• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Per @vittorievic

ho ritrovato la discussione di tempo fa:

come potrai notare non era stato facile capirsi: id il tema si ripropone periodicamente.
 

A.n.n.a

Nuovo Iscritto
Conduttore
Io ipotizzerei anche che quella APE non sia relativa alla u.i. oggetto della locazione:
E se così fosse, i casi diventerebbero due:
- Il certificatore ha preso lucciole per lanterne, e come soggerisce Griz, a fronte di un esposto potrebbe passare un "poco piacevole momento"
- l'APE consegnata in sede di contratto non è relativa alla u.i. oggetto della locazione, e tempo potrebbe essere invalidato il contratto stesso: qui non so esprimermi visto che nonostante leggi, decreti e note di prassi, alla fine si distingue tra aspetto fiscale ed aspetto civilistico: ma una cosa è certa: senza quella frasetta relativa alla APE la Agenzia delle Entrate non registrerebbe il contratto.
Veramente questa APE contiene tutti i dati catastali esatti dell'appartamento, gli stessi del contratto, ho controllato con la chiave ed è regolarmente registrata. Penso che il geometra abbia ricevuto tutti i dati senza fare sopralluogo . Quello che mi stupisce è che della caldaia è riportata la sigla e la data di installazione, quindi un qualche documento della caldaia è stato consultato, ma perché allora trasformarla da una caldaia da 279,1 kW in una di 27,9? Spostare la virgola per distrazione?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Veramente questa APE contiene tutti i dati catastali esatti dell'appartamento, gli stessi del contratto, ho controllato con la chiave ed è regolarmente registrata. Penso che il geometra abbia ricevuto tutti i dati senza fare sopralluogo . Quello che mi stupisce è che della caldaia è riportata la sigla e la data di installazione, quindi un qualche documento della caldaia è stato consultato, ma perché allora trasformarla da una caldaia da 279,1 kW in una di 27,9? Spostare la virgola per distrazione?
Allora potrebbe essere una Ape fatta in-Line: i dati li ha ricevuti e mal trasmessi dal proprietario, è fatta senza vedere la situazione.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Quello che mi stupisce è che della caldaia è riportata la sigla e la data di installazione, quindi un qualche documento della caldaia è stato consultato, ma perché allora trasformarla da una caldaia da 279,1 kW in una di 27,9? Spostare la virgola per distrazione?
Appare come tipico errore di inserimento...e sono disposto a credere involontario.
Quanto alla incoerenza "autonomo/centralizzato" ...magari è il software stesso ad aver "cambiato" lo status visto che una potenza simili non la trovi su impianti "autonomi" (alias appartamento).

Rimane il "pressappochismo" di un sedicente professionista che non verifica il proprio lavoro prima di consegnarlo.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Appare come tipico errore di inserimento...e sono disposto a credere involontario.
Quanto alla incoerenza "autonomo/centralizzato" ...magari è il software stesso ad aver "cambiato" lo status visto che una potenza simili non la trovi su impianti "autonomi" (alias appartamento).
solo per chiarire: la certificazione energetica in caso di impianto centralizzato si fa considerando tutto l'immobile da quale si estrae l'appartamento, difficile equivocare con l'impianto autonomo
 

griz

Membro Storico
Professionista
L'appartamento è definito nel contratto di classe G. Certificato ACE riporta la classe F con riscaldamento autonomo, caldaia a tenuta stagna per riscaldamento e produzione di acqua calda. Nella realtà il riscaldamento è centralizzato con boiler elettrico per acqua sanitaria.
Concordo...ma qui non vi è centralizzato ...ho solo fatto una ipotesi sul perchè di una tale "gaffe".
:) :)
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
, solo qualche dubbio sul lavoro del certificatore, quantomeno approssimativo .
il fatto è che questa certificazione ha creato una nicchia di lavoro dove i i professionisti ci si sono buttati sopra creando una competizione a colpi di ribassi. Ne è nato un prodotto scadente sopratutto perché nessuno controlla e sanziona. Perché se da una verifica della certificazione "farlocca" di cui stiamo parlando poi l'ente recettore facesse un indagine e controllasse la veridicità delle certificazioni presentate da quel tecnico e per ogni certificazione "farlocca" gli elevasse una contravvenzione vedi che questa persona smette di fare certificazioni per sentito dire.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
sopratutto perché nessuno controlla e sanziona.
A mio avviso il peggior problema italico; molte norme, nessun controllo, nessuna sanzione, e di conseguenza la sensazione di impunità di troppi.
Non c'è nemmeno il "controllo sociale"; se fai presente a qualcuno che ha fatto qualcosa che non doveva, rischi due sberle...

Qualche decennio fa, in Giappone, mio marito, altro quasi due metri, ebbe la pessima idea di buttare un mozzicone per terra; lo avvicinò una signora vecchissima e piccolissima, dicendogli " secondo lei la strada è contenta?"
Lui ovviamente tirò su il mozzicone, si scusò, si vergognò a lungo, e gli servì di lezione.
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
all'inizio mi pare di ricordare che bastasse avere fatto il corso, poi si è opportunamente arrivati all'iscrizione ad un albo tecnico
all'inzio bastava essere un geometra o in perito edile o un perito chimico o un perito agrario o un ingegnere o un architetto iscritto a al proprio albo poi sono stati fatti i corsi abilitanti.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
La durata minima fino al 21/02/2014 era di 64 ore. Dal 22/02/2014 è di 80 ore.
Meglio di niente: ma non cambia la sostanza; se penso che al Politecnico si facevano tre corsi annuali : Fisica 1, Fisica 2, Fisica tecnica ....., mi resta difficile confrontarli
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
se penso che al Politecnico si facevano tre corsi annuali
non puoi paragonarli ad un corso abilitante di un solo aspetto specifico. Dopo tutto l'importante e mettere nel programma dati veritieri poi è il programma che li sviluppa. Diverso sarebbe il discorso se il professionista dovesse fare anche i calcoli.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Affitto immobile a stranieri ed occupato da più persone
Ho affittato un appartamento ad un ragazzo extracomunitario con regolare contratto registrato, ma ho saputo che adesso in quell'appartamento ci vivono anche altri due ragazzi non parenti tra di loro anch'essi extracomunitari, volevo sapere se hanno diritto a viverci e se ho delle responsabilità e sopratutto corro il rischio di essere denunciato dai miei vicini?
Alto