• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Veronica7

Nuovo Iscritto
Conduttore
Salve, sono nuova del forum e avrei bisogno di un chiarimento riguardo una questione. Spero di aver postato il topic nella sezione giusta, altrimenti spostate lo pure.
A breve dovrò prendere una stanza in affitto per l'università. Ora, so che nel momento in cui si firma un contratto di affitto bisogna pagare il mese corrente più una mensilità anticipata, cioè una caparra, ma so anche che è possibile l'alternativa del lasciare un acconto. (Anche se non ho capito bene le differenze)
Se dovessi per esempio vedere domani una stanza che mi piace ma non avessi la possibilità di pagare mese corrente e caparra fino alla fine del mese, è possibile bloccarla in qualche altro modo? La somma di un acconto è minore rispetto a quella di una caparra?
Per esempio se la stanza costasse 250 euro dovrei pagarne subito 500, nel caso dell'acconto invece come funziona?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Alla sottoscrizione del contratto costituisci il deposito cauzionale, a garanzia di tutte le tue obbligazioni. Il deposito cauzionale, che non è né un acconto né una caparra, non può essere superiore a tre mensilità del canone.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
E fanno 3.....
Deposito cauzionale, acconto, caparra ...; tutti e tre si esprimono in soldi versati, si differenziano solo per gli effetti giuridici associati.

Col primo termine si intende un deposito a garanzia degli obblighi assunti col contratto di locazione, devono essere restituiti al conduttore a fine locazione se non si lamentano danni, e sono fruttiferi di interessi legali.
L'acconto è un anticipo su quanto dovuto per un contratto che verrà. in caso di mancata conclusione del contratto, l'acconto viene restituito.
Se l'anticipo viene invece definito caparra in un qualsiasi contratto, in caso di recesso dal contratto, la parte inadempiente deve restituire raddoppiata la caparra.

Nel tuo caso, molto dipende dalle condizioni richieste dal proprietario. Ragionevole sarebbe al momento dell'accordo, la stipula del contratto, versando subito una mensilità a titolo di caparra , che potrà essere commutata in deposito cauzionale all'ingresso effettivo o dalla decorrenza del contratto. La seconda mensilità la verseresti al momento dell'ingresso.

In questo modo il proprietario riceve subito la caparra/garanzia che tratterà in caso tu cambi nel frattempo idea; quando entrerai (ovviamente entro un mesetto) lui riceverà il canone corrente ad avrà in mano un deposito pari ad una mensilità.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se l'anticipo viene invece definito caparra in un qualsiasi contratto, in caso di recesso dal contratto, la parte inadempiente deve restituire raddoppiata la caparra.
Se l'inadempiente è il proprietario o il locatore. Mentre se è l'acquirente o il locatario perde i soldi versati.
 

Hug

Membro Attivo
Proprietario Casa
Manca all'appello la CAPARRA CONFIRMATORIA. Che cosa è? Grazie.
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
Una spiegazione più chiara la trovi nell'allegato. In effetti si à già parlato negli interventi precedenti ma senza specificare le caratteristiche generando un po' di confusione tra situazioni differenti.
La caparra confirmatoria
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Alto