• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Francesco Brunetti

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Sono stato intimato al pagamento dei canoni di affitto ed avendo risposto che avevo bisogno di qualche tempo per problemi di salute e altro, non mi sono stato concessi ed è scaduto il termine. Ho scritto all avvocato del proprietario che avrei pagato entro oggi ma che attendevo conferma che non avesse intrapreso alcuna azione di recupero giudiziale. Non mi ha risposto. Ora se pago ricevo comunque il decreto ingiuntivo e ho comunque addebito delle spese sia mie che sue?
Premetto che lascerò L immobile tra 10 giorni e sono disposto a lasciare la cauzione a saldo totale dei miei debiti.
Se pago a questo punto cambia poco?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Le comunicazioni le hai fatte con raccomandata AR e comunque se dovesse arrivarti l'ingiunzione potrai dimostrare di avere ottemperato e tuttalpiù pagherai le spese provocate fino a quel momento. Infine, mi sembra molto strano che l'avvocato del locatore non abbia risposto alla tua missiva.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho scritto all avvocato del proprietario che avrei pagato entro oggi ma che attendevo conferma che non avesse intrapreso alcuna azione di recupero giudiziale.
se tu vuoi pagare, paghi. L'avvocato andrà in tribunale per presentare la richiesta di D.I. tu ti presenterai con le ricevute dei pagamenti già effettuati e tutto finisce lì. Se ti presenti che non hai pagato hai la possibilità di saldare pagando anche le spese. Se non paghi neanche all'udienza pagherai molto di più.
 

casanostra

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Se è stato emesso decreto ingiuntivo dovrai pagare anche le spese legali, che non sono poche, nonché l'imposta di registro per il decreto ingiuntivo che ammonta al 3% dei canoni di locazione scaduti ed eventuali indennità d'occupazione, se il contratto è stato risolto, fino al rilascio dell'immobile
 

Francesco Brunetti

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Quindi se capisco bene fin tanto che il decreto ingiuntivo non viene emesso allora posso pagare senza spese aggiuntive. Ovvero, Se è stato richiesto ma non emesso posso pagare senza spese aggiuntive.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non pagherai solo se il tuo pagamento risulti effettuato precedentemente all'avvio della richiesta del decreto ingiuntivo.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Ti consiglierei di contattare l'avvocato e dichiararti disponibile a risolvere. Forse potresti evitare altri oneri legati all'attivazione della procedura e successive udienze.
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Pessima cosa @F non aver "sentito" il tuo legale pur avendolo a disposizione perché solo lui, contattando l'avvocato del locatore, può risolverti il problema. Peraltro puoi anche provvedere recapitandogli subito la somma dovuta a ripiano del debito invece che aspettare da lui "conferma" circa la situazione contingente. Infatti nel ricevere il versamento l'avvocato altro non può fare che o astenersi dall'introdurre a questo punto il ricorso oppure, se l'avesse già fatto, ritirarlo dalla cancelleria prima dell'emissione del decreto d'ingiunzione. Addebitandoti in tal caso una modesta somma aggiuntiva per quanto svolto che non arriverebbe certo a quella che venisse invece liquidata a tuo carico con il decreto per le relative spese e competenze. Comunque va precisato che la tua idea di manifestargli d'essere "...disposto a lasciargli la cauzione a saldo totale dei miei debiti" è fallace in quanto non varrebbe a sanare la persistente morosità essendo il deposito cauzionale incompatibile con il pagamento di canoni arretrati.
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Giusto. I motivi di salute, ove seriamente riconducibili come causa ed effetto, alle intervenute difficoltà economiche, possono essere avanzabili ma la loro accoglienza resta comunque subordinata al libero apprezzamento da parte del creditore. Altrimenti non c'è scampo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto