1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Buongiorno,
    nel condominio in cui abito è presente un impianto centralizzato con contabilizzazione del calore per il riscaldamento e l'acqua calda sanitaria. La quota fissa, dovuta come di consueto a dispersioni, ecc. è del 20% ed è ripartita in parti uguali tra tutti i condomini. La divisione in parti uguali non è stata decisa in assemblea ma applicata direttamente dalla ditta che effettua le letture. Io reputo che la ripartizione di questa quota debba essere effettuata in base ai millesimi ma l'amministratore sostiene che è giusto dividerla in parti uguali. C'è qualche norma che stabilisce come deve essere divisa la quota fissa? E' giusto o consentito farla in parti uguali?
    Grazie.
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In Inghilterra esistono 3500 Leggi che regolano ogni aspetto della vita sociale, in Germania sono circa 5000,.....in Italia superano le 300.000 e nessuno le conosce tutte e bene, questa è la causa dell'immobilismo in cui ci troviamo.
    Non credo che serva una'apposita legge per regolare la ripartizione della quota fissa del riscaldamento.
     
  3. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    In due casi che conosco la quota fissa è calcolata in base ai millesimi. E' l'amministratrice che fa i calcoli e ci siamo fidati della sua esperienza. Non ho riferimenti di legge, ma quando il riscaldamento è centralizzato senza contabilizzatori individuali, tutto il consumo viene ripartito in base ai millesimi. Perchè per la sola quota fissa si dovrebbe cambiare criterio?
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per default, anche secondo me occorre ripartire il 20% secondo i millesimi della tabella del riscaldamento, perché trattasi comunque di una parte comune, la cui spesa è da ripartire.
     
  5. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    sarò breve :

    sino a quando non è prevista regola ASSEMBLEARE (o di legge) l'amministratore può seguire "una sua linea" .... nulla vieta che l'ASSEBLEA (con la dovuta %) rettifichi tale modalità-di-gestione...."emanando una regola condominiale"

    concludo :
    conosco un condominio (con negozi) dove è stata applicata la stessa % - forse non è "completamente giusto" (oggettivamente, ci sono pro e contro) perchè i negozi non hanno radiatori....ma il condominio ha approvato questa "ripartizione di base"
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Le valvole contabilizzazione del calore servono per pagare le ore di consumo calorico, la percentuale fissa serve per pagare la manutenzione dell'impianto anche a chi non utilizza il riscaldamento per vari motivi, l'amministratore deve dividere per mm. della tabella del riscaldamento, e non può fare altro che adeguarsi
     
  7. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    scusami ADIMECASA : adeguarsi a cosa ?
    • c'è legislazione che dice che "per la parte fissa" deve adeguarsi OBBLIGATORIAMENTE alla colonna "ripartizione mm consumi-riscaldamento"?
    • e se l'assemblea a VOTATO (in modo corretto) e APPROVATO una proposta che invece deve applicarsi IN ALTRO MODO ? (non mi pare questo il caso....ma nn è stato specificato se l'assemblea aveva precedentemente votato questa applicazione....come il condominio a cui mi riferivo)
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ale 1977 dice che non è stato deliberato in assemblea ma dall'amminstratore
     
  9. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ...ma la "delibera dell'amministratore" (chiedo conferma) è una specie di "decreto legge": se il condominio la approva...o la varia....tutto OK, altrimenti se l'assemblea-condominiale (non il "singolo" o "gruppi" di condomini) NON-LA-CONTESTA .... rimane "in essere"
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    effemme8 ti stai attaccando sui vetri, leggi bene le risposte
     
  11. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ?
    non capisco : non sono un amministratore...e conosco le "usanze" di certi amministratori...

    ho chiesto solo un parere (una conferma su quanto ho richiesto) :
    • se l'assemblea non ha "votato nulla" .... e non esiste "legge superiore specifica".....e l'amministratore conosce esclusivamente dei pareri:
      • per mia esperienza personale diretta, "nella maggior parte dei casi" l'amministratore si comporta (o si dovrebbe comportare) come "buon padre di famiglia" e decide una strada....fino a quando L'assemblea non lo vincola in altro modo
    NON E' COSI' ?
     
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La quota fissa, stabilita dall'assemblea, tipicamente pari al 10% e di norma basata sui millesimi della tabella del riscaldamento, tiene conto del calore di cui beneficia un condòmino anche se ha i caloriferi spenti: le pareti di confine con le altre u.i. fanno da corpi scaldanti in senso stretto.
     
  13. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Preciso che la divisione della quota fissa in parti uguali non è stata decisa ne dall'assemblea, ne dall'amministratore, ma è stata applicata direttamente dalla ditta che effettua le letture. Non abbiamo tabelle millesimali per il riscaldamento e sul regolamento non è indicato nulla a riguardo.
     
  14. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Strano che la ditta si prenda queste libertà: è poco professionale! Anche qui è sovrana l'Aseemblea dei condòmini!
     
  15. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    GIUSTISSIMO !

    E' sovrana .....ma nel frattempo (....nel senso : sino a quando l'ASSEMBLEA non decide) ?
     
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :stretta_di_mano::pollice_verso:come non avete le tabelle di riscaldamento? fino ad ora come facevate i riparti del riscaldamento centralizzato
    per jac0 Aseemblea cosa significa
     
  17. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'assemblea confermi o meno l'aliquota fissata dalla ditta, nonché il criterio di ripartizione.
     
  18. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    quindi,
    sino a quando l'assemblea non si riunirà per " votazione valida", la DITTA "forte della NON risposta" richiederà quanto dovuto nel modo più giusto (per lei) possibile ..... poi l'assemblea si regolarizzerà (tra conodomini) a posteriori per le eventuali discrepanze "subite" ( ...ma non per colpa della DITTA....)
     
  19. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non è difficile rifare i conti subito.
    Se ad es. l'importo del consumo di gas è € 10.000 e l'assemblea a maggioranza adotta:
    - il 20% come aliquota indifferenziata
    - la tab. del riscaldamento come tab. di ripartizione dell'importo indifferenziato, allora:
    l'importo indifferenziato è per l'u.i. i-esima: 20% * mmi/1.000 * 10.000 (con tot. = € 2.000)
    l'importo differenziato è per l'u.i. i-esima: 80% * mc i/mc tot. * 10.000 (con tot. = € 8.000),
    ove mc significa metri cubi.
     
  20. Areszed

    Areszed Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per il nostro condominio fa testo il regolamento condominiale che prevede una quota fissa del 30% successivamente ripartita tra i condomini su base millesimale.
    Il rimanente 70% viene ripartito in base ai consumi (alla lettura dei contacalorie).
    Quindi se in condomino tiene il riscaldamento spento pagherà solamente la quota fissa.
    Per prima cosa andrei quindi a verificare eventuali indicazioni del regolamento di condominio.[DOUBLEPOST=1393341830,1393341551][/DOUBLEPOST]
    Eccoti un link utile http://www.contabilizzazionecalore....c7c6ad26/db2796737d45a9287c2e9ef85aa972d7.pdf
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina