• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Per TAV le recenti news nostrane ci hanno fatto sapere (salvo fake non escludibile) dei costi enormemente spropositati rispetto ai supposti benefici futuri. In evidente distonia con l'opinione delle altre 'nazioni' (dicitura arcaica a me più congeniale) cointeressate. Il che fa presagire che dovremo tapparci l'attuale 'buco', e il naso. Ma questa è la .... 'democrazia', secondo Churchill la peggior forma di governo, escluse tutte le altre.
Mettiamoci dunque il cuore in pace; di TAV se ne potrà riparlare tra qualche decennio almeno, quando i treni saranno un mezzo di trasporto ormai obsoleto.
D'altra parte anche il Colosseo, che qualche milione di sesterzi sarà ben costato, nella sua funzione originaria mi sembra sia durato poco. Ed oggi serve solo a far scattare delle foto (rectius: 'selfie' o come diavolo si chiamano) ai turisti cinesi. Chi vivrà, vedrà. Alleluja.
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
il Colosseo, che qualche milione di sesterzi sarà ben costato, nella sua funzione originaria mi sembra sia durato poco. Ed oggi serve solo a far scattare delle foto (rectius: 'selfie' o come diavolo si chiamano) ai turisti cinesi.
Finché portano le "palanche" va bene. Fra qualche decennio potrebbero venire i discendenti a visitare "Il Buco della Discordia".
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
fa presagire che dovremo tapparci l'attuale 'buco',
Io ho la sensazione che la TAV si farà, ma studiando un progetto più economico. Ad esempio non costruendo la stazione di Susa, che pare non sia necessaria e forse neppure utile. E cercando di risparmiare su altre voci di spesa.
Si spera che il risultato finale, la cosiddetta miniTAV, sia comunque un'opera di pubblica utilità nel lungo periodo. E non serva soltanto a salvare capra e cavoli, ossia gli elettorati delle forze politiche attualmente schierate sui versanti opposti del sì e del no.
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Io ho invece la sensazione che tu @uva sia un incorreggibile ottimista (beato te). Ma quando mai è accaduto che a cantiere finito un'opera pubblica abbia rispettato i preventivi di costo? Tranne che questa non venisse poi destinata a risultare sempre più miniminimini come la coda delle lucertole; così tanto per "salvare capre e cavoli" e lasciare ai posteri d'appurare che quel vaticinio sul "lungo periodo" era stato saggio oppure che li abbia condotti innanzi alla solita cattedrale desertica. Tanto in allora Di Maio, Toninelli & C. avranno, da incanutiti e ricchi pensionati pubblici, preoccupazioni soltanto prostatiche. Per adesso a noi tapini, partecipi del popolo bue, non resta che indulgere dal basso su Tav in discussioni disparate e a scelta. Le malelingue si sa, come sempre parlano e le buone danno...orgasmi.
 
Piaciuto: uva

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Forse è come dici tu!

In tal caso, sono un' (unA con l'apostrofo) incorreggibile ottimista (beatA me).

(Non so perché in questo Forum il mio nick, pur essendo di genere femminile, a volte induce in errore sul mio genere!)
E' colpa d'un mio disguido mentale: ho un amico/collega che si chiama Carlo Uva e al quale mi rivolgo sempre col cognome. Peraltro se avessi intuito di rispondere ad una gentile Signora mi sarei di certo risparmiato l'ultima mia riga troppo...goliardica. Sorry!
 
Piaciuto: uva

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ti sembra male.
Non mi risulta esista edificio o manufatto post anno 0 che totalizzi più dei 4 secoli di uso (con la medesima funzione ) del Colosseo.
Sì va bene tutto, però quel nostrano buco nella montagna come tale dovrebbe, rispetto al Colosseo ch'è una costruzione, presumibilmente durare nel tempo anche qualcosina di più. Detto questo non escludo comunque che mi pervenga di rimbalzo anche la dotta spiegazione secondo cui un traforo - tenuto conto di x+y-z diviso alfa al quadrato - non può durare in vita + del Colosseo. Attendo con ansia.
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Abbiamo @Criscuolo già fatto entrambi una gaffe. Ma che tu adesso le dai pure una colpa...Certo che se al nick fosse stato aggiunto, che sò, un maria o giulietta ce la saremmo risparmiata.
 
Piaciuto: uva

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
"stavo a scherzà" . @uva in questo forum ha un alto riconoscimento di competenza ed equilibrio. I suoi interventi sono sempre fatti a ragion veduta e non esulano dai settori nei quali lei ha molta dimestichezza. Poi in questo forum non ci dovrebbe essere distinzione di genere. L'amministratrice del condominio in cui abito ci tiene moltissimo ad essere chiamata "amministratore" e posso assicurare che è una bella donna.
 
Piaciuto: uva

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Sarà come dici @Criscuolo ma quella rimarcata auto patente d'amministratore fa però sospettare una punta almeno d'androginia. Per saperne di più non ti resta, se t'è possibile che tentarne un approccio (naturalmente moglie, se l'hai, permettendo).
 
Non so voi, io sono allibita. Si sapeva già che l'esito della valutazione sarebbe stato negativo visto che la commissione era stata confezionata apposta, ma mi aspettavo ben altre valutazioni. Il movimento no-Tav si proclama ambientalista, i veri ambientalisti han sempre chiesto di spostare il trasporto merci dalla gomma al ferro, il rapporto dice 'no-Tav perchè ora si consuma tanto bel gasolio e lo Stato ci perderebbe'...e gli ambientalisti sono felici di questa risposta? Siamo diventati un'Italia a rovescio?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
no-Tav perchè ora si consuma tanto bel gasolio e lo Stato ci perderebbe'.
In un certo senso può essere corretto considerare un costo per lo Stato il minor introito delle accise sui carburanti.
Ma dovrebbe essere almeno in parte bilanciato dal beneficio inerente il vantaggio ambientale: meno inquinamento appunto perché diminuirebbe la circolazione dei Tir, probabile miglioramento della salute della popolazione, ecc.
Purtroppo questi benefici sono difficili da dimostrare (magari la gente si ammalerebbe ugualmente perché fuma e segue stili di vita sbagliati), e ancora più difficili da quantificare in denaro.
Forse gli ambientalisti non insorgono perché, partendo dai presupposti della "decrescita felice", pensano/sperano che il trasporto di merci su gomma è destinato comunque a diminuire...

A parte queste considerazioni, sono d'accordo con te, @Elisabetta48. Salvo pensare che alla fine una TAV ridimensionata si farà!
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
anche io auspico che la Torino Lione si faccia, magari in forma ridimensionata, ma la faccia.
Volevo portarvi a questa considerazione: se la costruzione di questo tunnel con relativa rete ferroviaria avesse avuto un rapporto costi/benefici favorevole non pensate che qualche gruppo privato, magari anche a capitale maggioritario estero, si sarebbe fatto avanti per finanziare tutta l'opera ed averne la concessione?
Certe persone dovrebbero fare alcune considerazione sulla funzione sociale degli apparati pubblici; pensate al trasporto pubblico urbano (tralasciando il caso ATAC) le società sono in perenne deficit ed i conti vengono ripianati dai bilanci comunali. Nessuno si sognerebbe di proporre la soppressione del servizio dicendo è meglio che quei soldi si spendano per costruire asili, ospedali o finanziare il reddito di cittadinanza.
Quando facevo il piccione viaggiatore e scorrazzavo lungo le autostrade italiche, mi capitava di incappare in pulmann con la scritta del tipo: Matera-Napoli-Roma-Siena. Incuriosito mentre li sorpassavo guardavo quanta gente c'era a bordo: a volte erano vuoti. Poi ho scoperto che questi viaggi erano agevolati con i fondi delle Regioni.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho sfogliato, confesso sommariamente, il rapporto.
Sono rimasto alquanto sorpreso dai "dati" presi in considerazione.
Inquinamento: ne riscontrano di piu nell'abitato che nelle autostrade extraurbane, che rientrano nei parametri:emoji_astonished:
Voci di svantaggi: perdita di oltre 3 mld in pedaggi autostradali, perdita di accise x carburanti di circa 1 mld. ( sul risultato negativo di 7 sono le voci più rilevanti.)
Traffico: si è visto che tanto la quota prevalente non si sposta sulla ferrovia.
E tanto la rete autostradale ha un basso impiego anche ora.

Finora diffidavo di chi sostiene che certe decisioni sono "politiche": adesso il concetto mi è stato chiarito. Agli estensori del rapporto non è stato passato l ' input primario: non vogliamo più i treni di Tir sulle autostrade. Con buona pace di Soc. autostrade, Eni, Fiat et similia, ecc.
Detta così sembra un assunto per partito preso, ma per arrivare a dimostrare il No-Tav per il fatto che ci perdono i gestori della rete autostradale, non avevamo bisogno di un comitato di esperti.
Tralascio commenti sulla composizione dei relatori e sul non firmatario
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, volevo dirvi che è in dirittura di arrivo l'acquisto dell'appartamentino attiguo a quello in cui abita mia figlia. dovendo procedere alla fusione mi chiedevo se fosse possibile aprire una porta tra i due balconi piuttosto che all'interno degli appartamenti. Grazie a chi mi darà una risposta circostanziata.
moralista ha scritto sul profilo di Tiziano71.
Avete steso un verbale della situazione dell'immobile, cosa avete concordato al momento della consegna?
Alto