1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. titina

    titina Membro Ordinario

    il mio inquilino, a cui e' intestato il contratto con scadenza gennaio 2018 e' deceduto, lascia moglie e figli. l'imposta di registro pagata annualmente sempre a suo nome, e in scadenza a febbraio 2010, in questo caso a nome di chi deve essere pagata l'annualita' successiva? grazie
     
  2. Mariangela Morelli

    Mariangela Morelli Membro dello Staff

    In caso di decesso del conduttore il contratto passa "in successione".
    Il prossimo F23 intestalo quindi alla moglie come conduttore.
    Non serve fare alcuna comunicazione all'Agenzia delle Entrate. :fiore:
     
  3. titina

    titina Membro Ordinario

    grazie di cuore per la risposta.
     
  4. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Il mio parere .
    da agenzia entrate del 3.11.2006 -fisco oggi -Roberto Volpe
    ....nella pratica, i dubbi interpretativi più frequenti riguardano la cessione del contratto senza corrispettivo, come effetto di altre fattispecie: in particolare, le cessioni del contratto come effetto della morte del proprietario, della cessione d’azienda esercitata in un immobile locato e della vendita dell’immobile locato.

    .......VICEVERSA NEL CASO DI MORTE del conduttore, graverà sui superstiti, aventi diritto alla continuazione della locazione, e sul proprietario l’obbligo di effettuare il versamento dell’imposta di registro nella misura fissa, attualmente pari a 67,00 euro.
    In base all’articolo 17 del Testo unico citato, per le cessioni dei contratti di locazione e affitto di beni immobili esistenti nel territorio dello Stato, l’imposta di registro, autoliquidata dalle parti, va versata entro il termine di 30 giorni. Il relativo attestato di versamento va presentato all’ufficio delle Entrate dove è stato registrato il contratto di locazione entro 20 giorni dal pagamento.

    Nella circolare 12/E/1998, veniva chiarito che lo scopo della disposizione è quello di portare a conoscenza dell’ufficio impositore le vicende giuridiche del contratto, evitando gli ulteriori obblighi connessi alla formalità della registrazione.

    Consiglio: verificare con l'agenzia delle entrate se l'orientamento loro è ancora questo. Per quel che mi consta nulla è mutato
     
  5. Mariangela Morelli

    Mariangela Morelli Membro dello Staff

    Ho assunto informazioni dirette dall'Agenzia delle Entrate di Bologna 2.
    Non è necessario il pagamento di Euro 67,00 nel caso di decesso dell'inquilino.
    E' opportuno, per evitare eventuali rihieste di chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate, effettuare una comunicazione del cambio del conduttore (ma potrebbe essere anche del locatore, in caso di morte del soggetto che ha sottoscritto il contratto) e delle motivazioni che hanno originato il cambio (in questo caso morte).
    Anche nel caso di cessione d'azienda nei contratti commerciali, fare prudenzialmente la stessa comunicazione, SENZA ALCUN PAGAMENTO. :fiore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina