1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. domba

    domba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno
    avrei due chiarimenti/domande da esporre:

    1) donazione di immobile da parte dei genitori al figlio XY nel 2002. Agli altri figli (2) (chiamiamoli XX e OO) cominciano a maturare gli interessi legali da calcolare sul valore del immobile, che spetteranno oltre che alla loro parte di eredità poiche il figlio XY ha ricevuto parte del eredita (donazione del 2002) prima degli altri due.
    La domanda è questa. Se nel 2002 il figlio XX è minorenne, gli interessi legali decorrono dal 2002 lo stesso o cominciano a decorrere dal compimeno dei 18 anni?

    2) domanda sempre legata alla questione esposta sopra. Se esempio nel 2016 i genitori vendono un terreno e il ricavato (comunque molto molto inferiore alla donazione ricevuta dal figlio XY nel 2002) lo danno ai due figli XX e OO, la somma ricevuta va per legge prima a coprire gli interessi legali maturati oppure va a ridurre l'eredità loro spettante? Perchè se va a coprire l'eredità chiaramente da questo momento in avanti gli interessi legali maturati saranno minori in quanto il capitale di base ( immobile donato nel 2002) si riduce.

    Grazie mille a chi mi sarà di aiuto.

    Saluti
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    La tua visione dell'eredità anticipata è molto particolare e non aderente alla mia visione. Mi spiego:
    Se in vita, un genitore anticipa ad un figlio un immobile non vedo cosa centrino gli interessi legali, che detto tra noi non avrebbero comunque nessuna correlazione alla minore o maggiore età! (se sono da dare vanno dati a prescindere dalla età minore)
    Ma secondo me non hanno senso, infatti l'assegnazione di un immobile è un anticipo di Quota ereditaria e questo fatto ha due diversi impatti:
    A) Se il Figlio XY gode del bene sostiene anche le tasse e le spese, da cui si evince che il padre non le sostiene e quindi il patrimonio familiare non viene impoverito da questi oneri.
    B) L'immobile assegnato a Figlio XY era un bene a reddito? Il reddito è passato al Figlio XY? L'eventuale reddito al netto delle spese potrebbe essere materia di compensazione con gli altri figli. (Ma diciamoci un padre in base all'età dei vari figli provvede differentemente, immagino che il Figlio XY sia autonomo e si mantenga fuori della famiglia e i figli XX e OO siano a carico del padre all'interno della famiglia con relativi oneri finanziari.)

    Il ricavato della vendita del terreno i genitori potranno accantonarlo per dare il giusto conguaglio in fase di eredità, o la possono anticipare ai due figli in acconto quota eredita.

    Di certo che ne i genitori, ne i figli, dovrebbero vivere un passaggio generazionale con questa maniacale percezione ragionieristica del dare e avere. In fondo i genitori potrebbero, paradossalmente, perdere tutto al casinò, come anche una modesta eredità dovrebbe risultare un enorme dono, se condito di grandi valori e affetti.
    N.B. non ho scritto questo pensiero in polemica con te che risulti un genitore assai scrupoloso e impegnato a non fare torti a nessun figlio, ma proprio per ritrovare quel concetto sano di eredità.
     
    A rita dedè e Luigi Criscuolo piace questo messaggio.
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Occorre leggere bene l'atto di donazione perché i genitori possono utilizzare la rispettiva quota disponibile e destinarla extra le quote di legittima a chi vogliono. Pertanto solo i 2/3 dei singoli patrimoni o quello che risulta, esclusa la cessione di parte di detta quota, sono da dividere fra gli eredi.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Nessun "interesse legale" matura o va corrisposto.
    Una donazione rimane tale finché non sopraggiunge il decesso del/dei genitori.

    Non è nemmeno automatico che alla dipartitagli altri eredi intendano fare ricorso alla collazione.
     
  5. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono completamente d'accordo con Gianco. Va calcolato il totale dei beni dei genitori, Su un patrimonio (esempio)
    Di euro 100.000,oo i genitori possono donare , regalare a chi vogliono euro.33.000,00
    Per cui ,i restanti 67000,oo alla loro morte ,vanno divisi in tre figli. o loro rappresentanti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina