1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Gian Piero

    Gian Piero Nuovo Iscritto

    Nel nostro condominio ci si pone il quesito se le spese condominiali fino ad ora addebitate seguendo la tabella dei millesimi di proprietà sia corretta.
    DOMANDA: una volta definiti i millesimi in base ai mq. di pertinenza si devono applicare aliquote in base a piano, tipologia, destinazione d'uso o altro?
    Se si possiamo avere una tabella (se esiste) che possa esssere utile da proporre in fase di discussione?
    Grazie Gpa
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Elaborare una tabella millesimi è un'arte con diverse dottrine, tutte parimenti rispettabili, ma da valutare anche in funzione dell'immobile.
    Innanzi tutto ricordiamo che esiste la tabella di proprietà e quella di ripartizione spese, due tabelle con finalità differenti.
    Le superfici in mq. sono fondamentali, il piano nell'uso delle scale ed ascensore è rilevante. Ma spesso si utilizza anche un peso del valore di stima omogenea delle singole unità, ad esempio gli attici possono avere una valutazione maggiore e pesare nella formazione delle tabelle. Se il condominio non è solo di unità abitative le cose si complicano. Le parti commerciali vanno valutate, o gli uffici, anche in funzione dell'afflusso di pubblico.
    Ecco come un bravo tecnico può essere fondamentale nella elaborazione.
    Un suggerimento, che tutti deleghino l'incarico al tecnico che diverrà di fiducia di tutti, e magari accettino l'elaborato, qualunque esso sia, preventivamente, perchè quando poi verranno presentate in assemblea non ci sia chi non approva il professionista e si debba ricominciare. Approvare all'unanimità è un'impresa, ancora una volta emerge la grande importanza che il tecnico sia esperto e capace.
    Adriano Giacomelli
     
  3. Gian Piero

    Gian Piero Nuovo Iscritto

    grazie messaggiio chiaro, ma la mia domanda é: quali sono mediamente i paramentri o le aliquote che si applicherebbero.
    Al momento diciamo che nel ns condominio l'aliquota è 1 tanti millesimi, tante spese condominiali senza applicare aliquote; la casa è dei primi del 900 su due piani senza asensori con solo due mini appartamenti abitabili nei sottotetti, qualche negozio ed un ufficio non esposto al pubblico.
    Sarei estrememente grato per un ulteriore aiuto poichè domani, lunedì avremo una riunione straordinarie ed uno degli argomenti sarebbe appunto una possibile revisione delle tabelle millesimali.
    Grazie ancora Gpa
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Scusa ma a che titolo si vuole una revisione? La revisione deve essere approvata all'unanimità. Se avete già dei millesimi, è tuo interesse modificarli? il perchè?
     
  5. Gian Piero

    Gian Piero Nuovo Iscritto

    li fatto è che uno dei condomini, nuovo proprietario dell'unico ufficio all'interno dello stabile, non è soddisfatto della tabella millesimale che a suo tempo era stata elaborata da uno studio tecnico abilitato.
    ed è l'unico a non essere soddisfatto...........mi confermi che per la revisione della tabella è necassaria l'unanimità?
    grazie ma io sono proprietario di circa 270 millesimi ed ho sempre avuto un amministratore che recentemente è stato cambiato per volere dell'assemblea. Non era un cattivo amministratore ma a volte non dava tutta la disponibilità che alcuni proprietari avrebbero preteso, anche per piccole questioni.
    Grazie per l'aiuto, Gpa
     
  6. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Scusa, ma uno che arriva per ultimo ed è scontento dei millesimi, già si qualifica per quello che è. Ma a che titolo,poi, non sarebbe soddisfatto?
    Se voterete che i millesimi non vanno modificati, siete nel vostro pieno diritto. Solo all'unanimità si modificano i millesimi.
     
  7. Gian Piero

    Gian Piero Nuovo Iscritto

    non immagini quanto mi faccia piacere avere un aiuto di questo genere............ grazie!
    l'insoddisfatto ha acquistato da mia cugina un immobile che ha ristrutturato con grande cura e poi destinato all'ufficio della miglie che è divenuta l'amministratrice dello stabile, e credono coo 40/1000 di comandare!
    Loro accampano la scusa che negozi, uffici, appartamenti dovrebbero avere aliquote diverse??????????????è vero???
    E SE VERO IN QUALE MISURA? io ovvio che seguirò il tuo preziosissimo consiglio, peccato che tu sia di Udine, ti chederei di farmi da consulente , ma io sono a Monza..........
    grazie nuovamente
     
  8. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Tanto per darti una dritta: Ha ristrutturato? se ha fatto miglioramenti, ampliamenti, potrebbe essere nella posizione di dover pagare di più che di meno! Ha trasformato un locale abitativo in commerciale? (ufficio?) sicuramente dovrebbe pagare di più, maggior affluenza di pubblico, maggior incidenza sulle spese di pulizie scale, di ascensore, luce scale, accessi e parti comuni.
    Comunque sia non entrare nella tentazione di far revisionare le tabelle, avresti una spesa certa di molti €*per l'incarico professionale, molte baruffe in assemblea e poi avresti spese condominiali che differenziano di pochi €*/anno, quindi spese certe per risparmi minimi ed incerti.
     
  9. Gian Piero

    Gian Piero Nuovo Iscritto

    chiarissimo, grazie infinite mi rifarò vivo per ulteriori consulenze, se non disturbo.
    molto garato per l'auito ciao, Gian Piero Agosti.
     
  10. Gian Piero

    Gian Piero Nuovo Iscritto

    ultimo, per ora, quesito: è accettabile che uno dei condomini proprietari sia anche l'amministratore del condominio? non è ipotizzabile un conflitto d'interesse? grazie
     
  11. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Si non c'è nessun problema-
     
  12. mushu

    mushu Nuovo Iscritto

    leggendo il dibattito di cui sopra, mi viene da chiedere una conferma importante per me:
    dal momento che in sede assembleare per l'approvazione delle carature millesimali, è stata messa a verbale la contestazione fatta da me e da un altro condomino sulla ripartizione di alcune spese, si può affermare che tale approvazione
    non c'è stata; in questo caso, si ricomincia da capo, visto che porteremo avanti anche la irregolarità della richiesta della retroattività di dette carature... ho capito bene? apprezzo molto questa possibilità di approfondimento, grazie
     
  13. maurizio76

    maurizio76 Nuovo Iscritto

    salve sono un nuovo utente .-
    i miei m illessimali sono stati ritoccati da 23,17 a 22con il nuovo amministrattore. come mai e successo questo a me e meglio pago un po di meno
     
  14. augusto1

    augusto1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    salve vorrei sapere se e' normale che un negozio con una sola vetrina senza accesso al portone principale del palazzo in cui si trova abbia piu millesimi di condominio essendo anche molto piu piccolo di un appartamento nello stesso stabile . gode solo di alcuni servizi del condominio tra cui ritiro spazzatura dal cortile riscaldamento con un solo radiatore di tre elementi lungo un metro e 80 cm per una superfice di metri qudrati 40.
     
  15. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Qualcuno di voi lo avrà votato. Non è incompatibile, spesso è una persona di tale buon senso e che presta la sua opera a buon mercato e diviene amm.re
     
  16. maurizio76

    maurizio76 Nuovo Iscritto

    ciao rispondevi a me
     
  17. Emi

    Emi Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ciao Gian Piero, noi abbiamo avuto un amministratore - condomino, che dopo due anni non e' stato riconfermato per diversi motivi. da una parte , se l'amministratore e' coinvolto nelle spese, pare chiaro che debba cercare di risparmiare il piu' possibile perche' il risparmio degli altri e' in parte anche il suo, dall'altra parte, potrebbe risparmiare personalmente incaricando per i vari servizi, aziende che in qualche modo possano fargli avere un vantaggio a scapito pero' degli altri condomini. però normalmente, i preventivi per i vari servizi da effettuare nel condominio vengono accettati dall'assemblea e non dall'amministratore, a meno che quest'ultimo non abbia regolare delega. io, per personale esperienza, preferisco che l'amministratore sia esterno.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina