1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non solo più capaci,ma anche dei grandi lavoratori, tipo 15 ore al giorno, sette giorni su sette,
    Responsabilità sulle spalle a non finire, il continuo informarsi, prima di prendere qualunque decisione, e la capacità di valutare quello che saranno le eventuali conseguenze di ogni decisione che si trovano a dover prendere, il continuo esporsi a rischi, il continuo,mettersi in gioco,e saper Tirar fuori il risultato migliore, il dover rinunciare, sempre a qualcosa!
    Si, se sei ricco o hai rubato, o hai avuto fortuna, mai nessuno che dica, bravo te lo sei sudato!
     
  2. romettor

    romettor Membro Junior

    Proprietario di Casa
    guarda è più cacile che il cammello entri nella cruna nell'ago piuttosto che il ricco nella casa del signore, è scritto. Comunque il ricco si difende e ha più mezzi di chi per es è del ceto medio che è poi il più bersagliato. il povero, tutto sommata la fa più franca....Chi ha qualcosa come i piccoli proprietari di casa deve stare molto attento a non farsi fregare il poco che ha, cosi mi pare. e cosi me la sento.
     
    A sambo piace questo elemento.
  3. sambo

    sambo Ospite

    E' scritto eccome e a Dubai lo sanno tutti.
    Questo e' un detto arabo, dove di solito se sei ricco, sei forte e prepotente.

    Tra gli arabi infatti non vige il sistema democratico e libero dove anche se sei piccolo hai diritto alla stessa giustizia di quelli con tanto potere, tra di loro vince il piu' forte, il piu' prepotente, il piu' cattivo, quello che si fa rispettare incutendo paura ecc.

    Da noi il signore e' rappresentato (in terra) dal Papa, che ha il trono di oro zecchino in bella mostra.
     
  4. sambo

    sambo Ospite

    Io te lo dico, e ti prendo pure come esempio, ti studio e ti emulo e poi ci arrivo anche io.
     
  5. romettor

    romettor Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ....è un pò lunga. Comunque recenti studi "rivelati" dimostrano che oltre un limite nemmeno chissà che alto la richezza da più grane che felicità. Qui in italia, grazie all'AE e& finanza c'è proprio da crederci!
     
    A sambo piace questo elemento.
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ah, come vorrei avere quelle grane (con i relativi lati positivi)! E non credo di essere un'eccezione.
     
    A meri56 piace questo elemento.
  7. sambo

    sambo Ospite

    bravo, non avrai individuato la parte di quello che ho detto che e' una panzana e il tuo spelling e' cosi' cosi' ma hai ragione sugli studi. Dicono che oltre i $50.000 l'anno la gente e' meno contenta. Cioe' la cifra massima oltre la quale arrivano le grane e' quella. E naturalmente e' lunga e l'audience e' abysmal
     
  8. sambo

    sambo Ospite

    e' la costante insoddisfazione/ansia derivata dal desiderare quello che non si ha che provoca l'infelicita'. Vero pure che non sei il solo, il lamento della massa degli scontenti lo si sente fino a qui, palpabile pure quando stanno zitti.
     
    A Gianco piace questo elemento.
  9. romettor

    romettor Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Sta di fatto che alla fine ho visto gente ricca ed infelice e le cronache confermano che è più facile il suicidio tra ricchi/benestanti ormai sazi e disgustati della vita piuttosto che indigenti che hanno una vita al minimo ma almeno la speranza. Forse, alla fine, è più importante accontentarsi ed apprezzare quel che si ha....
     
  10. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista
    Cosa centrano tutte queste riflessione, con il pignoramento della prima casa, che secondo voi è una gran porcata, senza magari capire il perché e il motivo del pignoramento
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  11. romettor

    romettor Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Si parte sul concetto dei ricchi furbi etc comunque basta leggere il 2740 CC e tutto sarà chiaro. Il pignoramento scatta se non si è pagato e poi una volta pagato si leva ma è parecchio noioso ripulire la proprietà. insomma o ci si oppone per validi motivi o pagare o perdere la casa.
     
    A sambo piace questo elemento.
  12. sambo

    sambo Ospite

    beh io le faccio per stanare coloro che poi ignoro, cosi' non li leggo piu' e loro non leggono piu' me e cosi' la mia vita su questo arido forum diventa piu' piacevole e meno aspra, cioe' se devo imparare cose su case e su leggi ecc tanto vale apprenderle da individui che hanno piu' sfaccettature nel loro carattere, che da esseri freddi, grigi, piatti che sparano solo leggi
     
  13. sambo

    sambo Ospite

    parte tutto dalla modalita' di vita che si scegle, ci sono quelli che "hanno" e quelli che "sono". Quelli che "hanno" quando perdono quello che hanno, non sono piu' nulla e quindi per loro la vita non ha piu' senso.
     
    A Franci63 piace questo elemento.
  14. sambo

    sambo Ospite

    comunque hai ragione nella tua riflessione e quindi forse a te non ti blocco, per ora. Sono io che faccio casino.
    Fermo restando che questo thread e' partito con una premessa strettamente filosofica, quindi non appartiene manco alla categoria dei pignoramenti ma andrebbe meglio in pausa caffe. Si mi sa che ti ignoro.
     
  15. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista
    Libero di rovesciarti come si evince dal banner, e di bere caffè, purché sia molto dolce, altrimenti ti va di traverso, e ti può bruciare la gola, come brucia a chi ha prestato dei soldi come amico, e non riesce ad riaverli indietro perché è un privato, e secondo certe teste non potrebbe pignorare la casa perché è la prima casa magari pagata con il prestito dell'amico, ecco perchè itaGlietta come qualcuno la definisce
     
  16. romettor

    romettor Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Si sa son tutti buoni a batter le ortiche con la mano altrui ed a essere tanto, tanto buoni e quasi santi....ma con i soldi degli altri. Alla gran parte poco importa di come muoiono gli animali che mangiamo di ogni tipo ma prova a pestare la coda al loro gatto!
     
    A sambo piace questo elemento.
  17. sambo

    sambo Ospite

    1) io e' cosi' che cammino
    2) Mai prestare soldi agli amici! Agli amici a cui presti soldi, quando ti vedranno, cambieranno strada. Quindi perderai i soldi e gli amici. Meglio REGALARGLIENE la meta' di quello che ti chiedono. Qui se vuoi riflettere further. Che poi come e' scritto l'articolo, non si capisce perche nell'articolo cerca di difendersi per non finire in galera ma io conosco bene la storia, i due erano grandi amici. e poi tu conosci storie simili se ci pensi un po. a me e' capitato spesso. Se ti presto 100 euro e mi le restituisci, la nostra amicizia vale + di 100 euro. Poi te ne presto 200. Finche' sparisci. TUTTI spariscono alla fine.
    Son d'accordo che i debiti vanno pagati. Il problema e' che la gente ci prova e quando il sistema e' in mano... aahh mi auto censuro
     
  18. sambo

    sambo Ospite

    se continui cosi' annoierai il moralista
     
  19. romettor

    romettor Membro Junior

    Proprietario di Casa
    e si, moralista o non moralista alla fine qualcuno ci rimane fregato e non se la tiene per se: inizia a protestare, a recriminare. Comunque le relazioni umane sono un pacchetto in cui c'è di tutto. Prima di impegnarsi pensare sino a quanto si vuole e si può rischiare ecco la morale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi