• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ciao.
Ho un dubbio e non so come potermi comportare:muore Tizio,lascia moglie senza figli e fratelli.vi è una casa(meglio chiamarla deposito).Moglie vuole venderla.Fratelli n:shock:ra casa si trova al sud.successione effettuata dalla moglie fatta al nord.non vedo molte soluzioni se non fare mediazione e divisione giudiziaria.mi chiedo il luogo competente per la mediazione è ove è stata aperta la successione?
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie Nemesis.Approfitto della Tua competenza.A Tuo avviso,prima di iniziare mediazione,mi conviene inoltrare agli altri eredi comunicazione di prelazione con la quale dico che la moglie del defunto intende vendere propria quota a un 3 a e.tot.
Altrimenti in questo caos non se ne esce più….ossia marito muore.moglie ha fatto successione da sola senza gli altri eredi….ora lei vuole vendere piccolo rustico gli altri non intendono vendere né acquistare quota
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
Disturbo nuovamente i competenti forumisti.
Considerato che vi è questo piccolo rustico che la vedova vuole vendere a tutti i costi ma immobile in comunione con i fratelli del defunto che non intendono vendere.
cosa consigliate?
io pensavo:inoltrare comunicazione diritto di prelazione agli eredi come 1 cosa…..
poi vediamo nei 2 mesi cosa fanno gli eredi….
tutto questo prima di imbarcarsi in mediazione e divisione giudiziaria----
consigli?
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
...ho analizzato un po'la situazione…..partendo dal presupposto che vi è sta benedetta casa (ripostiglio)caduta in eredità tra tutti gli eredi.Come detto vedova vuole vendere gli altri no….mi chiedo:come poter fare?forse soluzione migliore :mediazione e vediamo un po'...cosa dite?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
muore Tizio,lascia moglie senza figli e fratelli.vi è una casa(meglio chiamarla deposito).Moglie vuole venderla.Fratelli n:shock:ra casa si trova al sud.
Ma questi fratelli esistono o no?
Comunque sia, stante l'opposizione su tutti i fronti dei "fratelli" del de cuius, coeredi, non c'è alternativa ad una divisione giudiziaria.
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
i fratelli ci sono eccome non vogliono acquistare parte della vedova ne vendete.. .per cui mi chiedo...forse la cosa migliore é mandare una comunicazione con la quale si dice che la vedova vorrebbe vendere la sua quota e che vi è un acquirente disponibile all'aall'acquisto....se loro sono interessati....poi se nulla succede fare mediazione e divisione giudiziaria...cosa ne pensi?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Ma tu credi che troverai la gente a spinta per acquistare una minima quota di un immobile i cui comproprietario non sono interessati a vendere, per cui non gli resterà altro da fare che imbarcarsi in una divisione giudiziaria dai costi, tempi imprevedibili ed esito imprevedibili? Pensi proprio che ci sia un masochista così depravato per martellarsi gli attributi?
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
fai conto che la vedova vuole vendere avrutti i costi...quindi acquirente ci sarebbe...io credo che migliore soluzione è provare ad inoltrare una comunicazione ad altri eredi dicendo cosa vorrebbero fare...che ci è un acquirente in caso contrario divisione giudiziaria
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se loro non vogliono né vendere, né acquistare e visto che ci sarebbe l'acquirente interessato all'immobile, non della sola quota della tua cliente, non ti resta che richiedere la divisione giudiziari. Poiché l'immobile non potrà essere diviso per quote di proprietà, sarà necessariamente venduto all'asta. La cifra che si recupererà sarà esigua, peraltro ridotta ulteriormente dagli oneri della procedura.
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ciao Gianco:ho pensato una strategia ma vorrei confrontarmi con te…
partendo dal presupposto che c'è questo rustico lasciato dal de cuius...moglie del defunto vuole venderlo...altri eredi non intendono vendere ma neppure acquistare quota della vedova.
Allora mi dico:se trovo(molto probabile quasi sicuramente vi è)un acquirente disposto ad acquistare parte della vedova a tuo avviso,anche se vi è contrasto e disapprovazione da parte degli altri eredi,la vedova può andare dal notaio vendere la propria quota?mi dico:anche se la vedova non notifica proposta di alienazione agli altri eredi il problema diventa dell'acquirente?il mio interesse è tutelare vedova e poter vendere la sua quota...spero di aver chiarito la questio.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Poiché gli altri coeredi hanno diritto di prelazione, devono essere portati a conoscenza della volontà di vendere la quota della vedova. Loro potranno anche non rispondere, ma a quel punto, stipulato l'atto, dovranno condividere la comproprietà con il subentrato. Mentre se non posti nelle condizioni di esercitare la prelazione avranno diritto in qualsiasi momento, come scrive @Nemesis, di subentrare all'acquirente come prevede la legge.
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
....quindi riterrei che cosa corretta è spedire racc.senza notifica vera e propria di proposta di prelazione agli altri eredi..voi dite che va' ben e racccon ricevuta ritorno oppure serve notifica con uff.giud.?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
gli altri coeredi hanno diritto di prelazione, devono essere portati a conoscenza della volontà di vendere la quota della vedova
La semplice comunicazione di aver intenzione di vendere non integra gli estremi della comunicazione della proposta di cui all'art. 732 c.c.
La "denuntiatio" ai coeredi va fatta quando esiste una vera proposta contrattuale da parte di un terzo, contenente tutte le condizioni contrattuali. In altri termini, quanto comunicato deve essere tale da consentire ai coeredi di semplicemente accettare, senza che abbia luogo trattativa alcuna. Prendere o lasciare.
In ogni caso, è possibile ai coeredi prelazionari rinunciare al proprio diritto anteriormente e indipendentemente dal ricevimento della proposta del terzo.
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
Quindi scusate non ho compreso bene.Non devo avere una proposta di acquisto con un terzo prima di scrivere ai coeredi?
Intento dire:comunico agli eredi volontà di vendere la mia quota a un acquirente a prezzo x
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
No, sei obbligato a comunicare la tua volontà di vendere e a quali condizioni, le stesse che, se loro dovessero rinunciare, appariranno nell'atto traslativo.
 

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
Perfetto,quindi basta che invio classica racc.con ricevuta ritorno classica proposta di prelazione indico volontà vendere mia quota e prezzo….poi attendo 2 mesi e poi vendo…..
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto