1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. BICE

    BICE Nuovo Iscritto

    sto cercando di acquistare casa..all'atto della firma del compromesso abbiamo fatto aggiungere
    un articolo che imponga al venditore la consegna, entro 15 giorni dalla stipula, di tutti i
    documenti necessari alla banca per la concessione del mutuo (abitabilità, plani,etria catastale firmata).
    Sono a 2 giorni dalla scadenza dei termini ed il venditore, che ha già intascato 50.000€, non mi ha fatto pervenire
    nulla. Se non dovesse rispettare i termini per la consegna della documentazione, potrei decidere di
    retrocedere ed annullare la vendita, ottenendo indietro, oltre alla cifra già consegnatagli, anche
    un cospicuo risarcimento danni?
    E la commissione dell'agenzia, invece, devo considerarla persa?

    Grazie
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Entro 15 gg dalla stipula del compromesso, immagino!
    Immagino che non vi siano grossi problema a fornirvi tali documenti e pertanto non farei il fiscale al massimo, perchè metti che poi la tua banca ritardi la delibera mutuo od altro e quello inadempiente divieni tu.
    In linea di principio tu potresti anche retrocedere, ma come ben capisci non sono questi termini di inadempienza grave che ti potrebbero permettere di mirare alla richiesta del doppio della caparra, ad indennizzo dei danni subiti. Ricordati che hai anche diritto, sempre e comunque a richiedere, oltre il doppio della caparra confirmatoria ai sensi di legge, anche i danni, ma.....una causa legale lunga e costosa non te la consiglio, almeno con la giustizia Italiana.
     
    A BICE e piace questo messaggio.
  3. BICE

    BICE Nuovo Iscritto

    In realtà l'agenzia immobiliare prima ed il venditore adesso, non hanno ancora fatto richiesta al comune del certificato di abitalbilità o della concessione edilizia che il perito della banca ha ritenuto indispensabili ai fini dell'inoltro della perizia. Purtoppo però dal momento della richiesta all'amministrazione comunale del certificato di abitabilità alla sua consegna intercorre almeno una settimana, dall'invio della relazione del tecnico alla banca almeno un mese per la concessione del mutuo e nel frattempo sono quasi giunta alla data del rogito senza un quattrino in mano...!concordo con l'osservazione relativa ai tempi della giustizia italiana, ma mal sopporto l'atteggiamento menefreghista e disonesto del venditore in questione..non so se sarebbe comunque disposto ad attendere i nostri tempi.. :triste:
    Grazie comunque, sei stato molto gentile :)
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Forse per la Legge "silenzio assenso" basta presentare la richiesta di abitabilità e quindi se ti forniscono la domanda con il timbro del Comune, il Perito potrebbe procedere, ma come vedi stiamo parlando di una materia, "burocrazia" che in Italia ha contorni indefiniti ma giganteschi.
    Coraggio
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina