1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    buongiorno, un locale commerciale in centro storico di circa 300 m2 è possibile classificarlo in d8?

    sò di amici che hanno capannoni commerciali molto più grandi del mio di 300m2 (c1) e pagano meno IMU rispetto a me...

    questo perchè la categoria d8 ha rendite inferiori rispetto al c1?

    potreste spiegarmi un pochino?

    come funziona
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Dovrebbe essere possibile.
    Per un immobile C/1 l'IMU è pari a
    RC*1,05*55*aliquota
    mentre per un immobile D/8 l'IMU è pari a
    RC*1,05*65*aliquota
    E le due aliquote possono essere diverse.
     
  3. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie per la risposta !

    si il moltiplicatore è più basso nel c1 rispetto al d8 tuttavia la rendita stessa di un c1 in relazione ai m2 è molto più alta rispetto ad un d8 sempre rapportata ai m2
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    la rendita è infariore perchè il valore attribiuto dal catasto al mq alla categoria è inferiore quindi a parità di mq, è più basso il valore catastale
     
  5. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    esatto! ma è possibile riaccatastarlo sotto tale categoria secondo voi ?
    o ci sono dei vincoli?

    il locale è veramente un negozio nel senso... per farlo diventare un abitazione bisognerebbe stravolgerlo... rifare pezzi di solaio eliminare una scala ecc
    non ha finese su 2 dei 4 lati al piano superiore e al piano inferiore non ne ha proprio
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    devi valutare la cosa con un tecnico e sentire eventualmente l'opinione di un tecnico del catasto. In generale le variazioni con lo scopo di ridurre la rendita sono difficili
     
  7. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie mille griz !
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    C/1 - Negozi e botteghe.
    D/8 - Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un’attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni.
    Queste sono le destinazioni, è necessario che l'immobile rientri nelle caratteristiche della categoria. Evidentemente, dice bene griz, deve essere accertata da un tecnico competente ed avvalorata dal catasto.
     
  9. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie ! ma quindi converrebbe sentire un geometra che chiede direttamente ad un tecnico del catasto giusto ?
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se il tecnico è competente non ha bisogno di sentire il parere del tecnico catastale, ma si muove nel rispetto delle norme che regolamentano la materia.
     
  11. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    scusate l'up ... ma visto che sono ritornato nell'argomento con il tecnico...
    vorrei domandarvi... se il tecnico propone il d/8 e lo presenta al catasto... ma poi non viene accettato che succede ?

    cioè mi possono riclassificare in c/1 ?
     
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    D/8 - Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un’attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni:
    Autosilos con rampe d’accesso ai piani, parcheggi a pagamento su aree private, campeggi, ipermercati, supermercati, serre con attività commerciale.
    Evidentemente, se non avesse queste caratteristiche, ricadrebbe in categoria: C/1 - Negozi e botteghe.
     
  13. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie gianco... purtroppo però direi che va molto a discrezione definire un locale di 280/300 m2 negozio o mini-supermercato... diciamo che in base a come lo interpreti potrebbe essere accatastato in entrambe i modi o sbaglio ?
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Queste sono le caratteristiche fra le due categorie:
    C/1. Negozi e botteghe,i locali occupati da barbieri, modiste, orologiai, nonché gli uffici telefonici, le ricevitorie postali, i banchi del lotto, le esattorie delle imposte dirette, le agenzia bancarie o assicurative, le biglietterie, le sale d’aspetto delle linee automobilistiche di servizio pubblico, ambulatori medici, ecc. posti in comuni locali che hanno ingresso diretto dalla strada pubblica e le comuni caratteristiche dei locali per bottega, i locali adibiti ad esposizione o a “music-store” ed in genere quei singoli o gruppi di locali – costituenti unità immobiliari – dove si effettua la vendita, con prevalenza al dettaglio, di merci, di manufatti, prodotti, derrate, ecc. e quei locali dove la vendita si accompagna con prestazioni di servizio come, ad esempio, trattorie e ristoranti, pizzerie, panetterie (intese come locali di vendita al minuto del pane), bar, caffè, ecc.
    D/8. Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un'attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni.
    Sono compresi in essi: le aree per deposito di rottami o inerti, ecc. qualora la loro destinazione sia di semplice stoccaggio; capannoni industriali utilizzati per la conservazione dei surgelati; macelli; campeggi; fabbricati destinati a grande distribuzione, specialmente nei casi di grossi complessi e con rilevanti caratteristiche prettamente commerciali (grandi magazzini supermercati, ipermercati ed autogrill autostradali); autosilos privi di impianti di sollevamento ed i parcheggi “a raso” di tipo pubblico; i posti barca nei porti turistici costituiti da ben delimitati specchi d’acqua sui quali vengono esercitati diritti reali – ancorché in regime di concessione demaniale – e caratterizzati dalla presenza di servizi, quali l’approdo, anche se del tipo galleggiante, l’allaccio per la fornitura d’acqua, luce, telefono, oltre ad eventuali locali di uso esclusivo.
     
  15. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie ancora Gianco... però come dicevo... chi è che stabilisce se una superficie di vendita di 300 m2 è un grande magazzino (c8) o una bottega (c1) catasto o regolamento comunale ?

    una volta presentata la pratica il catasto può "rigettare" l'accatastamento in d8 entro l'anno giusto ? o lo fa immediatamente

    perchè il tecnico mi dice che si può fare ma io ho qualche dubbio in quanto l'agenzia delle entrate non vede di certo di buon occhio una diminuzione di rendita di un fabbricato
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Le condizioni per optare fra C/1 e D/8 sono quelle che ti ho indicato. Dopodiché c'è molta discrezionalità, stante la normativa ambigua.
     
  17. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie molte ancora Gianco, sopratutto per la pazienza...
    un ultima domanda...
    il fatto che l'accatastamento venga accettato in d8 lo si sa immediatamente alla presentazione al catasto o quest ultimo può entro un anno revocare l'accatastamento d8 ed cambiarlo quindi in c1 ?

    spiego meglio... questa cosa me l'ha proposta un geometra... ha detto io penso che qua te paghi molto e io ho risposto... si beh non pago poco...
    allora ha detto se vuoi dò un occhiata a che si può fare ...
    e mi ha proposto questo...
    però non vorrei spendere 2500 euro per un lavoro inutile
     
  18. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    € 2500 per che cosa?
    Il catasto interviene solo se riscontra un'errata applicazione della norma, altrimenti non può variare a suo piacimento o per simpatia. E comunque ti cambia la classe, non la categoria.
     
  19. JR1987

    JR1987 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    sinceramente mi ha detto che farebbe "un nuovo" accatastamento
    sanando anche piccolo abuso interno proverebbe a metterlo d8 invece che c1

    questo ho capito

    ma non vorrei incappare in un azzeccagarbugli
     
  20. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certo che dovrebbe fare un nuovo accatastamento. Se fosse per il solo accatastamento sarebbe tantino. Se invece dovesse fare una pratica edilizia sarebbe diverso a seconda di quello che deve realizzare. Comunque prova a contattare anche un altro professionista.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina