• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

malabrocca

Nuovo Iscritto
Dopo aver visionato un immobile, ho versato caparra confirmataria.
Una settimana dopo, l' agenzia mi consegna le schede catastali dalle quali si evince che parte delle strutture visionate, non sono accatastate, così come spostamenti di porte e finestre esterne.
L' acquisizione non mi interessa più, cosa devo fare, visto che il venditore e l' agenzia si rifiutano di restituire la caparra???
 

ralf

Nuovo Iscritto
Re: Restituzione caparra confermativa

Ciao,se l'immobile che hai acquistato non è regolare hai diritto non solo alla restituzione di quanto versato ma anche a vederlo raddoppiato o,se ci fossero danni superiori,chiederli.Questo dice la legge quando c'è stato il versamento di una caparra confirmatoria,poi nella pratica potrebbe essere più conveniente liberarsi da preoccupazioni,cause ecc. e magari chiEdere solo quanto versato. Per avere la restituzione sarà opportuno cominciare a scrivere allla parte venditrice per rendere formale il tutto,magari facendosi assistere da un legale.In bocca al lupo ;) facci sapere
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Re: Restituzione caparra confermativa

Concordo in linea generale con quanto espresso da studentessa.
Per una risposta più approfondita occorrerebero altri dati. Presumo che quando hai versato la caparra confirmatoria, avrete stipulato un contratto preliminare di compravendita. Di solito tra le varie diciture di rito viene pattuito che l'immobile deve essere, dal punto di vista urbanistico e catastale in regola con le norme vigenti.
Se le difformità che hai riscontrato sono sanabili, o volgarmente si possono mettere a posto, pretendi che lo facciano prima di tirare fuori altri soldi e potresti andare avanti nell'acquisto.
Se sei ancora interessata all'acquisto, purchè tutto sia a posto, fatti assistere da un geometra o architetto che ti dica di che tipo di difformità si tratta. Da quello che scrivi nel post, forse il problema più grosso sono le porte e le finestre esterne.
Spero di non aver confuso le idee, ma senza i dettagli è difficile dare risposte precise.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto