• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pascale

Membro Attivo
Impresa
Buongiorno.

Nel 2005 il Direttore lavori ha presentato la dichiarazione di ultimazione al Genio Civile allegando tutta la documentazione inerente la realizzazione di un deposito di circa mq 100 a pianta rettangolare e a struttura metallica.

Nella dichiarazione vi è anche la nomina del Collaudatore.

Oggi mi occorre il Certificato Agibilità e quindi è indispensabile il Collaudo L.1086

Al Genio Civile mi hanno prima detto che la cosa richiedeva nuovi calcoli con carotaggio delle strutture (?).

Poi hanno capito che si tratta di un manufatto in metallo (pilastri, travi e capriate in ferro zincato su fondazioni in c.a.) e mi hanno detto che quindi dovevo procedere a far preparare il Collaudo al Collaudatore e che doveva portare la data odierna.

Per favore, a chi di competenza, potete dirmi se le cose stanno così.

Ribadisco che si tratta di struttura portante in metallo con tutte le certificazioni e calcoli consegnati, su fondazione in c.a. con calcoli e provini certificati e consegnati.

Cosa rischio?

Grazie.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Devi semplicemente rivolgerti al collaudatore nominato e se non esercitasse più potrai rivolgerti ad un'altro che verificati i disegni e l'esecuzione dei lavori, proceda ad un collaudo, magari sottoponendo a carico la struttura per vedere la sua resistenza ed elasticità allo scarico. Accertata la bontà e la regolarità dell'opera stenderà una relazione di collaudo. Senti il collaudatore nominato o eventualmente il progettista che ti possa aiutare nella definizione della pratica.
 

Pascale

Membro Attivo
Impresa
Grazie mille Gianco, sempre puntuale.
Con il Collaudatore ho ottimi rapporti. Il Progettista e DL purtroppo non c'è più.

Il fatto che i lavori siano stati completati per la parte strutturale nel 2005 e che solo oggi si consegna il Collaudo, cosa comporta?
Al Genio possono farmi storie?
Potrebbero rifiutare il rilascio del certificato perché sono passati molti anni?

Grazie.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
No, il collaudo si esegue solo a struttura ultimata e la si fa indipendentemente dalla autorizzazione edilizia in corso.
 

griz

Membro Storico
Professionista
a quanto mi risulta è il comune che gestisce le pratiche strutturali e riceve i collaudi, non più il Genio Civile, questo da prima del 2005, comunque la prassi è quella che ti hanno indicato
 

Pascale

Membro Attivo
Impresa
Grazie Gianco e grazie griz.
Domanda: ci sono sanzioni per il ritardo nella presentazione del Collaudo statico?
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Quello che ti hanno già risposto è corretto, suppongo che chi ti avesse risposto inizialmente all'ex genio civile avesse inteso la mancata presesentazione di una Denuncia dei lavori, ai sensi dell'ex L. 1086/71, ora ritrascritta nell'art. 65 DPR 380/01 e seguenti.

Aggiungo solo per poter collaudare un sistema di strutture (come il tuo deposito), occorre dare al collaudatore tutte le parti della pratica sismica (comprensive di eventuali integrazioni e varianti) e la relazione a struttura ultimata (con la quale si chiude la pratica sismica, con allegate le prove sui materiali e le eventuali prove di carico). Il colludo statico della struttura è l'ultima parte e, come dice bene @Gianco, è propedeutico all'agibilità.

Capita spesso che passino anni tra l'ultimazione della struttura e il collaudo, io ne ho chiuso uno proprio la scorsa settimana con la denuncia dei lavori presentata nel 1982!

@griz : la denuncia dei lavori ha sempre fatto capo al Comune mentre la pratica sismica all'ente preposto che in Emilia Romagna è ancora principalmente l'ex Genio civile, anche se diversi comuni singoli o gruppi si sono dotati di un loro ufficio. Tempo un anno ancora e l'Emilia Romagna non sopperirà più a tale onere, obbligando i Comuni a provvedere..,,,
 

griz

Membro Storico
Professionista
@griz : la denuncia dei lavori ha sempre fatto capo al Comune mentre la pratica sismica all'ente preposto che in Emilia Romagna è ancora principalmente l'ex Genio civile, anche se diversi comuni singoli o gruppi si sono dotati di un loro ufficio. Tempo un anno ancora e l'Emilia Romagna non sopperirà più a tale onere, obbligando i Comuni a provvedere..,,,
ok, in Lombardia è così da molti anni, pensavo che fosse dovunque così
 

Pascale

Membro Attivo
Impresa
Buna sera, ritorno sull'argomento:
Il collaudatore mi dice che ha difficoltà nel presentare il collaudo perchè sembrerebbe che il ritardo comporta una sanzione amministrativa e anche sanzione penale a carico del collaudatore. Vi risulta??
Per la presentazione in ritardo del collaudo (per pura dimenticanza) c'è sanzione penale??
La regione di appartenenza è la Campania.
Gianco, o chi esperto del settore, cosa mi dite?
Grazie ancora aspetto delucidazioni.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Per la presentazione in ritardo del collaudo (per pura dimenticanza) c'è sanzione penale?
Art. 67, comma 5, art. 73 e art. 74 del T.U. approvato con D.P.R. n. 380/2001.
Inoltre è prevista sanzione penale anche a chi consente l'utilizzazione delle costruzioni prima del rilascio del certificato di collaudo, ex art. 75 dello stesso T.U.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Dice bene @Nemesis, il collaudo delle opere in cemento armato e/o metallo vanno collaudate alla fine dei lavori ed è soggetto a sanzioni. Inoltre se l'opera fosse stata utilizzata senza il dovuto collaudo il collaudatore nominato, se ritenuto responsabile è perseguibile con sanzione penale. Per lo meno questo dicono gli articoli citati nell'intervento precedente. Il problema non vige allo stesso modo per le opere in muratura.
 

Pascale

Membro Attivo
Impresa
Ok Nemesis.
Per cui al collaudatore un' ammenda per € da 51 a 516(art. 74).

Al proprietario che ne consenta l'uso privo di collaudo verrebbe comminata sanzione penale+ammenda (art. 75).

Questo si legge ne T.U.
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Se mancasse il colludo di un opera verrebbe l’Agibilità dello stesso e così anche la sua commerciabilità; dato che l’Aginilblità di un edificio (in qualunque materiale) è il documento che attesta che lo stesso è adeguato all’uso per cui è stato concepito!

Quindi che attesta che l’edificio è libero da vizi pregiudizievoli del suo godimento!
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto