un'effettiva attività commerciale.
    Simula un "test di operatività" poiché questa disciplina influisce non poco sui criteri di tassazione, pertanto sulla convenienza o meno di creare una società solo per la gestione di immobili.
    In pratica si applica quando il fatturato della società è inferiore ai parametri stabiliti per una società che abbia un asset patrimoniale (nel tuo caso i cespiti costituiti dagli immobili) di un certo valore.
    Come esempio esplicativo, se la società risulta intestataria di immobili per un valore di 2 Milioni e riscuote solo gli affitti, quindi fattura ad esempio 50.000 Euro all'anno, viene considerata "non operativa" e la tassazione non avviene più sull'effettivo reddito ma su dei valori calcolati, di molto superiori.

    Puoi trarre ulteriori informazioni da questo articolo:
    http://www.fiscoetasse.com/approfondimenti/10435-societ-di-comodo-la-disciplina-fiscale.html
     
    A pilotamola piace questo elemento.
  3. pilotamola

    pilotamola Membro Attivo

    ciao e grazie, il problema è che bisogna conoscere un bravo commercialista.
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Su questo non saprei indirizzarti, ma probabilmente anche a Bari ce ne sono.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina