1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ele2121

    ele2121 Nuovo Iscritto

    Con mia madre e mia sorella sono comproprietario di un immobile ricevuto in eredità da mio padre( 1/3 cadauno);come calcolare l'IMU per i 3 proprietari dato che io abito e risiedo in altro fabbricato mentre mia madre e mia sorella hanno la loro residenza e abitazione nell'immobile ereditato?
    grazie anticipatamente per l'aiuto E.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Nel caso di decesso di uno dei due coniugi, con riferimento alla casa coniugale, pagherà l'IMU il coniuge superstite. In questo caso tua mamma è titolare del diritto di abitazione, per cui è soggetto passivo
    e per effetto dell'art. 13, comma 2, del Dl 201/2011 dimorante e residente a tutti gli effetti, può beneficiare delle corrispondenti agevolazioni: aliquota ridotta 0,4% e detrazione di 200 euro.
    Nel caso in cui tua sorella avesse meno di 26 anni, può beneficiare ulteriormente di 50 euro.
    saluti
    jerry48
     
  3. ele2121

    ele2121 Nuovo Iscritto

    grazie jerry48 per la velocità della risposta ma mi occorrono maggiori specifiche : mia sorella(>26 anni )residente con mia madre ed io ( residente in altro fabbricato) non paghiamo nulla di IMU per la casa ereditata?paga tutto mia madre? grazie ancora
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Esatto. E' tua madre che deve versare l'IMU. Voi figli, anche se siete comproprietari, nulla dovete versare. Sempre fermo restando se si tratta della casa coniugale.
    saluti
    jerry48
     
  5. ele2121

    ele2121 Nuovo Iscritto

    ho controllato nella dichiarazione di successione e nel rigo "annotazioni" nell'immobile dove vive mia madre NON c'è scritto "Il coniuge si riserva il diritto di abitazione ex art 540 c.c." anche se è ha sempre avuto il domicilio nella stessa abitazione e post morte mio padre anche la residenza; si tratta comunque di casa coniugale? grazie ancora E.
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il diritto di abitazione ex art. 540, 2c. c.c. spetta alle condizioni indicate da quella norma: era la casa adibita a residenza familiare e di proprietà di tuo padre o proprietà comune dei tuoi genitori? Se sì, spetta a tua madre "ex lege". Un'annotazione nella dichiarazione di successione non sarebbe servita a nulla.
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    E' quello che ho scritto io nel mio intervento: se si tratta della casa coniugale.
    saluti
    jerry48
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Appunto. La mia precisazione serviva per indicare tutti gli elementi necessari per valutare se spetti o no quel legato ex lege. E a precisare, inoltre, che quel diritto non dipende certamente da un'annotazione nella dichiarazione di successione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina