1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Gianco, grazie delle tue informazioni però se io chiedo a mio fratello quanto mi vuole offrire e a mè dovesse andare bene potrei evitare il discorso della perizia con relative burocrazie . E' così ?
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certamente, se trovate un accordo bonario è auspicabile. Vuol dire che chiudete la discussione in buoni rapporti. E' la soluzione auspicabile. Tra le altre cose risparmi. Fai attenzione a trovare un accordo buono per entrambi, perché ricordati che l'affare si fa in due.
     
  3. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie per adesso
    buona serata
     
  4. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ho ricevuto l'offerta di mio fratello ( ridicola € 10500 ) io avevo fatto fare delle stime che oscillavano tra € 58000 e € 70000, visto che si tratta di un appartamento completamente ammobiliato e accessoriato di tutto , in pratica vivibile subito.
    Comunque volevo sapere un'altra cosa e cioè :
    ci sono delle spese (notarili o di tasse ecc.) per chi vende
    insomma vorrei capire se questi € 10500 saranno puliti o se dovrò togliere altre spese oltre a quelle già sostenute
    grazie dell'attenzione buona serata
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Art. 1475 c.c.:
    Le spese del contratto di vendita e le altre accessorie sono a carico del compratore, se non è stato pattuito diversamente.
    Ciò premesso, il venditore e l'acquirente sono tenuti in solido nei confronti dell'amministrazione finanziaria al pagamento dell'imposta di registro.
     
  6. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie, io comunque ho già accettato l'offerta e ho anche scritto che tutte le spese derivanti dalla compravendita per entrambe le parti saranno a carico di mio fratello.
    Scusa ma questa imposta di registro si paga dal notaio ? e si puo' quantificare ?
    Cordiali saluti
     
  7. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo: se non erro è il 9% del valore dichiarato, se non è prima casa, 2% in caso contrario, con un minimo di 1000€. Essendo una abitazione potrebbe essere preso a riferimento il valore catastale: vista la cifra dell'accordo potrebbe essere superiore a quanto ti sei accordata nelal realtà. e L'Agenzia delle Entrate non gradisce molto dichiarazioni inferiori, Poi ci sono le tasse ipotecarie e catastali,

    A) - VENDITE DI FABBRICATI DA PRIVATI: 1) - Prima casa e/o relative pertinenze - vendita da privato - Imposta di registro: 2 % (con il minimo di € 1.000) - Imposta ipotecaria: € 50 - Imposta catastale: € 50 - Imposta di bollo: esente - Tassa ipotecaria: esente - Voltura catastale: esente 2) - Fabbricato abitativo o non abitativo, e/o sue pertinenze (diverso dalla prima casa), venduto da privato - Imposta di registro: 9% (con il minimo di € 1.000) - Imposta ipotecaria: € 50 - Imposta catastale: € 50 - Imposta di bollo: esente - Tassa ipotecaria: esente - Voltura catastale: esente
     
  8. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie da quello che ho capito io che vendo un terzo di un appartamento (seconda casa) avuto in eredità con un valore catastale di € 180 complessivo e ricevo
    € 10.500 dovrei pagare una tassa si registro € 1000 piochè rientro nel minimo
    ho capito bene ?
    Ma siccome ho richiesto che tutte le spese le dovrebbe pagare lui io non dovrei pagare nemmeno questo
    grazie buona serata
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    uhm...!. valore o rendita catastale di 180€? Dell'intero o di 1/3 ?
    Prezzo di € 10500 per il terzo , a fronte del valore di mercato dell'intero stimato in?
    La stima di 60-70k€ si riferiva all'intero?
    La tua quota è di 1/3: lo scrivi adesso. E' così?

    Se la rendita catastale fosse di 180€, il valore catastale, salvo errori (coeff prima o seconda casa per il compratore) sarebbe di (180*1,05*120)= 22680€: che presumo sarebbe il minimo accettato dalla Agenzia delle Entrate per la compravendita sul totale.
    Il 9% di 22680 è sempre inferiore a €1000, quindi in queste situazioni non dovresti superarli.

    Se la rendita di 180 si riferisce alla tua quota le imposte potrebbero arrivare a circa 2000€, non 1000
     
  10. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Il valore catastale complessivo e di € 180 quindi la mia quota sono ben € 60,
    Stiamo parlando di niente, si tratta di un appartamento di 50 mq sull'appennino bolognese, tenuto bene ma senza mercato sopratutto in questo momento.
    Quindi, secondo quello che ho capito, dovrei pagare € 1000, ma vorrei che li pagasse mio fratello, visto come si è comportato nei miei confronti per niente
    sembra che abbia il 2/3 di villa torlonia
     
  11. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quell'importo si chiama rendita catastale:
    il valore catastale, per convenzione è cento volte la rendita. (Poi col tempo il 100 è stato aggiornato....., così che il moltiplicatore è stato prima aumentato del 5% e successivamente del 20% così che oggi è 126 = 1,05*120
     
  12. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti, in data 17/02 ho accettato l'offerta chiedendo di definire il tutto entro il 20/03 ma a oggi non ho avuto risposta. Cosa dovrei fare ? Legalmente mio fratello ha tempi più lunghi di un mese per la definizioe
    grazie dell'attezione saluti
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Per quale motivo a tuo fratello è riservato un diverso trattamento?
     
  14. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Scusa non ho capito io ho accettato e ho chiesto di concludere tutto entro il 20/03
    ma lui non mi ha piu' detto niente. Quale trattamento diverso avrei riservato ?
     
  15. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Sei tu che l'hai detto!
     
  16. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
  17. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Mi è sfuggito il "?".
     
  18. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    buongiorno a tutti,
    scusate qualcuno sà dirmi se mio fratello ha dei tempi legali per dar corso all'acquisto della mia porzione di immobile o mi può rispondere quando vuole ?
    Dal 17 di febbraio non ha più dato cenni di vita, cosa dite gli faccio scrivere dal mio avvocato ?
    Tra l'altro adesso mi ha chiamato l'amministratore per dei lavori condominiali da fare nello stabile dicendo che mi mandava i preventivi, ovviamente io non vorrei farmi carico di altre spese
    grazie dell'attenzione buona giornata
     
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se non ci sono accordi sottoscritti, tuo fratello non ha alcuno obbligo e termine per raggiungerli. I preventivi inviati dall'amministrazione condominiali avranno dei termini nella risposta in quanto condòmini, avvisati mediante comunicazione al rappresentante dei comproprietari dell'immobile.
     
  20. Rossella52

    Rossella52 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti, solo per informare che ho chiuso la questione con mio fratello .Ho rogitato la scorsa settimana
    Grazie di tutto cordiali saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina