brandnewlife

Membro Ordinario
Proprietario Casa
La sostituzione dello scaldabagno è una riparazione straordinaria. Cosa è successo allo scaldabagno per allagare il locale ? Non si sarà spaccato in due all'improvviso, credo. Avrà dato dei segnali di perdite d'acqua, prima piccole poi sempre più grandi, per cui il conduttore, essendo custode lella cosa locata, avrebbe dovuto provvedere a prevenire il danno in qualche modo e, se non altro, a chiamare l'idraulico che avrebbe potuto scongiurare la perdita d'acqua. Se ha omesso di far questo i danni li deve pagare lui.
Poi, se l'idraulico avesse decretato che lo scaldabagno era da sostituire e se lo scaldabagno fosse stato in dotazione ai locali quando affittati, la spesa spettava al proprietario.
Se i danni causati dall'acqua hanno danneggiato anche locali di terzi, questi chiederanno i danno al proprietario che potrà rivalersi sul conduttore.
Il conduttore ha trovato il locale allagato, evidentemente una rottura notturna imprevista.
Posso cmq stare tranquilla e non dover risarcire gli eventuali danni (esclusivamente all'interno del locale) al conduttore?
Lo scaldabagno era già in essere quando 12 anni fa il conduttore è entrato nel locale. Grazie.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Quindi la sostituzione dello scaldabagno spetta a te. I danni al conduttore non li devi risarcire perché uno scaldabagno dopo 12 anni può bucarsi ed è lui che avrebbe docuto accorgersene.
 

brandnewlife

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Quindi la sostituzione dello scaldabagno spetta a te. I danni al conduttore non li devi risarcire perché uno scaldabagno dopo 12 anni può bucarsi ed è lui che avrebbe docuto accorgersene.
Ok. Nel caso invece a rompersi fosse stato un tubo esterno allo scaldabagno? Sarebbe manutenzione ordinaria a carico dell'inquilino?
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Ti allego la tabella di ripartizione spese Inquilino / Proprietario di Confedilizia, che è la più esaustiva. Come potrai vedere, per similitudine se non trovi la voce esatta, sono a carico dell'inquilino sugli impianti di produzione dell'acqua calda tutte le riparazioni per guasti accidentali alle parti accessorie di boiler, caldaia ecc. quindi anche i tubi esterni. Se invece sono parti sostanziali (es. sostituzione di boiler o caldaia) sono a carico del proprietario.
 

Allegati

  • Tabella_confedilizia_ripartizione_spese_inquilino_proprietario.pdf
    31,3 KB · Visite: 13

vittorievic

Membro Senior
Proprietario Casa
la riparazione di un pezzetto di marciapiede e porzione di pavimentazione esterna di pertinenza dell'immobile, rotto per cause fortuite (probabilmente la ruota di un camion, a chi spetta?
al proprietario
la sostituzione della cassetta del wc a chi spetta?
se la sostituzione completa è dovuta alla vetustà al proprietario. Se viene sostituito il galleggiante o la guarnizione di tenuta all'inquilino.

La sostituzione del tubo dello scarico del lavandino
Il proprietario è responsabile dei guasti dovuti a vetustà o caso fortuito, come precisato dall'art. 1609. Il tubo di scarico di un lavandino non si cambia tutti i giorni; per caso l'inquilino ha otturato lo scarico? In questo caso è lui che deve pagare la sostituzione.
 

brandnewlife

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Grazie.

Un ultimo dubbio: il contratto è un 6+6 con rinnovo tacito, con adeguamento del canone secondo istat e il conduttore può recedere con preavviso di 6 mesi ogni anno.

Io, proprietario, posso decidere di aumentare il canone a mia discrezione? Se si, quando posso? Ogni anno o ogni 6 anni? E con quanto preavviso? Grazie.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto